BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pagnoncelli: “Mi candido alla segreteria provinciale”

Marco Pagnoncelli ha annunciato la sua candidatura a coordinatore provinciale del Popolo della Libert?? durante l'incontro con il coordinatore regionale Podest??.

“Quando guardo i risultati elettorali a Bergamo mi preoccupo: se ci sono undici punti di distacco dalla Lega, allora qualcosa è successo e qualcosa bisogna fare”. E’ con questa premessa che Marco Pagnoncelli (nella foto) ha annunciato la sua candidatura a coordinatore provinciale del Popolo della Libertà. E lo fa in pompa magna, davanti a 400 iscritti e amministratori del partito riuniti alla Casa del Giovane per un incontro con il coordinatore regionale Guido Podestà e il vece coordinatore Massimo Corsaro.
Da qui a Natale, data e entro la quale il direttivo nazionale ha imposto lo svolgimento del congresso, si consumerà quindi la battaglia con Carlo Saffioti, attuale coordinatore e storico “rivale” di Pagnoncelli. Che strappa un applauso alla platea quando parla del rapporto con la Lega nelle alleanze alla guida dei Comuni bergamaschi. “Non è possibile che in coalizione, quando i sindaci sono loro, allora tutti belli e bravi e che quando sono i nostri ce li mandano a casa”. Se Pagnoncelli fa uno scatto in avanti, ci pensano il vicepresidente provinciale Giuliano Capetti e il capogruppo in via Tasso Giuseppe Bettera a pigiare il piede sul freno, dichiarando apertamente di preferire una candidatura unitaria. Carlo Saffioti non nasconde che qualche problema c’è (i numeri alle ultime elezioni parlano da soli), colpa dei contrasti in seno allo stesso Pdl: “La forza della Lega Nord deriva soprattutto dalle nostre debolezze e divisioni: dobbiamo dare più attenzione alle idee che alle nomine. Basta con sgambetti reciproci, personalismi e gossip”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da walter semperboni

    Tullio …nessun pagnoncello ha appoggiato Andrea Tremaglia,se non a voce,ecco il perchè del mio cambio di idee;pochi ex An a parte i giovani han aiutato Andrea Tremaglia

  2. Scritto da pidiellino amareggiato

    Avanti così….poi non si stupisca nessuno se il PDL in provincia, e non solo, sta perdendo consensi.
    Ognuno pensa a se…intanto la situazione nei vari paesi degenera!
    Nessuna presa di posizione….continuano a rimandare i problemi adducendo banalità.
    Se il PDL funziona così….meglio lasciar perdere tutto.
    AVANTI I GIOVANI che nei comuni si fanno il mazzo!!!
    Partiamo dalla base….diamo la possibilità a chi lavora di emergere….basta con gli stessi nomi e le stesse persone. AVETE ROTTO!!

  3. Scritto da nero da Treviglio

    quel Pagnoncelli che a Treviglio ha imposto il sindaco uscente di sinistra Zordan per FI e AN e Lega perchè così era contento un tal Fiorini che a Treviglio, grazie a Zordan e ad AN guidata da Mangano ha costruito volumi edilizi impressionanti tramite PII (che ha faticato due anni per far approvare in consiglio comunale). Chi sa cosa è successo negli altri comuni?

  4. Scritto da PDL DOC

    Mi meraviglio che Saffioti parli di personalismi: l’unica cosa che ha fatto è stata quella di sistemare i suoi uomini…..

  5. Scritto da giorgia

    il distacco tra lega e forza italia è visibile alle elezioni comunali dei paesi più che a bergamo.non si uniscono, non so se è più testarda la LEGA o FORZA ITALIA . la lega è sentita dal popolo, forza italia purtroppo ha rappresentanti in provincia deludenti. poca cultura e comunione e liberazione presente che ai giovani piace poco.
    non tutti sono PAGNONCELLI!!!

  6. Scritto da cap

    cavolo anch’io devo fare affari col marito di una ministra, vedi mica che mi cambia la vita?

  7. Scritto da Roberta

    Se devo scegliere Preferisco Saffiotti, lui i voti li ha presi e si è sempre misurato. Pagnoncelli invece si fa piazzare nei posti. Mi ricordo ancora un Pagnoncelli coordinatore che si candida alle provinciali nel collegio più sicuro della provincia, Bergamo 1. Mentre nell’isola, la sua zona, non ha rischiato. Pagnoncelli pensa solo a se, ed è corresponsabile con Bettoni del disastro delle partecipate in provincia

  8. Scritto da tullio

    che coerenza quel semper “Boni” più di un anno fa quando il dinamico pagnocelli ad una cena in cui ero presente , appoggiava la candidatura del tremaglino (extra quelle dichiarate: Scotti,Sonzogni, ed infine Raimondi) era un grande (basta scorrere il blog di quel periodo) adesso vuole i “giofani” …aiaiaiaiai se anche queste sono le nuove leve forziste aime …

  9. Scritto da matteo p.

    Stefano Benigni proponi la tua candidatura!
    Sei giovane, in gamba e potresti aprire le porte della politica a chi nei paesi della provincia si fa il mazzo per il PDL…….
    Candidati!!!

  10. Scritto da Idea!

    Vogliamo Lussana coordinatore
    Sempre meglio che Saffiotti e Pagnonceelli.

  11. Scritto da de che del Sere

    Un posto in Regione e uno alla SEA che gestisce Linate e Malpensa e ha un bel pacchetto di azioni a Orio, due prebende sono sempre meglio di una , l’è minga un gandula

  12. Scritto da FAUST

    Mettere su un comitato di simpatizzanti per condizionare positivamente il cambiamento!

  13. Scritto da sm briscola

    per 5.Concordo pienamente con Lei. E nutro sempre una istintiva diffidenza verso chi le candidature le autopropone.

  14. Scritto da Franco Ferla

    I Saffiotiani di tutta la provincia cominciano a tremare.

  15. Scritto da julius

    non sono contento della candidatura di pagnoncelli… però tutto è meglio fuorchè saffioti-macconi.
    hanno portato il pdl bergamasco ai minimi storici, siamo i più piccoli di tutta la lombardia.
    hanno commesso errori madornali, causati da miopie terribili.
    ben venga qualcun altro, anche pagnoncelli….

  16. Scritto da Estetico

    Assolutamente perfetto per questo Pdl che sta cadendo a pezzi . Fa pendant.

  17. Scritto da walter semperboni

    Ma scusate,vogliamo veramente creare un partito serio,giovane con idee nuove?Come si decide chi mandare a Roma,mettiamo un fermo diniego alle candidature di safiotti,macconi e pagnoncelli(già ti han regalato un posto in Regione)..Ma un pochetto di orgoglio questi”tipi”non lo tengono???

  18. Scritto da Paolo Pavoni

    togliere il … dalla sedia è assai difficile…
    Basta questi vecchi nomi, ma dico giovani rampanti non ci sono?
    E pensare che PDL era quello del “largo ai giovani”
    Siete ridicoli… questo ha fatto alleanze con tutti alle ultime elezioni
    e allo stesso tempo ha buttato tutti dalla torre…
    SI guadagna le liste perchè arriva con la valigia?
    dai siamo seri, e pensiamo a qualcosa di nuovo se si continua cosi
    credo che si spiani la strada a Fini…
    desdis fo!!!!!! che le tarde…

  19. Scritto da Abete

    E’ ora che il PDL nomini un segretario che sappia intrattenere rapporti con tutti al fine di rendere la Segreteria più comunitaria e non solo per i soliti prediletti, valorizzando anche la disponibilità di persone preparate e capaci che purtroppo non fanno parte della schiera dei soliti “noti” . Su scelte di particolare importanza è opportuno confrontarsi anche con la “base” e ciò non mi risulta che si sia mai verificato.

  20. Scritto da G.B.

    Per elettore attento:

    Hai dimenticato Valbrembo tra i paesi nominati…..

  21. Scritto da pippo

    il peggio del peggio della prima repubblica……..

  22. Scritto da mario rota

    Marco Pagnoncelli… il nuovo che avanza!
    e visto che avanza mettiamolo in qualche bella cava… conosce molto bene la materia

  23. Scritto da sara

    Visto che Pagnocelli è stato uno dei pochi coordinatori non confermati e rimossi durante il passaggio da Forza Italia al PDL bisognerebbe domandarsene le ragioni… evidentemente a Roma non è stato ritenuto all’altezza del compito
    Sul territorio poi lo abbiamo provato ed è stato trovato mancante

  24. Scritto da Trasparenza

    Pagnoncelli? Troppo chiacchierato per la faccenda cave. Meglio qualcuno di nuovo, che dia un immagine più trasparente del partito.

  25. Scritto da D.N.

    Pagnoncelli chi?
    Lo stesso Pagnoncelli del vergognoso Piano Cave?
    Lo stesso Pagnoncelli che NON si è mai misurato in una competizione elettorale (vedi ultime regionali inserito nel listino)?
    Lo stesso Pagnoncelli che in 10 anni da coordinatore di forza Italia ha gestito la segreteria escludendo tutte le minoranze e lasciando allo sbaraglio tutti quegli amministratori non allineati ai suoi interessi?

    Lo abbiamo già provato e non ne sentiamo la mancanza!!!

  26. Scritto da OP

    Personalmente mi sarei iscritto, anche dopo lo scandalo ruby. Ma occorre dire che le caste sono legate a questi feudi periferici non alla forza imeriale di silvio.

  27. Scritto da come bettino

    ma di che parlate ? è un film già visto…il pdl è finito, come nel 1992, quando tutto crollava e gli unici a non accorgersi sono stati i socialisti…travolti da un insolito destino…e da qualche ingiustizia di troppo…buon tramonto

  28. Scritto da Cardellino

    finalmente torna Pagnoncelli, Il PDL riprenderà a Bergamo il ruolo che gli compete: non più al traino della Lega ma propositivi.
    Forza Marco sarà un successo.

  29. Scritto da valerio

    Spero che il confronto per la nuova segreteria rilanci il dibattito sui temi e sulle proposte del PdL per l’amministrazione delle città. Saffioti è onesto a riconoscere gli insuccessi elettorali, le divisioni interne, l’attenzione per le nomine più che per le idee, però nei comitati locali ci sono amici designati dal coordinatore provinciale, ai quali bisogna pur dare degli obiettivi e chiedere conto.

  30. Scritto da questioni di lungimiranza

    mur de dios. La vecchia dc era uno splendore in confronto.
    Un ottimo candidato per dar forza ad avversari e alleati.

  31. Scritto da Gianfranco

    E basta riciclare le persone. Pagnoncelli è un riciclato di vecchia data.
    Non ha mai partecipato ad elezioni istituzionali e, chissà perchè, ha sempre occupato sedie nelle istituzioni Ora ce lo ritroviamo per l’ennesima volta tra i piedi. Non è il caso di rottamarlo una volta per tutte? Via Saffioti, via lui, e speriamo in qualcosa di nuovo.