BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Tradito dal gruppo? Assolutamente no Il primo responsabile del momento sono io

Queste le parole a bocce ferme del tecnico atalantino tre giorni dopo la sconfitta dolorisissima di Empoli.

Più informazioni su

"Ora più che parlare dobbiamo lavorare. Qualsiasi tipo di giustificazione ora come ora sarebbe irrispettosa sia nei confronti della società che dei nostri tifosi. Ripeto, dobbiamo lavorare di più e meglio. E’ un campionato difficile e lo sapevamo, non possiamo permetterci mai di far scendere la concentrazione altrimenti arrivano figuracce come quelle di Empoli”. Così un amareggiato Colantuono durante la conferenza stampa di Zingonia, la prima dopo la debacle di Empoli. “Abbiamo fatto un passo falso – le parole del tecnico – ed ora ci dobbiamo rimettere subito in carreggiata e sono convinto che lo faremo subito perché il gruppo di ragazzi che ho la fortuna di allenare è straordinario. Al di là della classifica abbiamo l’obbligo di continuare a correre perché la serie B non fa mai pause”. Quindi, nessun tradimento da parte dei giocatori? “Non voglio sentire parlare di tradimento – la risposta secca -, io per il gruppo andrò sempre nel fuoco. Il primo responsabile? Il sottoscritto che è dispiaciuto per la brutta partita contro l’Empoli ma che è convinto, e lo ripeto un’altra volta, che la squadra si rimetterà in moto alla grande non facendo più gli errori di sabato”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il giudice

    per @ 6
    Già fatto grazie.

  2. Scritto da francesco

    sissy e alessandro scusate e i giocatori secondo voi non hanno nessuna colpa???
    sono un branco di incapaci, questa è la verita! dentro solo gente motivata! in panca i vari tiribocchi, bellini, raimondi, eccetera!

  3. Scritto da REDS 65

    SVEGLIAAAAA !
    la pazienza non è infinita…

  4. Scritto da il giudice

    Ci mancherebbe altro che non sia il portodanzese il responsabile dello scempio classifica e di gioco attuale.
    Questa sua uscita da penitente in ritorno da Canossa lascia presagire sue nuove mirabolanti dichiarazioni.
    Ognuno si assuma sempre le sue colpe senza delegare al prossimo le stesse.
    Certo che le tavole del portodanzese ci mancheranno quando egli lascierà notte tempo la sua terra promessa orobica.
    Ricordiamolo cosi com’era e lasciamolo andare ad allenare in Papua Nuova Guinea.

  5. Scritto da il giudice supremo

    Vi ricordo che nonostante tutto siamo terzi in classifica… mah, certa gente dovrebbe cambiare squadra o dedicarsi a qualche altro sport da seguire… non il “portodanzese”…

  6. Scritto da angi

    Il dubbio è d’obbligo. questo tipo di intervista e queste risposte le ho già sentite. Una cosa è certa, l’Atalanta di fatto ha 2 squadre ma ciò nonostante ne una ne l’altra ha saputo trovare e praticare una continuità di gioco. Ogni sabato è un’incognita come se fosse la prima partita… Percassi cosa dice?

  7. Scritto da dan

    non è un passo falso come dice il cola, è l’ennesimo… novara, siena, reggina, frosinone, piacenza… fiducia nel mister e nella squadra ma devono dare molto di più !

  8. Scritto da anacleto

    Questo qua dobbiamo tenercelo perchè in giro ci sono solo scarti (Beretta Cagni donadoni ecc. ecc.) e si rischierebbe di cadere dalla padella alla brace. Mi auguro però che Percassi si muova subito per portare a Bergamo un allenatore vero già dall’anno prossimo. Possibilmente qualcuno che sappia insegnare calcio e abbia una minima idea di come impostare la squadra.

  9. Scritto da abroatan

    Ho sempre difeso Colantuono, pero’ adesso mi stanno venedo dei dubbi! Questo non e’ il primo passo falso e’ il secondo!!! Ci siamo gia’ dimenticati di Piacenza? E no il mio caro allenatore, cosi’ non si fa’!
    Questi ragazzi saranno pure un buon gruppo ma senza le giuste motivazioni non si va lontano!! ed e’ proprio Colantuono che deve fare questo lavoro!

  10. Scritto da sissy

    Se il primo responsabile di questa vergogna sei tu, Colantuono, fai una bella cosa: vattene a casa. Lo impone la dignità, parola forse a te sconosciuta. Come hai già dimostrato in passato.

  11. Scritto da alessandro

    Percassi sveglia! Il primo responsabile della situazione dice che è lui. Cambia prima che sia troppo tardi!