BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bimbo disabile di 5 anni ustionato alla scuola materna

Un bambino disabile ha riportato alcune ferite sulle mani dopo aver utilizzato alcuni colori a tempera alla scuola materna ??Don A. Franini?? di Pradalunga.

Più informazioni su

Un bambino disabile ha riportato alcune ferite sulle mani dopo aver utilizzato colori a tempera alla scuola materna "Don A. Franini" di Pradalunga. E’ successo settimana scorsa. Il bimbo di cinque anni è stato ricoverato agli ospedali Riuniti di Bergamo. E’ stato medicato e secondo le prime informazioni la prognosi supererebbe i dieci giorni. Ora è tornato a casa con entrambe le mani fasciate. Non sono ancora chiare le cause che hanno portato a questa reazione. “Non so ancora se si può parlare di ustione o di reazione allergica – spiega Sandro Zanotti, presidente dell’ente morale "Don A. Franini" (controllato al 50% dall’amministrazione comunale e al 50% dalla parrocchia di Pradalunga) -. Il bambino stava giocando con della pittura che si trova in commercio, atossica. Dopo qualche minuto è stato riscontrato che il bambino aveva le mani spellate”. L’assistente di sostegno che segue il bimbo inizialmente non si è accorta di nulla. Quando ha visto il bimbo che iniziava a lamentarsi, ha comunicato il fatto al responsabile, che ha poi avvertito i genitori del piccolo. “E’ stato accompagnato agli ospedali Riuniti di Bergamo, dove saranno fatti tutti gli accertamenti del caso per capire le cause di questa reazione – continua Zanotti – anche per evitare in futuro che si possa ripetere. Verranno eseguite anche delle analisi chimiche sulla pittura. Ora il bimbo sta bene, è tornato a casa”.
Del caso è stato informato, solo dopo qualche giorno, anche il sindaco di Pradalunga Matteo Parsani. “Confermo che è un fatto accaduto nella scuola materna del nostro Comune – commenta il primo cittadino -. Non ho ancora incontrato la famiglia perché sono a conoscenza della notizia da qualche ora. Sono intenzionato ad approfondire il discorso perché è un caso delicato che va affrontato con cautela”. La famiglia avrebbe intenzione di sporgere denuncia per l’accaduto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.