BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Facebook lancia la sua Email

La nuova webmail ha già un potenziale di 500 milioni i utenti contro i 364 milioni della più potente sul mercato, Hotmail.

Più informazioni su

Da San Francisco il potente social network, Facebook, ha lanciato ufficialmente la sua sfida a Google, Yahoo, GMail e Hotmail sulla posta elettronica. Il nuovo servizio di Facebook era già stato annunciato a gennaio, ma l’amministratore delegato Mark Zuckerberg ha ufficializzato il lancio questa sera facendo tremare i per ora incontrastati rivali.
IL NUOVO SERVIZIO – La nuova webmail firmata Facebook infatti ha già, prima di nascere, un potenziale di 500 milioni i utenti contro i 364 milioni della più potente sul mercato, Hotmail. Non solo ma la potentissima nuova e-mail dal nome Project Titan supporterà Imap e Pop3 per cui i messaggi potranno essere spediti senza l’accesso al sito web. Potrà inoltre usufruire degli indiritzzi personalizzati di facebook. Bisogna solo vedere se sarà un servizio riservato ai soli utenti Facebok o a tutti: questo sarà questa sera Zuckerberg a svelarlo.
Secondo Zdnet il sito di tecnologia di Cbs il nuovo servizio di email di Facebook potrebbe essere integrabili con la versione web di Office la celebre suite per ufficio di Microsoft. L’alleanza tra il social network e la casa di Redmond avrebbe l’obiettivo di sfidare il principale «rivale» di Facebook, vale a dire Google.
ZUCKERBERG – Nel presentare il prodotto Zuckerberg, ha spiegato che la posta elettronica di Facebook mira a completare i servizi dei 500 milioni di abbonati al social network. «Non si tratta di una semplice e-mail – ha spiegato Zuckerberg – ma piuttosto un moderno servizio di messaging». In servizio infatti, ha spiegato, sarà più modellato come una chat che come una e-mail tradizionale. Ogni utente Facebook avrà un indirizzo di posta facebook.com che sarà integrato con gli altri servizi del network attraverso canali di comunicazione multipla. Sarà fornita una «social inbox» per filtrare i messaggi e ogni utente avrà una storia di conversazioni registrata.
 
(da corriere.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.