BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ruopolo, il gregario: “Mi piace lavorare per i compagni” video

Arrivato senza grossi riflettori puntati, l'attaccante si ?? conquistato un posto: "Posso dare molto di pi??. Ora non sottovalutiamo la Triestina".

Più informazioni su

“Sono soddisfatto per quello che ho fatto fino ad ora, ma di certo non voglio fermarmi qui. Posso crescere ancora tanto, per dare un contributo sempre più importante all’Atalanta”. Francesco Ruopolo è una delle note liete di questa prima parte di stagione nerazzurra. Arrivato la scorsa estate a parametro zero via AlbinoLeffe e senza grossi riflettori puntati, con tanto duro lavoro ha saputo conquistarsi un posto di primo piano nello scacchiere di Colantuono: “L’avevo detto subito il primo giorno che non era venuto qua per recitare un ruolo secondario –prosegue l’attaccante nato ad Aversa- ma per essere protagonista con questa maglia. Fa parte del mio carattere. Per questo ho cercato di amalgamarmi il più possibile con il resto della squadra, e soprattutto di farmi trovare pronto quando sono stato chiamato in causa”. L’ex centravanti dell’AlbinoLeffe in nerazzurro si sta rivelando prezioso come assist-man, in particolare per il compagno di reparto Tiribocchi: “Spero almeno che il Tir mi faccia un regalo prima o poi –sorride Ruopolo- scherzi a parte, penso che presto arriverà anche il mio momento in zona gol. L’importante è che la squadra  continui a vincere e a fare punti per raggiungere il nostro obbietti. Del resto io in queste ultime stagioni mi son sempre occupato più che altro del lavoro per i compagni, con assist e punizioni procurate”. Venerdì è già tempo di tornare in campo per l’Atalanta. A Trieste, contro quella Triestina in cui Ruopolo ha militato senza grossa fortuna: “Le cose non sono andate molto bene –sottolinea la punta nerazzurra- ma li ringrazio sempre per avermi accolto nel modo migliore. Sarà una partita difficile per noi, non dobbiamo assolutamente sottovalutare l’avversario. Scenderemo in campo con la stessa determinazione dimostrata contro il Padova. Non possiamo fermarci ora”.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dolf

    bravo, uno che lavora e parla sul campo.