BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente sottopasso in via Moroni, “troppo costoso”

Come emerso anche dalle tante riunioni di commissione sull???argomento, sarebbe troppo complicato e costoso realizzare un tunnel di una sola corsia.

Più informazioni su

Il sottopasso di via Moroni non si farà. L’ultimo dei tanti studi di fattibilità commissionati agli uffici comunali mette definitivamente una pietra sopra il progetto. Come emerso anche dalle tante riunioni di commissione sull’argomento, sarebbe troppo complicato e costoso realizzare un tunnel di una sola corsia. “Il costo dell’operazione non sarebbe giustificato dai vantaggio – spiega l’assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci rispondendo a un’interrogazione del capogruppo del Pd Elena Carnevali -. L’unica soluzione sarebbe fare pressing sulle ferrovie per cercare di ridurre il tempo di abbassamento delle sbarre del passaggio a livello”. “Non è una novità che non si potesse realizzare a due corsie di marcia – risponde Elena Carnevali – resta il fatto che il problema deve essere risolto”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Luca

    intanto che aspettano che costruire un sottopasso diventi facile e gratuito, perchè non mettono i vigili per multare chi svolta a sinistra subito dopo il passaggio a livello per svoltare in via Cerasoli (svolta vietata)? Chi svolta crea una coda pericolosa che obbliga le macchine che seguono a fermarsi in mezzo al passaggio a livello, creando una situazione di vero rischio e bloccando completamente il traffico.
    Un intervento a costo zero, ma bisogna aspettare il morto per intervenire?

  2. Scritto da Andrea

    ahahahhahhaah troppo complicato un sottopasso ahhahahahahah ma chi l’ha detto??? ahahhaha a roma ci son ancora gli acquedotti costruiti dai romani che funzionano…..gli egiziani han costruito le piramidi….e….. la citta’ di Abu Simbel scavata nella roccia…. e questi qui non riescono a progettare un sottopasso??? ahahhahahahahah ahahaaah RIDO PER NON PIANGERE……

  3. Scritto da luciano015

    Evitiamo di farci ridere dietro.
    Il troppo complicato, nell’anno di grazia 2010, sembra una battuta di spirito.
    E i costi si comparano ai benefici, quindi deduco che i benefici, secondo gli amministratori del comune, sono trascurabili.
    Mi sembra di vedere il solito modo straccionesco di affrontare i problemi, che si intravvede anche nella gestione di Orio.

  4. Scritto da prof.acerbis

    troppo costoso? Troppo complicato? Ma quersti non ci han voglia di fare nulla… troppo interessati ai soldi….

  5. Scritto da aiuto!!!

    tentano una cosa, una, e fanno subito marcia indietro.
    Non sia mai.
    A parte lo stadio (ma che ci frega?) Tentorio la tua giunta ha UNA idea che sia UNA???
    Ragazzi, al vs confronto la giunta precedente era fatta di aquile. Ed è tutto dire.

  6. Scritto da ureidacan

    Sono in attesa di sapere quanto ha speso in Opere Pubbliche nell’anno 2010 questa Giunta del Fare. Ricordo che Tentorio nel 2008 a consuntivo diceva “mi sembrano davvero pochini 45 milioni di Euro”. Arriverà almeno alla metà il trio Ceci-Tentorio-Saltarelli?

  7. Scritto da Stefano Cattaneo

    Sembra che si possa definire tutto costoso e complicato,
    persino 1 kg di pane, servirebbe più chiarezza …

    Vi pongo una domanda:
    al di la dei seri limiti di mobilità legati al sottopasso,
    dei limiti di sicurezza,
    del fatto che siamo nel 2010 e sentire dire che un sottopasso si toglie dal piano opere appare davvero poco logico,

    cosa accadrà quando si attiverà il servizio di trasporto locale su rotaia sulla tratta che collegherà il nuovo ospedale verso il centro, Albano e Ponte San Pietro?