BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alonso pu?? farcela? Cinque motivi per dire s??

Ma ce ne sono altrettanti per dire no, in attesa della gara di Abu Dhabi che assegner?? domenica il titolo di campione del mondo.

Più informazioni su

Da oggi si fa sul serio e si inizia a girare ad Abu Dhabi, nell’ultimo Gran Premio della stagione che assegnerà il titolo piloti. In lizza il capoclassifica Fernando Alonso che ha 7 punti di vantaggio su Webber e 15 su Vettel; vantaggio che non interessa minimamente al ferrarista. “Voglio vincere e non importa se con sette, uno o 25 punti – le parole di Alonso -. In generale, però, non importa cosa accadrà domenica perché il 2010 riserverà solo dolci ricordi: lottare contro una Red Bull cha dominato la stagione in termini di velocità è stata un’impresa”. Profilo basso anche per Marc Webber. “Voglio il titolo ma se non succederà avrò un’altra chance il prossimo anno. Un’eventuale sconfitta lascerebbe un piccolo vuoto ma resterebbero comunque un sacco di bei ricordi”, la dichiarazione dell’australiano. Insomma, giocare a nascondino nel deserto è difficile ma i due rivali sembrano farcela seguendo il motto “comunque vada sarà un successo”. Motto dal sapore amaro per il palato fine dei ferraristi che si staranno chiedendo una cosa semplice: “Chi vincerà?”. Nessuno ha la palla di vetro ma ci sono motivi oggettivi per cui potranno mangiare tranquillamente prima della gara (domenica alle 14) o se dovranno starsene a dieta per evitare una digestione dolorosa.
PERCHE’ ALONSO PUO’ FARCELA
Perché Alonso può farcela? Sì, guardando la classifica: checché ne dica lo spagnolo, il vantaggio conta e l’essere davanti a tutti è figlio di un momento di forma straordinaria come dimostrano gli ultimi 5 podi consecutivi. La Red Bull è veloce? Benissimo, la Ferrari numero 8 però non rompe mai (Belgio escluso) al contrario dei due Red Bull che hanno collezionato 5 ritiri. Un altro sorriso per i tifosi in rosso arriva dalle parole che si commentano da sole di Vettel (“Lasciar passare Webber ad Abu Dhabi? Ho tre giorni per pensarci”), parole che fanno aumentare ancora di più la pressione ad un team che per la prima volta lotta per il titolo, al contrario degli uomini del. Non ultimo, restando in tema di “stress”, 30 tra meccanici, progettisti e ingegneri del team austriaco sono stato contattati da squadre rivali in una sorta di calciomercato in corsia box.
PERCHE’ SONO FAVORITE LE RED BULL
Il Mondiale è in tasca di Alonso? Non proprio perché se ci sono 5 motivi per cui lo spagnolo è avvantaggiato, ce ne sono altrettanti per cui non lo è. Innanzitutto – anche per il ventinovenne -, la Red Bull è considerata la macchina più forte del Circus. Inoltre, se in Red Bull la gerarchia è un problema, in Ferrari non lo è perché, di fatto, non esiste un compagno di squadra per Fernando: Massa è riuscito a salire solamente quattro volte sul podio e proviene dalla gara disgraziata nel suo Brasile. Un brutto colpo perché quando nel 2007 trionfò Raikkonen, Felipe fu il gregario perfetto. Infine, la pista di Abu Dhabi è favorevole per caratteristiche (solamente il secondo settore con due lunghi rettilinei sorride alle rosse) e risultati (doppietta lo scorso anno) alla squadra di Horner. Non solo, il circuito è ok per Hamilton con cui conquistò la pole dodici mesi fa (si ritirò per la rottura dei freni in gara). E se l’inglesino avesse la possibilità di dare una mano a qualcuno, di sicuro non sceglierebbe l’odiato ex compagno di squadra Alonso…

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.