BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Caro vescovo, aiuti gli anziani malati di Ponte”

"L'Eco non ci ascolta, lo fate voi di Bergamonews?" Comincia così l'appello che una cittadina di Ponte San Pietro invia al vescovo di Bergamo Francesco Beschi.

"L’Eco non ci ascolta, lo fate voi di Bergamonews?" Comincia così l’appello che una cttadina di Ponte San Pietro invia al vescovo di Bergamo Francesco Beschi.

Caro Vescovo, forse dovrei scrivere Sua Eminenza, ma io quando vado in chiesa dico "ciao Gesù, come stai?"
Le rubo solo un piccolo minuto del Suo prezioso tempo.
Vorrei porre alla Sua attenzione il dramma che sta vivendo Ponte San Pietro, Paese della prima periferia bergamasca abbandonato da tutti, ma non credo da Dio!
Il paese ha un’alta percentuale di anziani e ci tolgono il Poliambilatorio punto di riferimento per tutta l’Isola.
I nostri anziani, per lo più senza macchina come faranno a raggiungere Brembate?
Il sindaco da anni sapeva questa cosa ma non ha fatto mai nulla.
Spero che la sua voce voli alta su tutte le lotte intestine politiche del paesucolo. Io l’ammetto sono iscritta alla Lega Nord, ma qui non è una questione politica ma solo di buon senso e di buon cuore.

Speranzosa in un suo intervento Le invio i più Devoti Ossequi.
Cinzia D.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da f.p.

    l’on. ercole dovrà anche dirci, nel caso i poliambulatori dovessero davvero trasferirsi, le sue intenzioni riguardo all’immobile di proprietà dell’azienda ospedaliera in piazza della libertà: cosa pensano di fare, di abbandonarlo e lasciarlo a cadere a pezzi?

  2. Scritto da Narno Pinotti

    Sommessamente, faccio notare che la signora va in chiesa ed è iscritta alla Lega. Magari il vescovo no, ma forse Gesù qualcosa da dire in merito ce l’avrebbe. «Ero straniero, e mi avete ospitato». «Signore, quando mai ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato?». «In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me». (Mt 25, 35-40 passim).

  3. Scritto da il giudice

    @ 9 eli
    Pregiudizi !!
    Se si riferisce alla polemica in oggetto legga i commenti e rifletta. se per caso si riferisce alle mie affettuose e benevole osservazioni a l’Eco ed il Vescovado, tenti di interagire con essi chiedendo aiuto, e poi di seguito rilegga il suo maldestro post @ 9 cospargendosi il capo di cenere per avere parlato prima di sapere il modus operandi di tutti gli enti ecclesiastici ed affini.
    Attendo sue nuove dopo la sua giusta penitenza.

  4. Scritto da alberto

    x brembatese…. brembate sopra non e’ piu’ un paese tranquillo sopratutto x il traffico,chiedete alla gente che vive nel cosidetto centro storico…e’ un casino,negli ultimi anni e’ aumentata la popolazione in modo assurdo senza adeguare il paese di strutture e servizi,in primis viabilita’ e di conseguenza rischi x pedoni che sono sopratutto vecchi e bambini…..

  5. Scritto da Giovanni

    Dove sono il BOSSI TROTA e la sua PUPA e tutti gli altri cortigiani della LEGA ( Carderoli,Castelli,Lussana, Pirovano ecc.) forse al MAGNA MAGNA con BUNA BUNGA in quel di Roma.

  6. Scritto da marco

    Continuo a non capire tutta questa cagnara. Si tratta di andare da Ponte a Brembate Sopra, mica a Camerata Cornello. La gente è incredibile, appena gli tocchi un piccolo privilegio va fuori di testa. Capisco quelli che protestano contro la discariche, visto il casino che stanno facendo questi qui per lo spostamento di un ambulatorio di 4 chilometri!

  7. Scritto da the doctor

    caro Marco, evidentemente sei automunito e fisicamente autosufficiente … prova ad avere 70/80 anni con relativi malanni, poi vediamo come ragioni…

  8. Scritto da karajan

    Certo che, cara signora, se la questione è solo di buon senso e di buon cuore e poi dice di essere iscritta alla Lega, rabbrividisco un’attimo. Non si è mai chiesto, cara signora, come mai i suoi capi politici non fanno altro che accapparrarsi poltrone dappertutto e fare e dire cavolate che servono solo a prendere per i fondelli i contribuenti? Oppure lei è iscritta alla Lega perchè deve difendere degli interessi!!! Poi date la colpa a certi politici: MA SE LI AVETE VOTATI VOI!!!!!!

  9. Scritto da e

    ma perchè lo si deve spostare?
    Vorrei solo una risposta, non in “politichese”.
    Al contrario di marco 1, non capisco perchè tutta questa ostinazione a spostarlo.

  10. Scritto da Matteo

    La cagnara deriva dal fatto che lo spostamento del poliambulatorio è stato deciso per motivi politici che nulla hanno a che vedere con l’utilità dei cittadini. Per questo, non si tratta di “toccare un piccolo privilegio” ma di incasinare la vita alla gente per colpa dell’interesse di un partito, che in questo caso è la lega nord. Punto, fine della questione, di una linearità imbarazzante.

  11. Scritto da il giudice

    “Caro Vescovo….” !!
    Non mi dilungo pietosamente oltre sul triste e grottesco inizio supplica, ma mi riservo di chiarire in seguito.
    L’Eco non vi ascolta? Ma va !!
    Se aspettate l’aiuto del vescovado vi conviene mettere il cuore in pace perchè nessuno dal pregiato colle alzerà mai un dito per voi.
    E poi non capisco il perchè prima l’Eco e poi bgnews, a meno che voi crediate ancora in Santa Lucia.
    Da quel poco che si intuisce nella stravagante lettera si evince che il disagio è minimo, al lavoro

  12. Scritto da marco

    Continuo a non capire: per quelli di Ponte sarà uno svantaggio, ma per quelli (non automuniti) di Brembate Sopra sarà un vantaggio, per quelli di Presezzo o Bonate o Mapello sarà la stessa cosa. E allora?

  13. Scritto da brembatese

    I poliambulatori a Brembate di Sopra verranno ubicati in posizione centrale – nella nuova piazza – di fronte al Comune e dove ci sono le attività principali (banche e posta). Nella zona ci sono ben nuovi 250 posti auto (di cui 125 coperti).
    Bisognerebbe capire quanti sono gli utenti di Ponte e quanti sono gli utenti che vengono da fuori (valle Imagna e Isola)
    Brembate di Sopra è un paese tranquillo e vista la posizione, tutti avranno di che guadagnarci allo spostamento dei poliambulatori.

  14. Scritto da eli

    @6
    Questa volta i pregiudizi.
    Sempre peggio “giudice”.

  15. Scritto da Isolotto

    @e
    I motivi sono le seguenti necessità di adeguamento: completa messa a norma impianti per prevenzione incendi e sicurezza; porte REI; vie di fuga; impianto rilevazione fumi; adeguamento complessivo per il superamento barriere architettoniche. Nonché adeguamento di altri requisiti strutturali: opere murarie (assistenze murarie); bagni (adeguamento e rifacimento di 12 servizi igienici obsoleti, cambio rubinetteria di tutti i lavabi, compreso eventuali modifiche agli allacciamenti e scarichi);

  16. Scritto da mario59

    Siamo o no in una democrazia laica….vogliamo che la chiesa rimanga fuori dalle discussioni politiche, e poi si chi chiama il vescovo in aiuto per cercare di mantenere i propri privilegi…ha ragione Marco se il poliambulatorio sarà spostato a Brembate sopra .. per gli anziani di Ponte ci sarà qualche disagio in più… mentre si risolveranno i disagi di altrettante persone che si troveranno più comode ad usufruire del poliambulatorio.
    Cinzia.. va bene che lei è leghista, ma la prima volta che dice ciao a Gesù, gli chieda se sono più importanti gli anziani di Ponte o quelli di Brembate sopra.

  17. Scritto da e

    @10. E quando mai per una sistemazione si cambia la locazione di un ospedale?
    I Riuniti sono andati avanti decenni con ristrutturazioni, e ben più importanti.

  18. Scritto da rina

    se la struttura è più moderna e confortevole perchè non cambiare…….gli anziani ci andranno con i pulmini del comune quanti sono gli anziani che si recano a piedi????? non credo ce ne siano……….non riesco a capire tutta questa opposizione allo spostamento se me lo spiegate magari poi sono con voi saluti

  19. Scritto da cagnara

    @2 the doctor
    E che, dobbiamo fare un ambulatorio fuori casa ad ogni anziano di 70, 80 anni?
    Suvvia, ma questi avranno qualche figlio o parente stretto che li accompagni. Possibile che ci deve sempre pensare la comunità?
    Dove è possibile, d’accordo. Ma dove non è possibile, ci sono tanti enti che possono provvedere: la Parrocchia, la Caritas, le varie associazioni di volontariato. Ha ragione @1 marco: è una cagnara dei soliti demagoghi da strapazzo contestatori a prescindere.

  20. Scritto da Votate me

    Se ci fossero dei governanti seri farebbero un poliambulatorio di fronte ad ogni mutuato, così si fa un servizio serio al popolo.
    La prossima volta votate il sottoscritto, e avrete pane e ambulatori fuori di casa