BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Largo agli scooter del futuro

Nonostante la crisi del settore, il segmento degli scooter sembra essere in perenne fermento, come dimostrano le novità sparse all'Eicma 2010.

Più informazioni su

Il mercato continua a calare in modo decisamente preoccupante, con perdite a doppia cifra che a fine ottobre portano il saldo negativo del 2010 giù fino a un eloquente -27,9%. Eppure il segmento degli scooter sembra essere in perenne fermento, come dimostra la pioggia di novità sparse fra i padiglioni di Eicma 2010. La parte del leone, come da tradizione, la fa il Gruppo Piaggio, che insieme al graditissimo rientro dell’amata Vespa Px (due tempi 125 o 150, omologazione Euro3, cambio al manubrio con 4 marce, avviamento elettrico e freno a disco anteriore) porta in scena molte versioni speciali della Vespa automatica e soprattutto una nuova interpretazione del concetto “3 ruote”, l’Mp3 Yourban versione più attuale, snella e leggera del veicolo che quattro anni fa rivoluzionò il concetto di scooter: linea rivista, ruote anteriori da 13 pollici e motori da 125 o 278 cc a iniezione con consumi ed emissioni decisamente bassi.
CONCEPT HONDA – Anche Honda però non sta a guardare, perché in mezzo alla pletora di novità 2011 portate a Milano sfoggia anche tre scooter inediti di sicuro interesse. Uno è il nuovo Sh 300i, versione riveduta e corretta dello scooter campione di vendite in Italia, che grazie al telaio ridisegnato, ai nuovi cerchi in lega e al pneumatico posteriore radiale diventa più stabile ad alta velocità. Ma è nuovo anche il maxiscooter SW-T 600, erede del Siver Wing spinto da un possente bicilindrico da oltre 51 cavalli con un enorme vano sottosella e Abs di Serie. Per chi ama sognare c’è invece il prototipo NM2, l’anello di congiunzione tra la moto e lo scooter, che riprende soluzioni già viste sulla sport-tourer VFR 1200 come il motore V4 e il cambio automatico DCT a doppia frizione, le ruote sono da 17 pollici con dischi freno wave e trasmissione a catena.
ARRIVA BMW – Tra i concept merita attenzione anche il Bmw Concept C, una sorta di aggressivo “anti TMax” che prefigura l’aspetto e l’impostazione di base dello sccoter di Monaco che verrà commercializzato dall’inizio del 2012: motore bicilindrico in linea, cambio automatico, forcella rovesciata, monobraccio posteriore con trasmissione a cardano integrata e freni con Abs e pinze radiali. Altrettanto futuribile il Quadro 4D, originalissimo scooter a quattro ruote basculanti ideato dalla famiglia Marabese, spinto da un motore monocilindrico da 500 cc e dotato di trasmissione con differenziale che distribuisce potenza e coppia su entrambe le ruote posteriori. Più “umano” il Kymco G-Dink 300i, che come vuole la moda imperante adotta ora un propulsore da 300 cc (con 24 cavalli), rivolgendosi anche a chi cerca un mezzo adatto al commuting extraurbano. E per chi non vuole pesare in alcun modo sul bilancio ecologico del pianeta c’è la soluzione “green”: si chiama Yamaha EC-03, somiglia molto a uno ciclomotore da 50 cc (anche per destinazione d’uso), ma ha un motore elettrico che garantisce oltre 40 chilometri di autonomia e pesa solo 56 chili. Costerà 2.390 euro.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.