BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Aeroporto, Tentorio fissi un limite ai voli” video

Lista Bruni, Partito democratico, Italia dei Valori, Verdi e Udc infatti chiedono al primo cittadino di impegnarsi a sostenere l???invalicabilit?? del limite massimo di voli dello scalo di Orio al Serio.

“Il limite massimo dei 68 mila e 500 voli previsti nel piano di sviluppo di Orio deve essere invalicabile”. Si potrebbe definire quasi un aut aut la richiesta presentata dall’opposizione al sindaco Franco Tentorio. Lista Bruni, Partito democratico, Italia dei Valori, Verdi e Udc infatti chiedono al primo cittadino di impegnarsi a sostenere l’invalicabilità del limite massimo di voli dello scalo di Orio al Serio: esattamente 68.570 all’anno, come previsto dal piano di sviluppo. Le minoranze hanno presentato un ordine del giorno che il Consiglio comunale sarà chiamato a votare soprattutto in virtù delle ultime prese di posizione di più esponenti politici ed economici a sostegno di uno sviluppo dello scalo orobico. “Noi vogliamo fare chiarezza su un punto fondamentale – spiega l’ex sindaco Roberto Bruni – sentiamo parlare da troppe parti di sviluppo dell’aeroporto in maniera troppo indefinita e indeterminata. Noi non abbiamo nulla contro la struttura, che ha una valenza importantissima per tutta la Bergamasca, però bisogna ragionare anche in un’ottica di sostenibilità ambientale. Uno sviluppo indiscriminato farebbe saltare questo equilibrio. La nostra iniziativa è molto semplice e chiara: il sindaco e chi lo sostiene devono metterci la faccia e prendersi le loro responsabilità”. Elena Carnevali, capogruppo del Pd, punta il dito contro il presidente della Provincia Ettore Pirovano: “Francamente non capiamo la sua posizione. Pirovano sostiene uno sviluppo aggressivo, senza porre chiari limiti di crescita”. Sulle parole di Rossano Breno, presidente della Compagnia delle Opere, che ha sostenuto la necessità di uno sviluppo dello scalo, la consigliera Carnevali è chiara: “Penso che abbiano risposto già autorevoli esponenti come Zonca e Zanetti o Mazzoleni, che hanno fatto notare il grande contesto di delicatezza in cui è inserito l’aeroporto”. “68 mila è un limite davvero invalicabile – ribadisce Giuseppe Mazzoleni, Udc – siamo tutti assolutamente d’accordo che Orio è una grande risorsa, dobbiamo però pensare anche a una crescita sostenibile”. Il verde Pietro Vertova chiede lumi sulle curve isofoniche: “Non possono essere uno strumento puramente descrittivo, devono essere delle norme che vincolino la possibilità di inquinamento acustico. Altrimenti non servono a nulla”.

L’APPELLO  Caro sindaco, venga a spiegare le curve isofoniche

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pavel

    e chi ha parlato di complotto?
    e chi dice che non passerebbero comunque dalle parti di Colognola? semplicemente qualcuno in meno
    povero o buono?

  2. Scritto da pavel

    leggo un’invidiabile assonanza fra “Mix”, “generale” e prima ancora “el barto” per cui a volte sono anche diventato pure “buon pavel”.

    Queste reazioni riassumono bene l’atteggiamento di fondo di tanti: Colognola taci e sopporta …soprattutto perchè altrimenti magari un pò di fastidio arriva anche a noi.

    che dire? complimenti!!!

  3. Scritto da generale

    per pavel:
    personalmente non conosco nè mix nè el barto e trovo del tutto gratuito che mi associ a due soggetti dei quali condivido solo in parte i commenti pubblicati. L’unica cosa che ci accomuna è il buon senso e la correttezza morale di chi non pretende che i propri problemi (asseriti) personali vengano risolti a spese della comunità.
    Rammento che siamo nell’operosa bergamo e non nel regno delle due sicilie. Auguri pavel (sperando che le giungano non coperti dal rumore degli aerei…)

  4. Scritto da el barto

    Ecco, ci mancava il complotto!!! Se alcune persone non la pensano come me allora vuole dire che sono in combutta. Magari al soldo della SACBO o del Sindaco.
    Il problema è che, come dice il generale, le persone di buon senso capiscono che è IMPOSSIBILE che gli aerei in decollo evitino Colognola o Grassobbio. Potranno virare prima o dopo, a destra o a sinistra ma purtroppo passeranno sempre su Colognola e Grassobbio. Bella anche quella dell’aumento dei tumori… ma perfavore!!!

  5. Scritto da Mix

    Povero Pavel……..

  6. Scritto da Mix

    Caro Pavel, probabilmente lei non vuole capire (troppi aerei le girano per la testa) che da Colognola nessuno vi vuole cacciare, avete tutto il meglio!!! Tangenziale/autostrada/aeroporto/ecc. ma almeno abbiate il buon gusto di non lamentarvi per una vostra libera scelta.

  7. Scritto da al poeret (42)

    gli aerei di orio al serio sono tutti nuovi!!! e poi scusa …….. quale è il numero limite di auto euro 4 che può circolare al giorno?? ma dai, piantatela!!!

  8. Scritto da pavel

    abbiate almeno il buon gusto di non spiegare perchè Colognola non dovrebbe protestare (non lamentarsi, prego)
    l’autostrada non si sposta, la tangenziale neanche, un pò di voli si, si possono spostare.

  9. Scritto da polaroid

    Tentorio non vuole spostare i voli perchè non vuole che si spostino i voti…quelli di colognola li da’ per persi, mica di dare un fastidio a qualcun’altro, meglio concentrare tutto su un quartiere e farlo passare per lamentoso… comunque è proprio vero che il “rumore” (compreso quello delle proteste) da’ fastidio: basta vedere i commenti di chi diventa sordo al confronto e magnifica l’aeroporto demonizzando altri cittadini

  10. Scritto da paolo

    scusate la domanda: ma il sindaco di bergamo che potere avrebbe di mettere un limite ai voli?

  11. Scritto da e

    non c’è un argomentazione che tenga. Fareste ridere, se non fosse tutto così patetico.
    Non cè un argomento, dicasi uno, chi chi pretende che solo Alcuni abbiano TUTTO il disagio.
    Altro che extracomunitari.
    Siete beceri e insulsi.
    L’unica fiammella che sia una mano che firma per molti nomi.
    Ma è cmq squallido.
    Portate solo argoemnti per rinforzare la PROTESTA.
    SACROSANTA.

  12. Scritto da generale

    la cosa più bella di tutta questa discussione è che tanto gli aerei continueranno a disturbare il buon pavel visto che i poteri economici in campo mi ricordano tanto la sfida di davide (pavel) contro golia (sacbo).
    solo che questa volta vince golia!!

  13. Scritto da che figura, comitato!!

    guardate un po’ qua… occhio Comitato in che mani vi affidate…
    http://www.no-fly.info/index.php?option=com_content&task=view&id=963&Itemid=1

  14. Scritto da Osco

    a bg i casi di tumore sono aumentati del 30 35 % negli ultimi 5 anni : che c’ entri un pò anche l’ inquinamento dovuto dal potenziamento dell’ aereoporto ?

  15. Scritto da Ampersand

    Bloccare i voli (=i passeggeri) equivale, nel breve-medio termine, a perdere passeggeri fino alla chiusura dello scalo: quello che si voleva!
    A Linate si sono accorti in tempo…

  16. Scritto da Mix

    @50 Generale, da combattente, ha colto nel segno….. il fatto comunque è che certa gente (leggi Pavel) deve protestare e polemizzare a prescindere……. (se chiudessero l’aeroporto protesterebbero per il troppo silenzio) fa bene il Sindaco a non ascoltarli.

  17. Scritto da pavel

    caro El barto (29), gli aerei possono decollare verso colognola o grassobbio certamente, ma a ovest possono anche seguire l’asse interurbano.
    penso proprio che lei sia uno che abita vicino a colognolka e sa bene che qualche volo in meno a colognola (che rimarrebbe comunque la più disturbata si badi bene) e qualche volo di più intorno a colognola disturberebbe tutti quelli che qui fanno tante prediche.
    la “spazzatura”(=rumore aerei) è di tutti, solo che sembra che solo Colognola debba sopportarl

  18. Scritto da Mix

    Concordo con El Barto e con chi ha scelto per l’abitazione una zona tranquilla, non come il buon Pavel che sceglie Colognola, da sempre sulla rottta degli aerei e poi li vuole mandare a casa altrui. Anzichè far perdere tempo e denaro alla comunità per insonorizzarvi gli appartamenti cambiate casa….. cosa vi trattiene??? Forse la possibilità di scucire qualche denaro all’aeroporto….. almeno siate sinceri!!!

  19. Scritto da poeret

    @37 sò che le macchine sono perennemente limitate.. vedi anche periodo ottobre-marzo no euro 0 e i lcittadino deve rinnovarsi e spendere..mentre gli aerei continuano ad aumentare e il rpivato continua ad incassare..

  20. Scritto da pavel

    la sua proposta Mix si chiama “deportazione”, le è chiaro?

  21. Scritto da pavel

    l’inceneritore è a grumello

  22. Scritto da generale

    a tutti pongo le domande a cui mi vorrete rispondere se siete in grado: quantoi è rimasto indisturbato il distributore di benzina in città alta ad inquinare; è stato bonificato?? quanto cromo c’è ancora nelle falde acquifere della bassa?? quanto petrolio nel nostro mare meditteraneo??linquinamento dell’aereoporto è solo un pretesto per persone come (ad esempio @9 marco) che fanno solo del mero populismo perchè non hanno altri argomenti! E’ finita l’era della roma ladrona. ORIO FOR EVER

  23. Scritto da pavel

    non è che sentono il rumore che non c’è, ma sono i dati che dicono che c’è il rumore che sentono

  24. Scritto da cio

    @12
    Ah ma allora non è l’aeroporto
    è che siete proprio contro il mondo
    Nodo scorsoio?

  25. Scritto da polaroid

    … favolosi questi devoti di Ryanair… porterebbero in processione la statua del patron di Ryanair O’Leary intonandogli canti di lode… non so se però riuscirà a sentirli, lui assiso nell’alto dei cieli.
    Questi pro aeroporto che vogliono marciare su bergamo mi sembrano tanto i milioni di padani che vogliono fare la rivoluzione… mavala’, mavalà…

  26. Scritto da orbita lata

    Bene Bene ma vedete. Voi la mettete in politica, voi contro Orio, perché ai fatti reali non sapete rispondere. Ora, io vi dico che voi siete parenti dei NoTav e tutta la compagnia briscola…

  27. Scritto da poeret

    X El Merendeiro ..ma sai la partenza di un aereo quanto inquina rispetto ad un auto? Te ne rend conto? E poi Oio è nella zona dei 30 comuni che fanno il blocco.. la coerenza, merce rara!! E poi non è che nessuno dice l’aeroporto deve chiudere, il fatto è che nn può svilupparsi all’infinito..tanto più che la pista è al limite, i parcheggi sono perennemente pieni (anche gli esterni) e quasi non ci si sta al suo interno.. nn parliam odei servizi :-(

  28. Scritto da luigi

    la cosa più divertente è che tutti (o quasi) quelli che vogliono l’aeroporto poi son contro lo stadio nuovo con la “scusa” che uccide il parco agricolo (o meglio dei campi incolti senza nemmeno un albero!!)

  29. Scritto da P.G

    Io mi domando solo una cosa.Ma perchè il limite dei voli non l’ha fissato l’ex amministazione con il sindaco Bruni in testa.Credono di essere sapientoni in tutto e quando possono operare stanno fermi e zitti.Quando sono in minoranza pontificano su tutto.Ma sono credibili?Liberiamoci da questi protettori e con pazienza e dialogo forse otteremo qualcosa.

  30. Scritto da el barto

    Certo, non importa dove ma basta che spostino la rotta vero PAVEL.
    Così casa tua riacquista valore e qualcun’altro sentirà il rumore, NIMB dicono gli americani.
    Nessuno glorifica Ryanair ma visto che c’è ogni tanto la uso per viaggiare in europa. Fatelo anche voi, anche con altre compagnie, così vi accorgerete di quanto siete BOTTEGAI E FILISTEI.

  31. Scritto da Laura

    Sbaglio o c’era un mio commento in coda?
    Aspetto il mio turno, con il motore spento.

    Il commento era per il sig. Bonini che da 30 anni respira l’aria dell’inceneritore adiacente senza protestare.
    Di contro protesta per il ritardo sulla progettazione di aerei elettrici con un certo anticipo.

  32. Scritto da GREATGUY

    I LIMITI CE LI AVETE VOI IN TESTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11111

  33. Scritto da e

    @24. Ho usato 2 volte da quando c’è a Orio sta cavolo di Ryan air.
    Bottegai? Filistei? E de che?
    Se non accetti neanche un cambio (o meglio una distribuzione più equa) delle rotte che vuoi?
    Godere i vantaggi e che solo alcuni sfortunati si smazzino gli svantaggi?
    Filistei chi?
    Se gli argomenti sono questi…

  34. Scritto da pavel

    no caro El barto, che spostino un pò di voli anche su altre rotte così un pò di aerei per uno un pò meno rumore a colognola…volete sempre metterci il di più per far vedere come son pezzenti quelli di Colognola, ma non è così.

    ah casa mia non rientrerà nelle curve in ogni caso, non si preoccupi, ma se uno pensa solo al suo giardino e pensa solo a zittire quelli del giardino di fianco perchè non raccolgono la spazzatura di tutti non si va da nessuna parte

    più NIMB per tutti, anche per lei

  35. Scritto da el barto

    Ma quali rotte??? Gli aerei o decollano verso Colognola o verso Grassobbio. Alternative non ce ne sono. Solo che da Colognola sono difficoltosi gli atterraggi. Ho speso un pò di più ma quando è stato il momento ho scelto una zona tranquilla, punto e basta, badando a non finire sulla rotta di decollo degli aerei o vicino a strade di grande traffico. La spazzatura di Colognola non la voglio, cambiate casa o tenetevi gli aerei.

  36. Scritto da volo dove mi pare

    anch’io sceglierei una zona tranquilla, tipo i colli di Bergamo.
    Ma non posso permettermeli.
    E fissare dei limiti non mi sembra altro che un fatto civile.
    In autostrada si può viaggiare a 250 l’ora?
    Un auto si guida a qualsiasi età o ci sono limiti di età e di salute?
    Chiunque può guidare un treno o un camion?
    Sviluppo è qualcosa di diverso da profitto.
    Mettetevelo in zucca

  37. Scritto da "Non col vento"

    Posizione ahimè strumentale, dal momento che nel precedente madato si poteva fare di meglio, a cominciare da qualche forma di regolazione del conflitto di interessi e da un uso più mirato dei dividendi.
    Comunque mi sono ormai convinto che, al di la dei benefici territoriali, la pianificazione aeroportuale deve essere unica e statale.
    Alla fine sarebbe più efficiente dal punto di vista dell’interesse generale (un’altra riprova di quanto sia dannoso il federlismo all’itliana).

  38. Scritto da polaroid

    una proposta: prendete una cartina (tipo google earth) e prolungate l’asse della pista verso ovest,…. passa su Colognola? la risposta è no (e io che pensavo che gli aerei decollassero diritti)
    …forse è per questo che i cittadini sono così inc… ed infatti è per quello che dicono: un po’ per uno, non dicono”non nel mio giardino” ma “non solo nel mio giardino”… ma la verità è che chi l’ha scampata, sa che cosa ha scampato!

  39. Scritto da animal

    piccolo appunto per i nostri destrorsi amichetti di bergamonews…
    se volete fingere almeno fino in fondo di essere istituzionali nei vostri articoli non titolate “minoranza” o “minoranze” ma opposizione come si addice a giornalisti seri.
    ad ogni modo limiti aeroportuali doverosi.

  40. Scritto da Giovanni

    La minoranza di oggi è la maggioranza di ieri.Chiedono ad altri ciò che loro(Bruni e c.)non hanno voluto ne saputo fare.I soliti quaraqquaqua!

  41. Scritto da Bisso

    @30
    vedi che parli a vanvera? Cosa c’entra la velocità in autostrada? In autostrada si può limitare il numero di macchine che la percorrono?

  42. Scritto da Fila Rossi

    @22
    io voglio lo stadio nuovo. E’ solo che qui non si sa quando si costruisce.
    Ad ogni modo, ecco un’altra persona NoOrio che prende come argomento la politica. Perché solo di quello potete parlare. Argomenti a vostro favore non ce ne sono.

  43. Scritto da Posillipo

    @21
    sai quante macchine ci sono a Bergamo e quanti aerei partono? Conosci le propozioni? Poi vediamo se inquina di più la macchina o l’aereo. Ah dimenticavo: voi siete quelli dei no argomento e del diniego della realtà (=Arpa data sheet)

  44. Scritto da Mix

    E basta….comprano le case vista autostrada, adiacenti inceneritore, sulla rotta di decollo degli aerei. Posso sinceramente dispiacermi per loro che sfortunatamente non possono permettersi altro, ma non possono poi pensare di bloccare il Paese accampando disagi che gia’ non conoscevano.

  45. Scritto da P. Picossi

    Giornalisti e politici da strapazzo di tutta la bergamo parliamoci chiaramente e fuor dai denti
    Lo sviluppo compatibile NON deve mai e IN NESSUN CASO pretendere a priori un limite invalicabile né ai passeggeri né ai voli.
    Guardate: NON NE POSSIAMO PIU’. Siamo pronti a marciare sul comune e sulla provincia. In strada come Napoli e peggio di Napoli!!

  46. Scritto da Quadri

    Bene, ora da questo articolo capisco che avevo ragione. L’obiettivo era chiudere l’aeroporto.
    Le falsità di colognola e di chi finora li ha avvallati!

  47. Scritto da Andrea

    Equilibrio nello sviluppo? quale equilibrio che oramai gli aerei passano da una finestra all’altra delle abitazioni… basta con sta lagna… lo sviluppo sostenibile ci sarebbe stato se non si fosse costruito fino sulla pista dell’areoporto… ora è cosi e c’e’ poco da fare…. sfruttiamo almeno questa risorsa del turismo…. costruiamo vie che permettano ai turisti di visitare la provincia muovendosi senza ingorghi…questo è l’unico sviluppo possibile… ma nessuno ci sente..ovviamente..

  48. Scritto da pavel

    peccato caro Vertova che Colognola sia li da non meno di trent’anni….

  49. Scritto da Deep

    Possiamo mettere il limite del primo aereoporto europeo più 1.
    Ma la compatibilità ambientale, sia acustica che altro, non è derivata dal numero dei voli ma dagli investimenti in rapporto agli utili.

    Perchè non mettiamo un vincolo di quella natura?
    Ad ogni milione di euro di utile una percentuale per sicurezza e la compatibilità ambientale.

  50. Scritto da buconellacqua

    @4
    La Sacbo è stata costituita nel 16 luglio 1970

  51. Scritto da Marco

    Questi che non vogliono porre NESSUN tipo di vincoli poi sono quelli che mettono i manifesti con scritto BASTA CEMENTO dopo aver costruito e abusato in ogni dove nei territori dove amministrano da anni (ventennii ormai purtroppo).
    Le balle della Lega stanno venendo a galla insieme agli affari sporchi!
    AL NORD URLANO, A ROMA MAGNANO!

  52. Scritto da cittadino di Colognola

    Occorrerebbe edificare delle montagnette artificali (ma fatte con erba e sabbia) alte e atte a rifrangere il suono via dai centri abitati.
    Ma Colognola non ne ha poi così bisogno di queste montagnette, perché è una zona residenziale, e pertanto fuori dalle fasce più a rischio. Infatti, non è più inquinato di altri quartieri: si sta bene

  53. Scritto da mariobonini@libero.it

    abito a colognola da 30 anni.dallo scorso ottobre sono massacrato dai voli sul mio tetto.bravissimo bruni, ma tu e i tuoi perchè nella scorsa amministrazione non avete fatto ciò che oggi reclamate? bravo anche tentorio che sacrifica un suo quartiere come se fosse sindaco di un’altra bergamo.siamo messi male peggio che a napoli o reggio calabria .la differenza è che la’ ti sparano e qui ti eliminano con l’inquinamento degli aerei.meno male che la curia ci difende……….nell’aldilà…

  54. Scritto da el barto

    L’opposizione? Quelli che hanno governato Bergamo fino all’anno scorso?
    Ancora a non capire che l’aeroporto esiste da quando a Colognola c’erano 4 cascine e che le rotte sono giocoforza quelle. O dobbiamo mandare gli aerei sulle montagne per accontentare i residenti?
    Solo in Italia si fà sempre polemica. La situazione di Orio non è dissimile da quella di altre città europee.
    A Colognola o ci si adegua o si valuta di cambiare casa, semlice!!!

  55. Scritto da Laura

    Sig. Bonini, se abita a Colognola da 30 anni ci puo’ dire se è al corrente da quanti anni Colognola è soggetta ai fumi dell’inceneritore che adiacente?

  56. Scritto da El Merendeiro

    Preoccupatevi dell’inquinamento automobilistico, di quello delle chimiche, non dell’aeroporto.

  57. Scritto da Dino

    Siamo al paradosso… bloccare lo sviluppo e tutto l’indotto che crea l’aeroporto di Orio per quattro gatti che sentirebbero “rumore” anche rintanati 100 metri sotto terra. Fatevi curare e lasciate lavorare e sviluppare il paese.

  58. Scritto da pavel

    quesata non è l’unica rotta possibile questo è il fatto.