BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Polo turistico all’urban center, nuova porta della citt?? fotogallery

L???agenzia di promozione del territorio bergamasco ha cambiato casa: sar?? ospitata all???urban center, a due passi dalla stazione.

“Non è un effetto speciale cinematografico, questo è il turismo del futuro”. Nuova veste accattivante e moderna per Turismo Bergamo. L’agenzia di promozione del territorio bergamasco ha cambiato casa: sarà ospitata all’urban center, a due passi dalla stazione. Il nuovo Polo turistico realizzato da Provincia, Comune e Camera di Commercio sarà la nuova porta della città. I turisti che arriveranno dalla stazione o dall’aeroporto potranno facilmente trovare tutte le informazioni sui luoghi meritevoli di interesse, le manifestazioni, gli appuntamenti, le curiosità di tutti i Comuni del territorio orobico. Non un banale contenitore di depliant, ma una vera e propria agenzia di promozione turistica, aperta al mondo e alle nuove tecnologie. Nuova casa, nuovo logo: un Arlecchino stilizzato riprodotto anche sui tanti gadget “made in Bergamo” in vendita nell’urban center.
Tra le novità più interessanti c’è anche l’apertura del deposito bagagli: un centinaio di armadietti nei quali si possono depositare borse o addirittura grandi valigie.
Per celebrare nel migliore dei modi il nuovo “abito” di Turismo Bergamo, Provincia e Comune hanno organizzato un’inaugurazione in pompa magna. Alla presenza di esponenti politici bergamaschi di tutti gli schieramenti, il sindaco Franco Tentorio e il presidente Ettore Pirovano hanno battezzato la nuova struttura. “ E’ una bella giornata di sole che sto vivendo con gioia insieme al mio amico Ettore (il presidente della Provincia Pirovano, ndr) – dice dal palco il primo cittadino – dobbiamo festeggiare questa inaugurazione che vede una stretta collaborazione tra la Provincia e il Comune. Questo è il primo passo nel progetto che vede la sistemazione di tutta la zona della stazione. Ieri ero in Regione per fare il postino: sono stati confermati i finanziamenti per la sistemazione di piazzale Marconi. Li abbiamo portati a casa”. Ettore Pirovano coglie al volo la battuta di Tentorio e rilancia. “Anche io ieri ero in regione e ho fatto un po’ di più di un postino, ho portato a casa le gallerie di Zogno. E’ una vittoria di tutti i bergamaschi. Fino ad oggi il turismo bergamasco era rinchiuso in una villa, con scarsi rapporti con il pubblico. Abbiamo deciso che doveva essere trasferito qui. Non sarà più una fucina di opuscoli, ma diventerà un’agenzia vera. Dobbiamo fare in modo che il nostro territorio entri nelle case dei cittadini”.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da valentina

    Vorrei specificare che al piano terra c’è anche un’area dedicata alla consultazione di libri e pubblicazioni della Provincia e del Comune, che possono essere consultati e visionati anche dai cittadini di Bg e non solo dai turisti (a primavera ci sarà anche area wi-fi!). Inoltre al primo piano l’Urban Center continua la sua funzione, con sala conferenze e sala stampa (benchè un unico spazio, le entrate sono comunque separate). Ieri durante l’inaugurazione non era possibile specificare tutto…

  2. Scritto da NADIA GHISALBERTI - www.listabruni.it

    Non c’è dubbio che l’agenzia di promozione del turismo meriti una bella sede. Ma così si è svuotato l’Urban Center della funzione per cui è nato nelle principali città europee, essere cioè il luogo di confronto e di comunicazione sulle trasformazioni urbane e di dibattito architettonico. Presenti In Italia in 11 città, ora si stanno mettendo in rete. Il dubbio è: ma sanno di cosa si sta parlando quando si parla di Urban Center? Un altro passo indietro per Bergamo.

  3. Scritto da geppo www. lista giusèp

    aspettavamo lei per capire cosa possa essere o servire l’urban center
    grazie per questa premura anche se non siamo della lista bruni mi perdoni ma non siamo dei deficienti scusi buona serata.

    mettiamoci delle lumache o lombrichi ciao a tutti anche al sig bruni.

  4. Scritto da osservatore

    L’urban center dalla sua nascita è stato utilizzato un mese per la presentazione del Pgt e per qualche sporadico convegno.Per il resto è sempre rimasto chiuso, anche durante il mandato Bruni.Uno enorme spreco di risorse (è costato 2 mln). Ora finalmente ha una destinazione più utile e pratica che dà una bella immagine di Bg ai turisti. Un bel salto in avanti per Bergamo. Per i dibattiti architettonici ci sono un sacco di sale convegni e dei bei salotti, tanto cari alla sinistra snob

  5. Scritto da paolo

    “luogo di confronto e di comunicazione sulle trasformazioni urbane e di dibattito architettonico”? ma cosa vuol dire? io preferisco una utilizzazione più concreta, al servizio della città e di chi vuole visitarla!

  6. Scritto da un amico del pdl

    perche’ pirovano viene evidenziato in grassetto nell’articolo e il sindaco tentorio no?? perche’ si parla solo , di fatto, di pirovano e della provincia?? c’e’ un appoiattimento leghista anche di bg news ??? mi rassicuri, direttore!!!

  7. Scritto da Tuditanus

    Squallido.
    L’Urban Center così ridotto, la cerimonia di inaugurazione, la visione della popolazione ridotta a turisti all’estero e a stranieri in patria, la claque sul quotidiano online, l’Arlecchino di basso pregio e di alto costo in facciata, e via deprimendo.
    Squallido.
    Gioppino dovevano metterci. Non Arlecchino.