BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Imprenditorialità giovanile, debutta nuovo Centro

Il Center for Young and Family Enterprise, costituito dall’Università di Bergamo nel mese di luglio, si presenta ufficialmente lunedì 15.

Più informazioni su

Il CYFE – Center for Young and Family Enterprise, costituito dall’Università degli Studi di Bergamo nello scorso mese di luglio, si presenta ufficialmente lunedì 15 novembre con un convegno dal titolo “Giovani, imprese e territori competitivi: la sfida dell’innovazione e dell’internazionalizzazione”, che si svolgerà dalle ore 16 alle 19 nella Sala Conferenze della sede universitaria di Sant’Agostino a Bergamo Alta.
Obiettivo del Cyfe è infatti quello di incoraggiare e promuovere l’Imprenditorialità Giovanile e Familiare a sostegno dello sviluppo economico del territorio.
Il Centro svolge attività di ricerca, formazione e supporto agli imprenditori a livello internazionale, con particolare attenzione alla costituzione di nuove imprese e alle dinamiche di crescita, alla trasformazione e al passaggio generazionale nelle imprese familiari.
“Inauguriamo il 15 novembre il Center for Young and Family Enterprise – dice Lucio Cassia, direttore del Centro di Ateneo per la Nuova Imprenditorialità – perchè in quella  data in 103 Paesi nel mondo ha inizio una settimana speciale per il sostegno alla nuova imprenditorialità giovanile, la Global Entrepreneurship Week 2010. L’obiettivo è invogliare i giovani a intraprendere o a continuare ad intraprendere nelle aziende di famiglia, mostrando loro quanto sia appassionante un modello di vita centrato attorno alla creatività imprenditoriale, all’immaginazione e all’innovazione e quanto sia entusiasmante pensare in grande e trasformare le idee in realtà”.
L’impegno del Centro di Ateneo per la Nuova Imprenditorialità è quello di aiutare i nuovi imprenditori ad acquisire le conoscenze, le competenze e le reti necessarie per far crescere e tramandare attraverso le generazioni imprese innovative e sostenibili, che abbiano la responsabilità di assicurare un impatto positivo per loro stessi, le loro famiglie e le comunità.
Il convegno “Giovani, imprese e territori competitivi: la sfida dell’innovazione e dell’internazionalizzazione” si apre con la presentazione del CYFE, per poi lasciare spazio al racconto di un’esperienza analoga svedese e ad una tavola rotonda che coinvolge sul tema il territorio. Di seguito il programma:
Ore 16.30: Università, Ricerca e Territorio
        Stefano Paleari, Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo 
L’Università per l’innovazione e l’internazionalizzazione del territorio
        Woodrow Clark, co-recipient of the Nobel Peace Prize 
Sustainability as an entrepreneurial driver for the development of territories
        Lucio Cassia, Direttore CYFE – Center for Young and Family Enterprise
CYFE: Il centro d’Ateneo per la Nuova Imprenditorialità
        Miro Radici, Presidente Miro Radici Family of Companies
Il sostegno all’Università, un’alleanza per il territorio
Ore 17.15: Mathias Nordqvist, Jönköping International Business School e condirettore  CeFEO – Center for Family Enterprise and Ownership, Stockholm

La sfida imprenditoriale attraverso le generazioni
Ore 17.45: Tavola rotonda: Giovani, imprese familiari e competitività
        Davide Frigerio Presidente Gruppo Giovani Imprenditori, Apindustria Bergamo
        Simona Leggeri Past President Comitato Giovani Imprenditori Edili ANCE
        Oscar Mora Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Associazione Artigiani Bergamo 
        Monica Santini Past President Gruppo Giovani Confindustria Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.