BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Farmaci anti-dolore: raccolta firme per agevolarli

Gioved??, sabato e domenica a Bergamo la raccolta firme per superare lungaggini burocratiche che intralciano il lavoro dei medici impegnati nella cura dei malati inguaribili.

Più informazioni su

In occasione dell’Estate di San Martino la Federazione Cure Palliative attiva, anche a Bergamo, una petizione civile per agevolare la prescrizione immediata e gratuita dei farmaci contro il dolore.
Una firma per agevolare il lavoro di chi lotta contro il dolore e la sofferenza. A partire da giovedì 11 novembre, in occasione dell’Estate di S. Martino, la Federazione Cure Palliative attiva in tutta Italia una petizione civile per superare lungaggini burocratiche che ogni giorno intralciano il lavoro di molti medici impegnati nella cura e nell’assistenza dei malati inguaribili. In particolare, la prescrizione dei farmaci contro il dolore (la morfina e i suoi derivati). I medici delle Organizzazioni Non Profit (ONP), elemento essenziale nella rete delle Cure Palliative, in alcune Regioni non possono prescrivere gli oppioidi sul ricettario del Servizio Sanitario Nazionale/Regionale. La soluzione di questo problema burocratico che obbliga a una doppia prescrizione (medico ONP + medico di base) aiuterebbe l’Italia ad allinearsi con i paesi europei più avanzati.
Per questo l’11 novembre in molte città d’Italia si proporranno luoghi di confronto con i cittadini e di raccolta firme, possibili anche sul web cliccando su “firma online la nostra petizione” nell’home page del sito della Federazione Cure Palliative www.fedcp.org  oppure con l’invio di mail alla Federazione – fedcp@tin.it  – con nome e cognome e la frase “Condivido l’iniziativa della FCP”.
La data dell’11 novembre è stata scelta, ormai da 11 anni, dalla Federazione Cure Palliative nel ricordo di Martino, giovane soldato di Pannonia autore di un gesto di spontanea generosità. Martino aiutò un vecchio sfinito dalla pioggia e dal freddo coprendolo con metà del suo mantello, dopo averlo tagliato con la spada. La leggenda vuole che il cielo in quel momento si schiarisse e l’aria si facesse improvvisamente mite: di qui l’Estate di San Martino. Non a caso il termine palliativo viene dal latino pallium (mantello). Le cure palliative, come un mantello coprono, avvolgono, proteggono i malati inguaribili.
Negli anni scorsi le firme sollecitate dalla Federazione Cure Palliative hanno concorso in buona parte alla definizione del testo di legge n. 38, approvato il 15 marzo di quest’anno, che garantisce l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Un grande traguardo già ottenuto, che va civilmente perfezionato con l’aiuto di tutti i cittadini.
A Bergamo l’Associazione Cure Palliative sarà presente per la raccolta firme:
– giovedì 11 novembre – Convegno “Intensità e continuità terapeutica e assistenziale” presso la Casa del Giovane a Bergamo
– sabato 18 dicembre – serata di spettacolo organizzata dallo Snals presso il Liceo Secco Suardo
– domenica 19 dicembre – 5^ Camminata “Bergamo ha un cuore grande”

Ulteriori momenti di presenza dell’Associazione Cure Palliative per raccolta firme saranno indicati nel sito www.associazonecurepalliative.it  
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.