BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pirovano: “Alla faccia di chi diceva che raccontavo balle”

Ettore Pirovano non stappa una bottiglia solo perch?? in tempo di vacche magre ?? meglio risparmiare. Ma il motivo per festeggiare c?????, eccome. La variante di Zogno si far??.

“Alla faccia di chi diceva che raccontavo balle”. Ettore Pirovano non stappa una bottiglia solo perché in tempo di vacche magre è meglio risparmiare. Ma il motivo per festeggiare c’è, eccome. La variante di Zogno si farà. Lo ha confermato il governatore della Lombardia Roberto Formigoni oggi pomeriggio, giovedì 11 novembre, in una conferenza stampa con il presidente della provincia di Bergamo e gli assessori regionali bergamaschi. Un’opera fortemente voluta da Pirovano, pronto a mettere in gioco la sua poltrona pur di trovare i finanziamenti necessari. Che alla fine sono arrivati grazie a un sacrificio da parte di Provincia e Regione. ”E’ stato raggiunto un accordo definitivo – spiega Pirovano – anche se nelle scorse settimane si sono poste tutte le premesse per arrivare a questo risultato. Il "sì" alla variante era emerso in molti tavoli tecnici e politici”.

Nonostante la minaccia di sforare il patto di stabilità (e quindi rinunciare alla candidatura nel prossimo mandato) lei sapeva che la sua poltrona era abbastanza al sicuro…
“Ribadisco anche ora che se fosse stato necessario non avrei esitato a giocarmi la presidenza per un’opera irrinunciabile per il territorio bergamasco e per i cittadini”.

Da dove arrivano i soldi per finanziarla?
“La Regione e la Provincia hanno fatto un grande sforzo. Rispetto al milione di euro che avremmo dovuto mettere noi ne metteremo poco meno di otto. Sono i soldi che derivano dalla vendita della caserma di via Masone. E’ logico, rinunceremo ad altre piccole opere, però era più utile concentrarlo su una sola scelta. Anche la Regione è riuscita a reperire fondi da altri capitoli. La nostra trattativa ha garantito che anche le altre Province lombarde possano avere lo stesso trattamento senza rinunciare a prescindere alle loro necessità. Ovvio, dovranno fare sacrifici anche loro”.

Quindi ora si parte.
“Sì, a febbraio 2011. I lavori dureranno tre anni, quindi nella primavera 2014 dovrebbe essere finita”.

L’impiego dei soldi derivanti dalla vendita della caserma di via Masone significa quindi un “no”, definitivo e matematico, al palazzo della Provincia a Porta Sud.
“Mi creda, anche se avessi i soldi, piuttosto che costruire una nuova casa di cristallo e ferro, preferisco fare le gallerie di Zogno e le strade”.

Presidente, nella settimana in cui è apparso meno sui giornali ha portato a casa un grande risultato.
“Alla faccia di chi diceva che raccontavo solo balle”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Filippo Simonetti

    bene che si faccia l’opera.
    Ma meno bene che per farla dobbiamo aggiungere 5 milioni di euro di tasca nostra perchè il governo “amico” ha deciso di tagliare i fondi.
    Quindi onore al merito, ma nell’insieme, rispetto a quest’estate, quando i fondi c’erano tutti (per l’opera già appaltata), la nostra comunità ha perso 5 milioni di euro. Non pochi.
    Vorrei che i nostri onorevoli di maggioranza (presidente compreso) spiegassero perchè.

  2. Scritto da Filippo Simonetti

    Mi piacerebbe sapere se, in proporzione, il governo “amico” ha tolto fondi anche al ponte sullo stretto ….

  3. Scritto da cervello

    Conta il risultato, tutto il resto sono balle…Padania Libera.

  4. Scritto da gigi

    @1 e 2
    Andate dallo psicanalista: vivete male con il vostro livore. L’onestà intellettuale proprio vi manca per riconoscere anche qualche successo dell’avversario politico.
    Siete proprio “comunisti”: solo in voi il “giusto” e il “bene” pubblico. Ma sparite che è meglio

  5. Scritto da Andrea Bugada

    bravo sig.Pirovano però non faccia il bulletto di paese. Rimango dell’idea che essendo un’opera necessaria, era un suo dovere , cercare tutti i possibili canali di finanziamento. Il buon senso è pensare che ora l’ottenimento della certezza finanziaria non sia strumentalizzato solo a proprio favore, dimenticando invece dei bisogni della gente, che questa volta sono soddisfatti, a prescindere dei loro voti . Continui così anche se il voto io non glielo darò mai.

  6. Scritto da Pintogroup

    Sono felice che l’opera si faccia però precisiamo che il lavoro era già stato progettato e appaltato.
    Se poi si è rischiato che saltasse è perchè a Roma la maggioranza ha votato la manovra d’urgenza in cui si tagliavano i fondi tra cui quelli agli enti locali (chi c’e’ al governo del paese, ma soprattutto Pirovano ha votato a favore o contro, oppure era assente perchè non può essere sia a Roma che in via Tasso?).
    Comunque bene così, per una volta bravi!!

  7. Scritto da e

    caro 4 e 5, prenda atto che il progetto c’era e già finanziato. Pirovano & c hanno fatto solo ammenda a un dietro front inaccettabile.
    “comunista” chi? ma sarà leghista lei.

  8. Scritto da persona obbiettiva

    Signor Presidente, non scordi che noi l’abbiamo votato e lo stiamo stipendiando lautamente per risolvere problemi come questo, non certo per scegliere il colore dei gonfaloni o gagliardetti.
    per 4 e 3: sarò io il primo a gioire visto che abito in valle e ogni giorno, subisco quella vergona, ma non dimenticate che i lavori non sono ancora partiti e, soprattutto non ancora terminati. piedi a terra.

  9. Scritto da valentino rossi

    BLA BLA BLA BLA…..
    …..FATTI NON …!!!

  10. Scritto da e

    intanto caro presidente di finessa, staremo a vedere.
    E poi, che caso, ci sono elezioni dietro l’angolo….
    Un caso?
    A me sembra, altro che “balle”, il solito teatrino che la lega avrebbe dovuto far sparire..Alla faccia.

  11. Scritto da bum

    che Eroe!!!
    sempre sguaiato.

  12. Scritto da uno della lega

    teatrino o no, pdl e lega. pirovano, formigoni, capetti e cattaneo ce l’hanno fatta. se lavorano insieme e non litigano, che risultati!!!