BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Piccioli si doveva presentare”

Un cittadino di Villongo critica l'assessore per aver disertato la seduta del Consiglio comunale di giovedì.

Più informazioni su

Gentile Direttore,
mi scusi se la disturbo, ma ho letto l’ articolo circa la crisi di Villongo e essendo di questo paese mi sento fortemente preso in giro. Come è possibile che l’ assessore all’istruzione, dello stesso partito della maggioranza, non si presenti a un consiglio comunale con ordine del giorno il piano di diritto allo studio? Con che diritto non si presenta davanti ai cittadini (a sentito dire parecchio numerosi), mettendoci la faccia, in consiglio comunale? Se è vero che in disaccordo con la maggioranza perché non presentarsi e dichiaralo pubblicamente invece che tramite la stampa? Perché noi poveri cittadini dobbiamo sapere le sue ragioni dalla stampa invece che ufficialmente in consiglio?
Perché nascondersi come gli struzzi? Il piano allo studio è già fortemente in ritardo. Non pensa che professori e alunni abbiano la precedenza rispetto a un proprio capriccio o vanità politica? Proprio da lui, ex professore, un comportamento del genere? Non si crede che, visto il periodo di crisi e il bisogno di stabilità nelle amministrazioni pubbliche, bisogni mettere da parte i propri desideri di predominanza e prestigio in favore della res pubblica e del rispetto dei cittadini?
Io mi rifiuto di credere alle voci che ci sono in paese, dei suoi continui attacchi e sotterfugi, ma il suo comportamento, qualche dubbio me lo sta facendo venire, caro professore.
E’ forse il caso di farsi tutti un esame di coscienza e un passo indietro per il bene del paese.
Mi scusi, egregio direttore, per lo sfongo, ma mi sento veramente preso in giro da queste lotte di potere per raggiungere le poltrone a discapito della popolazione.

Cordiali Saluti
Un villonghese arrabbiato

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 100% villonghese

    ma motivare pubblicamente la sfiducia improvvisa di un assessore della prorpria maggioranza non ha carattere politco?! E che c’entra il piano diritto allo studio col piano del traffico?! mah così sembra un inserimento strumentale apposta per deviare l’attenzione su altro… e se così fosse hanno fatto bene a non presentarsi. Da cittadino villonghese sono contento che non tutti sono succubi silenziosi.

  2. Scritto da un altro villonghese arrabbiato

    Concordo pienamente. La giustificazione di Piccioli per non essersi presentato al Consiglio è risibile.
    Cosa c’era di politico nelle richiesta di convocazione del Consiglio delle Minoranze?
    – richiesta di chiarimenti sul siluramento di Bonzi
    – richiesta di procedere al più presto ad una nomina di nuovo assessore
    – richiesta di presentazione del Piano del Traffico entro il 31.12.2010

    Queste erano le richieste ……politiche?!?

  3. Scritto da sempre da un villonghese

    Il signor piccioli a gia’ dimostrato in 2 mandati di malgoverno del territorio, mettendo in primo piano gli interessi dei singoli rispetto a quelli della comunita’; quindi non bisogna aspettarsi nulla di piu’ da una persona che per altro si trova a occupare due sedie ( provincia e comune)
    Ormai come tutti i politici si domostra bravo a gestire solo il teatrino della politica, a scapito dei cittadini che vedono la gestione delle istituzioni solo come un fatto personale.