BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Chiediamo scusa ai tifosi per Empoli Qui c’?? pi?? pressione che in serie A”

Il capitano ci mette la faccia dopo il ko in Toscana: "Forse abbiamo un problema di tipo mentale, quando subiamo non riusciamo a reagire".

Più informazioni su

“Chiedo scusa per la prestazione di Empoli, abbiamo fatto malissimo e voglio sottolineare che la colpa è solo nostra e non dell’allenatore visto che le situazioni in cui abbiamo preso gol le avevamo provate durante la settimana”. Cristiano Doni si mette a nudo a TuttoAtalanta e si cosparge il capo di cenere dopo il 3-0 subìto sabato scorso. Scuse per la prestazione in Toscana, ma piccolo appunto sulle critiche rivolte da stampa e tifosi sul resto della stagione. “Addirittura ho sentito dire che non siamo più una squadra adatta per centrare la promozione – continua – e questo francamente mi sembra esagerato. Dobbiamo darci tutti una regolata: noi, stampa e tifosi. Insomma, tutti quanti dobbiamo resettare”. Critiche che arrivano per le aspettative che tutti hanno, critiche figlie anche di una rosa stellare (sulla carta) per il campionato cadetto. “In effetti è quasi più facile fare la serie A – la spiegazione del capitano –dove hai meno pressioni e puoi permetterti più passi falsi. Qui siamo obbligati non solo a vincere, ma a stravincere e diventa tutto più difficile”. Quindi, cosa non funziona? Cosa causa improvvisi blackout (oltre Empoli c’è stato quello di Piacenza e di Novara)? “Forse abbiamo un problema di tipo mentale, quando subiamo non riusciamo a reagire – la risposta –. A chi dà la colpa al tecnico magari adducendo il fatto che non sappia mantenere la tensione alta sbaglia: basta ricordarsi il primo anno di A che abbiamo fatto con Colantuono dove abbiamo messo a segno diverse rimonte. Ripeto, forse è un problema di testa, qualcuno di noi non è abituato a questo tipo di ambiente e sta facendo più fatica a sopportare la pressione”. La soluzione? “Sopportare le critiche, anche quelle più cattive, rimboccarci le maniche e reagire, come abbiamo fatto dopo Piacenza, immediatamente”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Osco

    ma quale pressione , “poverini” , quello parla già come un politico !
    pagati milioni , devono solo correre e giocare con impegno

  2. Scritto da imerio

    ci mancherebbe che non ci fosse pressione, siamo l’ Atalanta , non il Portogruaro !

  3. Scritto da we fear no foe

    la pressione l’ hanno adosso i cittadini normali che si alzano alla mattina per andare a lavorare tutto il giorno….non mischiamo le carte in tavola!
    Comunque da qua a giugno sempre e solo forza atalanta (tutti compresi mister, societa’ e giocatori), poi se i conti non torneranno batteremo un colpo pesante.
    Ma veramente pesante!
    Chi ha orecchie per intendere, intenda, gli altri in roulotte!

  4. Scritto da lorenzo

    un mese fa si era detto ” mai piu’ un altra Piacenza ” (3-2), perche’ dobbiamo credere alle nuove parole di circostanza ?

  5. Scritto da REMO

    prova a essere cassaintegrato o in mobilità ………poi vediamo cosa vuol dire pressione mentale……….vivete in una gabbia d’oro provate a vivere con 800 euro al mese………..vergogna

  6. Scritto da pipponeroblu

    per 1…..diffido che sei un VERO Atalantino
    sembri più un infiltrato rompi….blablabla
    50 anni in serie A….giupì
    quindi cambia canale che di te ne facciamo a meno
    DONI N.1 Atalantino VERO
    forza PP e Cristiano per sempre con VOI
    Forza Atalanta sempre e comunque
    ol rest al vansa

  7. Scritto da Francisco F.

    ronchi.. buongiorno,niente di meglio da fare? vedo che continua a scrivere con 100 nick diversi,lo sappiamo che lei è un milanista,lasci perdere l’atalanta e i suoi tifosi ma si concentri su galiani e il suo presidente(che ha delle belle gatte da pelare).
    saluti.

  8. Scritto da 77

    DONI SEI UN GRANDE!!!LA stampa bergamasca si dia una calmata!!!!!!!!!!!!!

  9. Scritto da 1907/b

    si il problema è mentale, credete di essere ciò che non siente e non sarete mai, ed è meglio godersi i piani alti della “B” che ultimain classifica in”A”