BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pigna ok, ma assessore si rilassi”

Il consigliere Manuel Bonzi all'assessore Bertocchi: "La sua statura politica di assessore dovrebbe consentirle di evitare di rendere le sue antipatie personali sotto gli occhi dei media".

Più informazioni su

Il consigliere Manuel Bonzi all’assessore Bertocchi: "La sua statura politica di assessore dovrebbe consentirle di evitare di rendere le sue antipatie personali sotto gli occhi dei media".

Caro assessore, si rilassi… e prendiamoci un caffè….
la ringraziamo per aver specificato meglio di cosa tratta il nuovo protocollo d’intesa con la Pigna, d’altra parte era difficile digerire la sua assenza dalle televisioni e dai giornali che riportavano l’esito della tavola rotonda di Lunedi scorso.
Mi scuso se la mia lettera non era all’altezza della spiegazione di tutto il processo dell’area Pigna, ma come ben sa, noi siamo in minoranza e dovevamo solo dire la nostra opinione. Tocca a voi maggioranza, spiegare i processi, il “perché” e il “per come” del lavoro che avete fatto, oneri ed onori.
E’ chiaro a tutti che il ruolo di chi governa è più importante e fondamentale di chi sta all’opposizione che, sia che la pensi bene o sia che la pensi male, non determina il risultato dei consigli comunali, né delle commissioni.
Il ruolo dell’opposizione sta nel controllo del lavoro della maggioranza, di denuncia, informazione e proposta del lavoro del Comune, perché tutta la gente sia partecipe del bene pubblico.
In questo senso voglio ricordarle che nel 2006 fu la minoranza della passata amministrazione, di cui io facevo parte, a denunciare al pubblico che c’erano lettere della Pigna, indirizzate al Sindaco e protocollate, che spiegavano la volontà di andarsene dal paese perché lo stabilimento era chiuso tra problemi viabilistici che non ne permettevano l’espansione, frutto del suo particolare lavoro di assessore all’urbanistica, e il nuovo insediamento del palazzetto, avulso da un futuro progetto dell’area.
Il lavoro dell’ ex capogruppo Zanda, della lista a cui appartenevo, fu alacre nel costruire un tavolo di confronto in modo da dimensionare gli interessi di tutti per far emergere gli interessi del paese. Se non sbaglio lunedi tutti hanno fatto i complimenti a questa possibilità di confronto.
Nello stesso tavolo, si chiese che l’area Pigna fosse inserita all’interno del PGT che nel 2009 si è approvato ma la passata maggioranza di cui lei faceva parte, ha liquidato i lavori del PGT in 3 mesi dicendo di aver ascoltato l’opinione di tutto il paese con riunioni sommarie e dichiarando una certa fretta nell’approvare il PGT altrimenti sarebbero scappati i buoi. Peccato che paesi attorno a noi hanno impiegato 1 anno per approvare il PGT, costruendo dibattito e discussione con i cittadini e alcuni di questi hanno approvato il PGT solo in questo periodo.
C’era quindi tutta la possibilità di visionare ed approfondire di cosa si trattasse nel particolare l’area Pigna, (i progetti al tempo non erano pervenuti se non con idee sommarie tutte da stabilire).
La dimostrazione di questa tesi fu che l’area Pigna fu esclusa dalla discussione del PGT, dichiarandola produttiva e stop. Quando la passata minoranza lasciò il tavolo di approvazione, lo fece non perché non era d’accordo con la destinazione dell’area Pigna ma perché non aveva senso discutere di un piano di sviluppo del comune senza sapere cosa ne sarebbe uscito da un’area grande come il centro storico di Alzano Lombardo. Anche in campagna elettorale la nostra posizione fu quella di utilizzare l’area come luogo che poteva cambiare volto al paese intero non come francobollo posizionato in area strategica che nulla avesse a che fare con il paese.
Ora iniziamo a vedere qualche nome scritto sopra i disegni, anche se non con sicurezza. L’area del futuro Liceo ad es. si chiama area per attrezzature scolastiche, purtroppo ora non c’è nessuna garanzia (stiamo aspettando i soldi, dice Anelli) ma speriamo che cambi nome in fretta. Inoltre l’On. Jannone ha ammesso quello che noi dicevamo da tempo, ossia che l’ area produttiva chiamata FASE andrà a coprire quasi interamente la parte commerciale inizialmente prevista, con il vostro appoggio, che avrebbe probabilmente rovinato il commercio degli attuali centri storici. I 2 milioni di euro in meno alle casse del comune non solo permettono di portare occupazione ma sono il prezzo pagato anche per la salvaguardia degli esercenti del nostro comune.
Inoltre l’insediamento di una nuova azienda non era scritto da nessuna parte fino a pochi mesi fa. Quindi non si tratta ne di carri di vinti ne di vincitori, solo un’opposizione intelligente che quando non è d’accordo vota contrario e quando è d’accordo vota favorevole. Solo senso di responsabilità nei confronti della gente. Forse preferireste avere un’opposizione ideologica in modo da poter fare muro contro muro, senza parlare di problemi reali ma evidenziando le posizioni critiche tipiche del Lega style.
Aggiungo che il “sistema Alzano” di cui lei parla è stato presentato, e lei lo conferma, a tutto il mondo tranne che ai cittadini di Alzano… le sembra normale?
Inoltre i 500.000 euro che giustamente la maggioranza devolve a favore dei cassa- integrati, non si dimentichi che derivano da donazioni della Leonardo Spa (proprietaria dell’area Pigna) e da oneri di urbanizzazione dell’area Pigna.
Riguardo ai lavoratori della Pigna, non ‘è nessuna scusa da fare. Sempre abbiamo messo il problema dei posti di lavoro al primo posto rispetto a incontri fatti sia con i sindacati, sia con i lavoratori, sia con l’imprenditore. Comunque i meriti del reintegro vanno ai sindacati, ai lavoratori e all’imprenditore, ne a me, ne a lei. Solo un consiglio, eviti di utilizzare il loro nome per attaccare l’avversario.
In sostanza, anche il lavoro dei proprietari della Pigna e della Leonardo Spa è stato determinante perché hanno preferito rimanere sul territorio invece che andare in altri paesi e hanno deciso di costruire un nuovo quartiere sapendo che anche il resto del comune è importante.
Non rovini la giusta decisione della sua giunta di rinunciare a 2 milioni di euro per favorire lo sviluppo di realtà industriali con le sue ragazzate. La politica ha necessità di apertura mentale, capacità di confronto, messa in discussione anche delle proprie scelte a favore di altre che possono essere migliori. Non finisce solo nella capacità di far quadrare rotonde o costruire belle strade. Si tratta anche di parlare di piccole cose ossia come gasare l’acquedotto comunale per far risparmiare le famiglie, perché sono le piccole cose che cambiano la vita di tutti i giorni ma forse nell’ olimpo della Lega questi temi sono di basso profilo. La sua statura politica di assessore al comune di Alzano dovrebbe consentirle di evitare di rendere le sue antipatie personali sotto gli occhi dei media. Perché perdere tempo con un povero consigliere di minoranza come me?
Siccome noto con molta simpatia che più che attacchi politici sono veri e propri attacchi personali, probabilmente avrà bisogno di parlare… quindi si rilassi e venga a prendere un caffè con me sabato 13 Novembre alle 16.00 davanti alla basilica di San Martino cosi avrà modo di liberarsi di sassolini nelle scarpe che probabilmente le pesano parecchio.
Ovviamente pago io…
Manuel Bonzi

ALZANO LOMBARDO "Area Pigna, salvata la vocazione industriale"
 

ALZANO LOMBARDO "Area Pigna, giusto tenere la vocazione industriale"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da David

    pemetto che son un cittadino alzanese e che nelle scorse elezioni ho votato a favore della lista civica gente in comune.
    Ma sono deluso dalle iniziative politiche de signor Bonzi
    in primo perchè placidamente afferma che l’opposizione non conta niente in consiglio comunale e si pone in un atteggiamento passivo e recriminatorio senza contribuire attivamente allo sviluppo del paese. In secondo attacca l’amministrazione su un’operazione che è stata un successo riconosciuto da tutti.Senza parole….

  2. Scritto da a.r.

    Che arroganza questo BONZI!!!
    Guardate Alzano da quando c’è Bertocchi come è migliorata….
    Ah…. x l’invito di sabato credo che Bertocchi non venga! Non ha tempo da perdere come voi della minoranza. Lui è un gran lavoratore ed esempio x migliaia di alzanesi.

  3. Scritto da MB

    @Redazione: mi scuso con la redazione. Mi ha detto solo ora il consiglier Bonzi che vi aveva mandato anche a voi la lettera.
    Complimenti per il bel giornale! Qui finalmente si scambiano opinioni liberamente.

  4. Scritto da la redazione

    Per MB: Scuse accettatissime.Grazie per l’attenzione e la simpatia

  5. Scritto da roberto fugazzi

    chissà, se bevendo il caffè, troveranno il tempo per parlare anche di chi, difficilmente potrà gioire della situazione PIGNA e dintorni, per esempio chi,come me,a 55 anni suonati,dopo aver dato l’anima in quel magazzino PIGNA,che nel frattempo è stato ceduto ad una logistica di AZZANO,si trova in scadenza di contratto al 31-12 -2010,senza “nessun paracadute”,e quindi nella necessità di immediata ricollocazione dall’ 1-1-2011.
    IN ATTESA DI BUONE NOTIZIE, lascio recapito:
    fugazziroberto@gmail.com

  6. Scritto da amico di a.r.

    @a.r. ha ha ha….

  7. Scritto da niente caffé

    Mi sa che sabato Bertocchi non verrà, caro consigliere comunale. La minoranza qui ha fatto una brutta figura prendendo gli onori, ma facendo poco per questo tema.
    Mi spiace.

  8. Scritto da simo

    vai Manuel Bonzi sei tutti noi…

  9. Scritto da il giudice

    Che missiva, ci si potrebbe ricavare una splendida commedia dialettale in bergamasco antico.
    Alle gare di corsa in atletica leggera le false partenze vanno sempre punite, mi fermo qui.

  10. Scritto da martino

    il caso pigna è il risultato di interesse comune, vale a dire “la maggioranza degli interessi di parte”, l’amministrazione comunale non ha fatto altro che quello che ogni altra maggioranza avrebbe fatto. Complimenti e buon caffè sig. Bonzi, le auguro di trovarsi in buona compagnia, ma non si illuda.

  11. Scritto da pol

    beh, al di la della tematica trattata, importantissima per alzano, vorrei mettere l’accento sullo stile…10 al consigliere bonzi, 4 meno meno all’assessore Bertocchi. Non so chi sia il ghost writer di Bertocchi, ma quello di Bonzi è sicuramente meglio!!!!!

  12. Scritto da MB

    Potevate almeno mettere un link al sito de LA GAZZETTA ALZANESE visto che è stata pubblicata da noi inizialmente e poi vi abbiamo segnalato la stessa.

  13. Scritto da la redazione

    per MB: la lettera ce l’ha mandata il consigliere Bonzi.