BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mille anni di Europa in cinque minuti, video

Nel corso degli ultimi mille anni la cartina geografica dell'Europa è mutata continuamente. Ecco il video che la racconta in 5 minuti.

Più informazioni su

Nel corso degli ultimi mille anni la cartina geografica dell’Europa è mutata continuamente. Invasioni, conquiste e sanguinose battaglie hanno spostato periodicamente i confini delle nazioni del Vecchio Continente: alcune tra queste sono nate dopo guerre di religione o di liberazione e poi con il tempo hanno assestato le loro frontiere. Altre invece, sono scomparse dopo nuove invasioni. Lo racconta in modo singolare il video-mappa 10 Centuries In 5 Minutes (10 secoli in 5 minuti),  visto da oltre 375.000 utenti.
CONFINI DAL MILLE – Il filmato interattivo, in soli 5 minuti, racconta progressivamente i cambiamenti territoriali avvenuti nel Vecchio Continente. La prima immagine che si nota all’inizio del video mostra la cartina dell’Europa nell’anno Mille, in pieno Medioevo. Il nostro continente è dominato dal Sacro Romano Impero, nato nel 962 D.C. dopo che Ottone I di Sassonia si è fatto incoronare imperatore da papa Giovanni III. Il suo potere si estende su un agglomerato politico che tiene assieme territori tedeschi e italiani. Il giovane Impero, che nel corso dei secoli si espanderà e si rafforzerà, durerà quasi 900 anni, fino a quando nel 1806 Napoleone Bonaparte ne decreterà formalmente la fine. Nella stessa immagine compaiono i primi stati-nazione come la Francia e l’Inghilterra che sebbene non abbiano l’estensione territoriale attuale, dimostrano di avere alle spalle una lunga storia unitaria. In basso invece si nota la Spagna quasi completamente assoggettata al dominio musulmano.
L’EUROPA DI OGGI – Con il passare dei minuti ecco che il volto dell’Europa diventa sempre più familiare. I musulmani sono progressivamente cacciati via dalla Spagna e Granada, l’ultimo avamposto islamico in terra iberica, è liberata e la "Reconquista" è portata a termine. Gli stati-nazione, dopo la pace di Westfalia (1648) cominciano a farla da padrone nel Vecchio Continente. Dopo la rivoluzione francese e l’avventura napoleonica, i confini europei sembrano essere fissati definitivamente nel 1815 con il Congresso di Vienna. Ma nuove rivoluzioni patriottiche metteranno in crisi il sistema di alleanze ideato dal cancelliere austriaco Metternich e a metà ottocento nasceranno nuovi stati-nazione, tra cui l’Italia e la Germania. Il video termina con i mutamenti successivi alla caduta del Muro di Berlino. Scompare l’Unione Sovietica e ritorna la Russia. La Germania per oltre 40 anni divisa in due stati, diventa un’unica grande entità territoriale europea. Infine, le recenti guerre in Bosnia, Kosovo e Serbia ridisegnano la mappa della penisola balcanica.

GUARDA IL VIDEO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.