BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, che batosta ad Empoli Alla Dea torna il mal di trasferta video

I nerazzurri, mai in partita, escono malconci ed in dieci (espulso Carmona) dalla trasferta. Gol per i toscani di Coralli e Foti.

Più informazioni su

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

L’Atalanta esce con le ossa rotte da Empoli sia per il risultato (3-0 rotondo e senza repliche) che per le defezioni in vista della prossima gara interna contro il Crotone: sabato prossimo mancheranno Barreto e Bellini (ammoniti in diffida) e Carmona espulso in Toscana. Pronti via, coast to coast di Nardini che dal limite fa la barba al palo sinistro di Consigli. Uno spavento che si concretizza poco dopo con Coralli che raccoglie l’assist di Foti dalla sinistra, salta tutto solo in mezzo all’area e batte il portiere bergamasco. Il gol del bomber empolese fotografa l’imbarazzo di una difesa lenta e impacciata che non cambierà registro fino al novantesimo. Al ventiquattresimo al raddoppio di Foti che trova la deviazione vincente da una punizione della trequarti sfruttando il cronico ritardo della retroguardia ospite. Gli uomini di Colantuono sono incapaci di reagire, troppo lenta e prevedibile la manovra che riesce a produrre solo un paio di tiri innocui da fuori. Nella ripresa l’Empoli controlla facilmente la partita e dopo l’espulsione sacrosanta di Carmona per un’entrata killer a centrocampo, fa il tris su rigore di Coralli, steso in piena area da Manfredini.
Non succede più niente, la Dea torna a soffrire in trasferta e la corsa delle ultime partite si ferma di colpo. Non quella del Novara che continua a volare e allunga a più sei sui bergamaschi.

EMPOLI-ATALANTA 3-0
RETI: 7’pt Coralli, 24’pt Foti, 31’st Coralli (rig).
EMPOLI (4-4-2): Handanovic; Marzoratti, Mori, Stovini, Gotti; Nardini (41’st Saponara), Musacci, Valdifiori, Fabbrini (4’st Cesaretti); Foti (17’st Lazzari), Coralli. All. Aglietti.
ATALANTA (4-3-1-2): Consigli; Raimondi (1’st Bonaventura), Troest, Manfredini, Bellini; Padoin, Carmona, Barreto (1’st Basha); Doni (34’st Pettinari); Ruopolo, Ardemagni. All. Colantuono. 
NOTE: ammonito Barreto, Bonaventura, Bellini, Manfredini. Espulso Carmona.

SECONDO TEMPO
45′: l’arbitro fischia senza recupero. L’Empoli batte l’Atalanta 3-0. Risultato che si commenta da sè.
42′: ben poco da commentare. Prestazione terribile di tutti i nerazzurri, ad eccezione di Consigli.
41′: ultimo cambio del match, esce Nardini , entra Saponara, esordio assoluto in B.
34′: esce Doni, al suo posto Pettinari.
31′: rigore trasformato da Coralli. E’ notte fonda per la Dea.
29′: rigore per l’Empoli, Manfredini stende Cesaretti in piena area di rigore. Anche l’ammonizione per il centrale.
27′: rosso diretto per Carmona per un brutto intervento su Coralli. Intervento killer del centrocampista.
25′: miracolo di Consigli che vola sulla destra e mette in angolo una conclusione strepitosa di Coralli.
23′: ammonito Bellini. Come Barreto, era diffidato, e salterà il Crotone.
20′: ammonito Bonaventura.
17′: cambio per Aglietti, entra in campo Lazzari, esce Foti.
14′: altro colpo di testa, stavolta di Ruopolo, debole e impreciso. Gli attaccanti non sono aiutati se i cross arrivano sempre dalla trequarti.
13′: pallino del gioco nei piedi dei nerazzurri complice l’atteggiamento dell’Empoli, racchiuso nella propria metàcampo per cercare di colpire i bergamaschi in contropiede.
10′: colpo di testa di Ardemagni innocuo.
8′: Bonaventura sta agendo a sinistra, Doni mantiene la postazione da trequartista.
4′: non ce la fa Fabbrini, entra Cesaretti.
1′: due cambi, dentro Basha per Barreto e Bonaventura per Raimondi. Padoin va a fare il terzino destro.
1′: ripartiti

PRIMO TEMPO
47′: finisce il primo tempo. L’Empoli controlla bene la partita, ordinata dietro e letale quando supera la metàcampo. Atalanta mai pericolosa e punteggio giusto al Castellani.
45′: due i minuti di recupero.
44′: palla a Coralli che spalle alla porta, riesce ad andare via a Troest in velocità. Il diagonale però è debole e para tranquillamente Consigli.
43′: ammonito Barreto. Diffidato, salterà la gara contro  il Crotone.
37′: bella combinazione Ardemagni-Ruopolo con la botta dell’ex AlbinoLeffe. Para a terra Handanovic. L’Atalanta batte un colpo.
34′: Fabbrini scappa sulla sinistra, palla dietro a Foti che svirgola. Troppo lenta la difesa bergamasca.
32′: Atalanta ancora in apnea. L’uomo più in difficoltà dietro sembra il gigante Troest.
28′: ora i bergamaschi sono nervosi, già un paio di falli gratuiti a metàcampo.
25′: imbarazzante la retroguardia bergamasca in entrambe le azioni dei gol toscani.
24′: raddoppio dell’Empoli, gol di Foti che raccoglie una punizione dalla trequarti di Musacci. Difesa immobile.
23′: troppo lenta la manovra dei nerazzurri negli ultimi 25 metri contro la difesa più forte del torneo.
21′: bomba di Raimondi che raccoglie al volo una respinta della difesa. Tiro troppo centrale. Prima conclusione per la Dea.
17′: l’Atalanta non dà cenni di reazione al momento.
14′: per quanto visto fino ad ora l’Empoli è la squadra più tosta incontrata dall’Atalanta fino ad ora.
10′: Empoli vicino al raddoppio, Foti è bravo a liberarsi in mezzo all’area nerazzurra ma è super Consigli. Retroguardia bergamasca in bambola.
8′: bellissima l’azione dei toscani, con l’uno-due tra Coralli e Foti nell’avvio. Ha saltato troppo solo comunque Coralli, responsabilità di Manfredini e Bellini.
7′: passa l’Empoli con il gol di Coralli, l’ottavo, che raccoglie tutto solo un cross dalla sinistra di Foti
6′: rischio a parte, è l’Atalanta come al solito a fare la partita.
2′: contropiede velocissimo dell’Empoli con Nardini che partito dalla sua area arriva ai venti metri dalla porta di Consigli. Fuori di pochissimo il suo rasoterra.
1′: partiti!

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da max

    più che mal di trasferta mi pare “poca voglia di fare” o “poca voglia di impegnarsi” eccecc , e ben fa percassi a reagire in modo duro ..
    perchè un conto è perdere , anche tre a zero , ma con onore , un’ altro è scendere in campo abulici e svogliati …..

  2. Scritto da mister

    x 11 si tutti a lourdes

  3. Scritto da digeo

    L’interrogativo posto da guido da ba (n. 16) è corretto. Ma siamo davvero convinti che questa squadra sia una ferrari? Lasciando stare il campo, ma anche sulla carta è un attacco da corazzata quello che si rinforza con la punta del cittadella e quella dell’albinoleffe?Non è che l’entusiasmo estivo è stato ingiustificato ed ha creato aspettative superiori al reale valore della squadra?A me pare che novara e siena ci siano superiori, quindi l’unica squadra inferiore che ci sta davanti è la reggina

  4. Scritto da digeo

    continua
    Ricordo a tutti che, quest’estate, l’alternativa a colantuono era franco lerda, che alla guida del toro, con il centravanti più forte di tutta la categoria, ci sta dietro di un bel pò. Attenzione a scaricare sempre tutte le colpe sul mister, si creano degli alibi ai giocatori. Dopodichè colantuno avrà fatto anche degli errori, ma io penserei ad un attaccante per gennaio (maccarone??) piuttosto che ad un nuovo allenatore.

  5. Scritto da antonio

    doni non metterti la mano sul mento ……..è meglo ….e appendile

  6. Scritto da 1907/b

    forsa ragasssi è un momento cosi ma siamo forti ………….

  7. Scritto da la regola 2010-11

    appena le partite sono difficili,
    le qualità del mister vengono alla luce immediatamente.

  8. Scritto da francelicus8

    colantuona la rovina del calcio VATTENE… VATTENE.. VATTENE

  9. Scritto da 1907/b

    io sono un pagliaccio.

  10. Scritto da Fabio

    Pesante sconfitta senza attenuanti contro una buona squadra. Appare chiaro che quando l’avversario e’ impegnativo l’Atalanta va in difficolta’. A questo punto credo che la societa’ debba intervenire se si vuole mantenere concerto l’obiettivo della serie A!

  11. Scritto da 1907/b

    meglio pagliaccio che ata atalantino

  12. Scritto da il giudice

    Calmi, lasciamo lavorare il portodanzese…….. in miniera !!!
    Rivoglio il buon Bortolo, umile e serio.

  13. Scritto da doll

    d’accordo con il giudice.
    @7. Sei solo penoso

  14. Scritto da cercasi mandriano

    dalle stelle alle stalle

  15. Scritto da fes

    secondo alcune indiscrezioni si parla di un grande colpo per gennaio..

  16. Scritto da giangavino sulas

    Son 3 mesi che Colontuono sta spiegando a noi profani cos’è il calcio.Tante chiacchere, niente fatti. Il classico romano che a Milano si chiama bauscia, a Bergamo Sbarlafuss e in meridione Parac…. . Siena, Novara, Empoli. Le partite che contano le perde e non ha il coraggio di presentarsi in sala stampa. Va bene alla Viterbese, con tutto il rispetto. Da cacciare, prima che sia troppo tardi. Presidente provveda,se no ha buttato via i suoi soldi. Questo fa danni grossi

  17. Scritto da caesar

    Bravo Gianga, gliele hai cantate chiare. Se uno con la tua esperienza fa una richiesta così perentoria non ci devono essere più dubbi. Colaqntuono va cacciato al più presto. E con lui dovrebbe togliersi di torno i tanti trombettieri di regime che continuano a dirci che l’Atalanta andrà sicuramente in serie A. Ma laq smettano di prenderci per il c…. Sulas è una persona seria e lo dimostra. Questi altri sono solo quaquaraqua.

  18. Scritto da dolly

    Sulas, Intervento eccellente.
    Sottoscrivo al 100%.
    purtroppo.

  19. Scritto da Marco

    La verita’ e’ che l’Atalanta gioca cosi’ dall’inizio,anche nelle partite che ha vinto:Ascoli,Modena,Triestina etc…etc…La differenza e’ che quando trova squadre con appena un minimo di quadratura,corsa,gioco sulle ali e CATTIVERIA AGONISTICA(non quella di Carmona) perde,e viene a galla la sua mediocrita’(secondo me nn a livello di giocatori ma di organizzazione di gioco).E poi basta ROMBO:4-4-1-1 e gioco sulle fasce con Pettinari e Pinto quando e se rientra e Doni davanti con Tiribocchi!!

  20. Scritto da guido da bg

    Le parole dell’intervista del Direttore Spagnolo aprono un dubbio, importante anche per il bilancio : Colantuono non sa guidare una Ferrari messagli a disposizione oppure la Ferrari non è poi Ferrari se il volante è Raimondi con l’alternativa Ferri, se il cambio è Ardemagni, se il motore è Carmona.
    Io propendo sempre per cambiare il guidatore, che non sa guidare una Ferrari.
    Anche perchè cambiare i pezzi di una Ferrari costa troppo, anche per Percassi.
    Ma basta fare figuracce indecenti