BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confindustria e Artigiani, patto per l’energia fotogallery

Confindustria Bergamo e Associazione Artigiani stringono un patto per l???energia. L???obbiettivo ?? lo sviluppo delle imprese bergamasche e la competitivit??.

Confindustria Bergamo e Associazione Artigiani stringono un patto per l’energia. L’obbiettivo è lo sviluppo delle imprese bergamasche, la competitività a livello nazionale e internazionale. Una collaborazione suggellata dal primo convegno organizzato nell’ambito della “Settimana per l’energia”, iniziativa che vede in programma, sino al 14 novembre, una serie di eventi, congressi, seminari, workshop finalizzati a promuovere la cultura del consumo responsabile, l’approfondimento degli aspetti tecnici e normativi della green economy e a creare occasioni di aggregazione e riqualificazione professionale per le imprese attraverso l’offerta di nuovi servizi. Nei saluti di apertura il presidente di Confindustria Bergamo Carlo Mazzoleni (nella foto) ha voluto sottolineare l’importanza degli strumenti che gli Industriali mettono a disposizione degli imprenditori e delle amministrazioni bergamasche per promuovere l’utilizzo delle fonti rinnovabili e la ricerca nel campo dell’energia sostenibile. “La politica deve fare una seria riflessione sulle forme di finanziamento per le energie rinnovabili – spiega il presidente -. La quantità di risorse è diventata assai rilevante e forme di sostegno meno onerose potrebbero essere prese in considerazione. Nell’ambito del patto dei sindaco Confindustria si è subito attivata per informare le sezioni del nostro territorio sulle possibilità che vengono date sia alle imprese che alle amministrazioni. Per colmare i ritardi nei confronti dei paesi vicini, per riuscire a essere competitivi sul mercato: per tutto questo dobbiamo giocare le carte di imprenditori attivi e dinamici”.
Angelo Carrara, presidente dell’Associazione Artigiani – Confartigianato, lancia un grido d’allarme ai politici. “La burocrazia sta uccidendo la forza lavoro del nostro paese. Il nostro è un grido d’allarme. Le nostre imprese hanno messo in campo la sfida dell’energia eppure ci troviamo a dover combattere contro troppe normative. E’ di questi giorni l’ultima gabella nello’ambito del decreto antimafia. Come rappresentante delle imprese chiedo ai nostro politici di intervenire immediatamente”. Il sindaco Franco Tentorio e il presidente della Provincia Ettore Pirovano si uniscono all’appello di Carrara. “La burocrazia è il male dell’economia – sostiene il sindaco – bisogna fare qualcosa, ne soffriamo anche noi amministratori”. “Mi impegnerò affinché in Provincia si snellisca il processo di pratiche, è una giusta battaglia che va combattuta fino in fondo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.