BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La felicità proviene dal denaro e non dall’amore

Questo il risultato secondo un'indagine su 2mila persone in Inghilterra commissionata dalla BBC.

Più informazioni su

Il segreto della vera felicità è semplice quanto una serata passata sul divano a guardare la tv, mangiando pizza. Preferibilmente in quel di Norwich, nell’est dell’Inghilterra. A dirlo, un’indagine su 2mila persone, commissionata dalla BBC Radio 3 per il lancio dell’annuale Free Thinking Festival, che ha rilevato come l’inglese medio insegua semplicità e sicurezza, a maggior ragione in questi tempi di recessione. Insomma, niente sport estremi o viaggi in luoghi lontani. Il massimo del divertimento è una tv accesa e un divano, meglio se davanti ad una pizza o a della cioccolata, un salario annuale di 40mila sterline e una casa nell’East Anglia.
L’AMORE CONTA POCO – Confrontando questi dati con altri fattori di soddisfazione emerge che una storia d’amore è la priorità per appena il 12% del campione, contro addirittura il 9% di chi vorrebbe trascorrere più tempo in famiglia o stare meglio di salute. Ancora più basse, invece, le percentuali di chi pensa che una vacanza risolva tutti i problemi (7%) o che punta ad avere una casa più grande e più bella (5%) per sentirsi realizzato. Eppure, nonostante i tempi non esattamente bene auguranti, il 78% si è mostrato ottimista sul futuro proprio e su quello dei figli. L’indagine ha poi evidenziato come le zone di residenza abbiano un notevole impatto sul termometro della felicità: non a caso, coloro che vivono nell’East Anglia o nello Yorkshire sono risultati essere i più felici d’Inghilterra, mentre chi ha scelto le West Midlands o il Nord-Est è assai meno contento. Diversi anche i metodi di soddisfazione usati per tirarsi su perché se le donne scelgono – nell’ordine – famiglia, shopping e tv, gli uomini optano per quest’ultima, con la famiglia che langue al sesto posto della loro personalissima classifica. Ma decisamente più preoccupante è il dato che riguarda il consumo di alcool, scelto come “amplificatore della felicità” dal 30% dei pensionati che lo ha indicato come “genere di conforto” preferito, anche se, fortunatamente, per il resto della popolazione la pizza e il cioccolato restano saldamente nelle prime posizioni.

(da corriere.it)
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.