BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Serata “Inferno” a Varese. Il colossal torna dopo il restauro

Restaurata la pellicola dello storico film muto, verrà proiettata venerdì 12 novembre, alle 21 all'ex Cinema Rivoli

Più informazioni su

Un evento di grande valenza culturale e storica organizzato dal Comune di Varese, Assessorato alle Politiche Educative e alle Pari Opportunità con il supporto di Bayer per la Cultura: la cittadinanza di Varese avrà modo di apprezzare una serata di Filmografia d’eccezione, con ingresso gratuito, alla Sala Montanari, Via Bersaglieri, 3, Varese (ex Cinema Rivoli) venerdì 12 novembre 2010, ore 21 dove si terrà la serata “Inferno”.

“Inferno” è un colossal del cinema muto italiano, una pellicola del 1908 ispirata all’opera di Dante, prodotta dalla Helios Film di Velletri, nella quale per la prima volta vengono utilizzati gli effetti speciali in chiave moderna. Il film venne prodotto dalla piccola casa di produzione Helios Film in tutta fretta per battere sul tempo la produzione colossale della Milano Films di un film analogo, ma di maggiore durata e impegno. Così il film riuscì ad arrivare nelle sale tre mesi prima e sfruttare la grande attesa che nel frattempo si era creata tra il pubblico.

La pellicola venne proiettata per la prima volta al Teatro Mercadante a Napoli il 10 marzo 1911: la cantica dantesca è ricostruita negli episodi principali; la selva oscura, la visione di Beatrice, la traversata dell’Acheronte, Paolo e Francesca, Minosse, Farinata degli Uberti, gli usurai sotto la pioggia di fuoco, Ulisse, Pier delle Vigne, il Conte Ugolino e Lucifero che sbrana Giuda.
Si credeva che il film fosse definitivamente perso, quando una copia – danneggiata dal tempo – è stata trovata da Bayer nella Biblioteca Cinematografica Vaticana. Cinecittà Digital ha seguito il restauro della pellicola, con il supporto di un progetto di “Bayer per la Cultura” e del regista Ettore Pasculli, producendo un DVD del film. Questo ritrovamento ha suscitato notevole interesse; da qui è nata un’importante iniziativa culturale. Il film è stato presentato a Roma con molto successo ed è tuttora richiesto per numerose iniziative cinematografiche e culturali, tra cui la Mostra Cinematografica di Venezia e il MoMA(Museum of Modern Art) di New York.

«E’ un onore per il Comune ospitare una serata tanto importante, di livello culturale molto alto – spiega l’assessore alle Politiche Educative Patrizia Tomassini -: i varesini potranno assaporare una vera e propria chicca, un film davvero prezioso».

La serata del 12 novembre si svolgerà con presentazione, proiezione del film (della durata di 20 minuti) e reading dantesco. Prenderanno parte: l’ assessore alle Politiche Educative e alle Pari Opportunità Patrizia Tomassini, Diego Pisati, critico cinematografico, autore del libro “Varese-Hollywood”, responsabile delle pagine Cultura e Spettacolo de La Prealpina, quotidiano di Varese, Daniele Rosa, direttore Corporate Communications del Gruppo Bayer Italia e di “Bayer per la Cultura” che ha promosso l’evento a livello internazionale, per il reading dantesco, la Scuola Teatrale “Città di Varese” diretta da Anna Bonomi. Condurrà la serata Fabrizia Buzio Negri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.