BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Via Moroni, niente sottopasso? Telefonate a tentorio e Ceci” fotogallery

Lungo la via sono comparsi volantini contro la decisione del Comune di Bergamo non realizzare il sottopasso.

Più informazioni su

"Sei in coda? Passaggio a livello giù? Ringrazia al 035.399.415/416 oppure al 035.399.507". Il messaggio, stampato su foglio A3, accompagnato dalla foto del sindaco di Bergamo Franco Tentorio e del vicesindaco e assessore alla Mobilità, Gianfranco Ceci. Sono comparsi nella mattina di venerdì 12 novembre quindici volantini anonimi su via Moroni, nel tratto a cavallo del passaggio a livello, che invitano la cittadinanza a tempestare il centralino del Comune per protestare contro la mancata realizzazione del sottopasso ferroviario come confermato dallo stesso Ceci. “Il costo dell’operazione non sarebbe giustificato dai vantaggio – spiega l’assessore -. L’unica soluzione sarebbe fare pressing sulle ferrovie per cercare di ridurre il tempo di abbassamento delle sbarre del passaggio a livello”.
"Grandi Opere = Niente Sottopasso" e "Sottopasso? Che pretese siamo solo nel 2010!", il resto degli slogan di protesta.

Guarda le immagini dei volantini di protesta.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da OLCICCIO

    Trovo l’iniziativa veramente lodevole!
    Complimenti siete stati dei grandi!
    E ora che tutti inizino a farsi sentire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Scritto da Filippo Schwamenthal

    Sottoscrivo i volantini, abito in zona ed è una tortura. Tentorio promette grandi opere e realizza poco o niente. E la colpa è sempre degli altri. L’unico dubbio è che preferirei leggere anche la firma sui volantini.

  3. Scritto da Andrea

    Bene grandissimi!!! bisognerebbe prendere la stessa inziativa su tutte le strade!!!

  4. Scritto da prof.acerbis

    ma cosa ci vuole a fare un sottopasso?
    Ridurre i tempi di abbassamento delle sbarre? Perchè non propone allora di ridurre le corse? ah ah ah

  5. Scritto da pm

    Non lamentatevi con ceci: lui ha già impegnato i suoi stanziamenti per le numerosa piste ciclabili che PROMETTE ogni volta che ne elimina una, quindi ovviamente non si può occupare anche del sottopasso automobilistico… :-)

  6. Scritto da 081

    stupendo!!!

  7. Scritto da M.T.

    Non solo in via Moroni. Sarebbe necessario un sottopasso anche in Boccaleone, incrocio via Rovelli-via Pizzo Recastello. Code interminabili, attese lunghe anche 5-10 minuti quando le sbarre sono abbassate. Si tratta di un incrocio strategico per chi da Borgo Palazzo e dalla Circonvallazione delle Valli intende andare in zona Fiera e immettersi sulla superstrada che porta a Lovere, Brescia e Cremona. Possibile che una Giunta di centrodestra non pensi a migliorare la viabilità ordinaria?

  8. Scritto da M.T.

    Un sottopasso non dovrebbe costare più di 2 milioni. Con circa 5 milioni si realizzerebbero i sottopassi di via Moroni e via Pizzo Recastello. Al Comune si chiede semplicemente, visto che vuole risparmiare: in quale modo alternativo e altrettanto utile alla collettività intende spendere quei 5 milioni?

  9. Scritto da jack

    Carissimi residenti di Bergamo non vi dovete lamentare,Il Sindaco attuale è in consiglio comunale dal 1972,un pò all’opposizione un pò al governo,lui come tutti i suoi predecessori non farà nulla per ammodernare la città,il perchè è semplicissimo 1 niente soldi,2 la curia che il becco lo mette e lo sapete,be ha cuore hanno lo stadio,l’atalanta è nel cuore di molti,l’ospedale infatti hanno scelto benissimo una palude,purtroppo fanno lavoretti degni del terzo mondo,altro che modernità.

  10. Scritto da arrivederci al successivo collo di bottiglia

    Come altrove sottolineo che confidare nell’opera x per “risolvere” il problema dell’ingorgo y sia illusorio. Ci sara’ un punto successivo a breve distanza in cui ci ritroveremo tutti in coda ex nov. Questo perche’ non c’e’ opera che possa aumentare la capienza limitata del pur enorme spazio dedicato alle auto. Gli investimenti che servono sono quelli che tolgono gente dall’auto e la necessita’ dell’auto. Tutto il resto serve solo a far girare soldi, non a migliorare la ns vita.

  11. Scritto da Cirano

    Ceci:con quella faccia può dire ciò che vuole..anche che le FS dovrebbero diminuire i tempi di abbassamento delle sbarre alla faccia della sicurezza! Comunque i sottopassi a Bg e dintorni sembrano proibiti da legge divina, non si è fatto nemmeno alla famigerata rotatoria di via Carducci per il passaggio dei pedoni con i problemi che tutti possono constatare (caos e pericolo) ma di esempi ce ne sono altri.

  12. Scritto da Marco Cimmino

    Certo, caro n°10: lei ha ragionissima. Bisognerebbe ridisegnare il sistema della mobilità in Italia, e con tutto il tempo che ci rimane, fermi in coda ai passaggi a livello, vedrà che una soluzione per i massimi sistemi, prima o poi, ci verrà in mente…Intanto, però, un paio di sottopassi risolverebbero il problemino a qualche migliaio di cittadini che pagano le tasse: non sarà l’excelsior, ma sempre meglio che sognare ad occhi aperti. Tanto, i soldi girano, che le piaccia o no..siamo seri.

  13. Scritto da PIDIELLINO

    Bruni era piu’ decisionista.
    Che errore votare Tentorio .

  14. Scritto da arrivederci al successivo collo di bottiglia

    Come detto, risolto il problemino li’ ce ne sara’ un altro 150 metri oltre, o 250 m prima. Lo spazio e’ limitato, il centro e’ per definizione un punto, e se tutti vi convergono non c’e’ “fluidificazione” che tenga. E questo vale ovunque. Storia vecchia. Gente vecchia. Soluzioni vecchie. Saluti.

  15. Scritto da Marco Cimmino

    Sa come vanno le cose, caro 14? Noi gente vecchia, ad esempio, facciamo due conticini per quelli che via Moroni la percorrono per uscire da Bergamo, e che sono la maggioranza assoluta, non solo per quelli che vanno verso il centro. Perchè si dà il caso che molti divergano, laddove lei pontifica di convergenze. Soluzioni vecchie? Dia retta: si fluidifichi una bella grappetta, che le snebbia le idee e le fa calare la boria. Grappa stravecchia, s’intende…Mi saluti il think tank, quando lo vede.

  16. Scritto da arrivederci al successivo collo di bottiglia

    Boria? Da che pulpito! Saluti.

  17. Scritto da jack

    Signor 10,non cada nelle provocazioni del Signor Cimmino,e non beva nessuna grappetta,perchè la critica, sempre con educazione e cortesia deve essere ben accetta,meglio è se a comandare ci sono la margherita,l’ulivo ecc..ovviamente concordo con il signor cimmino che sono stati pessimi,ma questi che dovrebbero dare una sterzata in positivo alla città,partendo proprio dalla viabilità cittadina discutono di lana caprina,la fiducia dagli elettori ce l’hanno devono agire con decisione.

  18. Scritto da Marco Cimmino

    Suvvia, caro Jack: ma quali provocazioni? I cittadini non sono mica tutti scemi: se i residenti domandano un sottopasso, vuol dire che, adesso, occorre loro un sottopasso. Avessero voluto la “Ville radieuse” si sarebbero rivolti a Le Corbusier, mica al primo tuttologo che passa…Quanto, poi, alle considerazioni su chi sia meglio o peggio, tra rossi, neri e rosati, visto che il problemino di cui sopra è lì da almeno trent’anni, mi pare una bella gara. I geni discettano e la gente resta in coda..