BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Movimento studentesco: Dsas si esclude da solo

Intervento del Movimento studentesco sulle recenti polemiche tra collettivi cittadini. Polemica con il periodico Dsas distribuito nelle scuole.

Più informazioni su

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

st1\:*{behavior:url(#ieooui) }


/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
font-size:11.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;
mso-fareast-“Times New Roman”;
mso-bidi-“Times New Roman”;}

Sulle recenti tensioni tra collettivi studenteschi di Bergamo interviene il Movimento Studentesco, dopo gli articoli pubblicati da Bergamonews.it:

"E’ apparso su Bergamonews.it un articolo che riportava un intervento di un certo Roberto Pinotti sul suo blog, in cui veniamo accusati di aver arbitrariamente escluso DSAS, nonché, implicitamente, di essere un’organizzazione partitica.
Queste sono le solite sterili polemiche di chi, non avendo un progetto politico concreto, sente il bisogno di screditare le altre organizzazioni rette da basi solide per avere la sua fetta di torta. 
Il Movimento Studentesco non ha mai escluso a priori DSAS; tant’è che, in passato, ci sono stati episodi di collaborazione. E’ stato il comportamento pregiudizialmente ostile di DSAS (talvolta finito in aperti sabotaggi delle nostre iniziative) a isolare automaticamente questa organizzazione dal resto delle realtà di lotta studentesche.
Nella riunione del 30 abbiamo voluto mettere in chiaro che non condividiamo alcune prese di posizione di DSAS riguardo alla possibilità di relazionarsi con gruppi di destra e, sopratutto, abbiamo ribadito che i rapporti tra i movimenti si gestiscono nelle assemblee e non certamente interponendo le forze di Stato.
Riguardo alla polemica pretestuosa legata alla partiticità dell’organizzazione, il Movimento Studentesco chiarisce, una volta per tutte, la sua natura di organizzazione apartitica e auto-organizzata dagli studenti, nella quale le scelte vengono decise democraticamente in assemblea. Accettiamo tuttavia la partecipazione, alle nostre manifestazioni, di tutte quelle associazioni, partitiche o no, che condividono le nostre analisi, le nostre rivendicazioni e le nostre lotte.
Il Movimento Studentesco non si sofferma oltre su questa aria fritta e intende concentrarsi piuttosto sul proprio progetto politico:
– rilancio delle lotte; tanto nelle singole scuole, quanto nell’intera provincia (con particolare attenzione alla mobilitazione del 17 Novembre)
– partecipazione attiva ad ogni lotta in linea con i nostri principi. Il 16 Ottobre il Movimento Studentesco di Bergamo era in piazza a Roma con la FIOM e sarà in piazza domani contro l’apertura della sede di un’organizzazione neonazista. Vogliamo lottare per una scuola pubblica gratuita democratica e pluralista ma anche difendere i diritti dei lavoratori contro un futuro di sfruttamento e precarietà.
Crediamo che tutti gli studenti si debbano unire in un grande movimento contro la riforma del Ministro Gelmini che impone tagli alla scuola, all’università e alla ricerca pubblica.
Le nostre rivendicazioni sono precise: 1)Stop ai tagli all’istruzione pubblica  2)Miglioramento dell’attuale stato dell’edilizia scolastica 3)Basta insegnamento precario: continuità nel percorso di studio 4)Stop ai finanziamenti alle missioni militari 5)Stop ai finanziamenti alle banche e ai soggetti che hanno provocato la crisi  6)Maggiore rappresentanza per gli studenti all’interno delle scuole 
A questa precisa piattaforma qualche neonato gruppo contrappone polemiche sulle bandiere alle manifestazioni, su inesistenti partitismi, nonché su dichiarazioni mai fatte. Questo comportamento, e non il nostro, ha comportato l’isolamento di DSAS da una parte delle realtà politiche di Bergamo.

Movimento Studentesco di Bergamo"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco O.

    @neftali – Ho capito che cercate da anni un unico partito governista (ma non eravate voi che vi eravate scissi da Rifondazione?)… a me non risulta che qualcuno venga escluso dalle riunioni del movstud, vieni quando vuoi, anche a far polemica se ci tieni

    @GIanluca – per qualunquismo intendiamo dire che DSAS cavalca il pensiero di vulgata dell’antipartitismo e dell’antipolitica. Non si dice di non ascoltare tutti, ma un gruppo senza una propria identità politica di riferimento è aria fritta.

  2. Scritto da neftali89

    di certo noi nn ci occupiamo di strumentalizzarti le manifestazioni altrui…e cerchiamo da anni un partito unico comunista!
    “comunisti”
    voi…
    fino a prova contraria l’unico comunista che sta sulle palle a voi “comunisti” è il sottoscritto…
    forse xk nn condivide i vostri finti ideali…
    dai coerenza!aperta a tutti…????
    ma proprio nn a tutti…
    xk se ti chiami neftali basoalto…
    porti solo problemi…
    e ti dicono di non venire…
    aprite gli occhi
    e forse nn farete più ridere!
    svegliaaaaaaaa

  3. Scritto da Gianluca

    A chiunque accusa DSAS di qualunquismo politico cito ad esempio la manifestazione del NOBAVAGLIODAYBG del 9 Luglio organizzato da DSAS, dove abbiamo saputo dare concretamente voce anche a realtà diversissime tra loro, accomunate dal semplice fatto di essere contro il decreto (Chiunque era contro ha portato la propria bandiera, da SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ all’UDC). Per la questione dei collettivi,DSAS, che aveva dato forse gli impulsi più importanti per questa nuova collaborazione,

  4. Scritto da Gianluca2

    ha scelto di non partecipare perchè è stato esplicitamente dichiarato l’impossibilità di potersi relazionare con chi fosse fuori da un certo tipo di ”contenitore politico” (che forse è proprio la perfetta definizione di Fascismo).Poter ascoltare tutti non vuol dire di qualunquismo, quando c’era da contestare qualcosa a livello studentesco,DSAS l’ha fatto tramite anche l’INTERVALLO, ma ha sempre considerato la possibilitò di dialogo con chiunque rispettasse gli ideali citati nel proprio statuto

  5. Scritto da Marco O.

    @neftali- =OO voi Comunisti Italiani si che siete gente d’alto livello… governista
    Il movimento studentesco è aperto a tutti gli studenti che si riconoscono negli ideali e nella piattaforma. Mi piacerebbe proprio sapere cosa porta questo “comunista italiano” come prova della nostra partiticità
    DSAS non è la rovina della scuola, è solo un gruppuscolo qualunquista i cui membri si divertono a sabotare le azioni dei “comunisti cattivi”, dato che non hanno uno straccio di idea. Datti una svegliata

  6. Scritto da Metalman

    Io conosco Dsas fin da quando era solo un’idea, il movimento studentesco l’ha screditato ed ha fatto di tutto per mettergli i bastoni nelle ruote ( tra cui etichettando il capo redattore come sovversivo! inviando direttamente una email alla vice preside della sua ex scuola). E quando uno arriva al limite ,giustamente si ribella. Aggiungo infine che Dsas è libertà di pensiero ed espressione,non importa se siete di destra o sinistra. Siamo studenti è questo che ci accomuna.

  7. Scritto da neftali89

    MS apartitico…(forse ignorate il significato di tale parola)
    qst è davvero buona…
    non l’avevo ancora sentita
    ahahah
    wow da comunista rimango davvero senza parole…
    dai coerenza!
    una volta il MOV STU era indipendente…ma si parla del PCI
    ora…dai coerenza!
    aprite gli occhi, basta la volete portare all’infinito…??
    p.s gli studenti nn volevano le bandiere di partito e
    anche io sn comunista!
    ovviamente nn sn scritto a prc!
    xk forse ho capito cs è il comunismo ☭
    io vi dico sl una cosa MARX

  8. Scritto da neftali89

    ahahah…
    confusionale…
    si ormai sono diventato il pazzo fascista!
    o cm cavolo mi chiamano i grandi comunisti(che nn sanno nemmeno cosa sia il comunismo)
    forse il caro luigi non sa che io sn scritto al PdCI
    sn il coordinatore provinciale della FGCI
    e che certamente il mio partito non partecipa a queste prese per il c……
    non si schiera cn chi non ha chiare le idee…
    bene saprai che io il comunista che non sta simpatico a voi sinistroidi…
    p.s le vostre riunioni nn sn aperte a tutti!

  9. Scritto da neftali89

    p.s luigi non parlare del Partito dei Comunisti Italiani…
    se non lo conosci nemmeno…
    lo dico a tutti che ad una cosa del genere non aderirà mai…
    uccidetevi tra di voi…
    ma si chiede solo coerenza…
    i movimenti non sono aperti a tutti…
    e poi c’è DSAS…
    che per alcuni è solo la rovina della scuola…chiediamo agli studenti!!!inutile parlare tra di noi…

  10. Scritto da Luigi

    Ovviamente Naftali è una persona in alto stato confusionale. Sicuramente non partecipando mai alle riunioni non capisce molto. Il Movimento Studentesco propone una lotta autorganizzata, unitaria e radicale contro il governo. Un gruppetto qualunquista di studenti sta operando sistematicamente con insulti e infamate (andare alla Digos denunciando i compagni non si era mai fatto). Propone parole d’ordine qualunquiste e anti-politiche che nessuna realtà nel resto d’Italia sostiene.

  11. Scritto da Luigi 2

    Il gruppusco lo qualunquista cercando di dividere gli studenti è finito isolato e mal visto da tutte le realtà che storicamente lottano per i diritti di studenti e insegnanti (CGIL, csa Paci Paciana, sindacati di base, Rifondazione Comunista, PdCI, molti collettivi studenteschi). Credo che Freddy dovrebbe informarsi su quello che succede a Bergamo. Altrimenti fa una grande confusione e dice stupidaggini “a nastro”.

  12. Scritto da Marco O.

    @pinocchietti – abbiamo sempre detto che le riunioni si tengono a RIfondazione perchè è l’unico posto dove ci possiamo riunire e che è pratico da raggiungere per ogni studente medio.

    Il Mercatone del libro non era alla festa di Liberazione, ma si è tenuto anche nella sede di Rifondazione di Torre Boldone; questo perchè al progetto (al quale partecipava anche DSAS) anche Rifondazione diede la sua partecipazione

    @matteo – il tuo approccio pregiudiziale lascia trasparire chi è il vero ignorante

  13. Scritto da loto

    vaf…. alla gelmini e a tutti quelli che ci vogliono ignoranti. le manifestazioni sono l’unico modo che abbiamo per capire che siamo in tanti e siamo da tutte le parti!! viva la lotta studentesca

  14. Scritto da Luca

    Sono uno studente di un istituto tecnico di Bergamo (non dico quale). Penso che bisogna fare una lotta aggressiva e lunga contro il governo del Berlusca. Sono sceso in piazza in questi anni, ho partecipato alle manifestazioni organizzate da quelli del MOVIMENTO STUDENTESCO. Per fortuna ci sono altrimenti non si faceva nulla! Non capisco perchè bisogna infamarli. Continuate cosi e “in c…” a chi vuole dividere gli studenti.

  15. Scritto da Francesco

    Mi dicono che quelli del gruppusco lo DSAS hanno fatto girare le scatole a tanti in città di Bergamo. Parlano bene ma razzolano male. Sapete che non potendo più entrare alla CGIL (che li ospitava) ora stanno cercando protezione dalla UIL (magari andranno anche dalla CISL). Potevate trovarvi un sindacato meno compromesso con il governo Berlusconi!?!

  16. Scritto da pinocchietti in circolazione

    Movimento Studentesco apartitico? Mah, mi sembrava che le loro riunioni si tenessero spesso nella sede di Rifondazione Comunista e che il loro Mercatone del libro fosse alla festa di Liberazione (per chi non lo sapesse è la festa di Rifondazione Comunista). MS, un movimento de giupì…

  17. Scritto da gada

    Dopo le scemenze di ieri, qualcosa di serio su cui confrontarsi.

  18. Scritto da matteo

    apartitico? ma studiate! non sapete manco cosa è e da cosa deriva il precariato…scendete in piazza solo per gridare 2-3 slogan e fumarvi le canne…

  19. Scritto da studente del vittorio emanuele

    io ho visto sempre cortei organizzati dal movimento studentesco e penso che fino ad ora abbiano svolto un ottimo lavoro!!! ragazzi continuate così con proposte serie e lasciate perdere chi vi attacca con mezzi propagandistici, tanto poi gli studenti capiscono chi vuole veramente cambiare le cose e chi no