BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Quei cippi non hanno valenza storica o d’arte”

Sui monumenti al cimitero, l'assessore Fiammarelli replica ai cittadini (della minoranza) che hanno inviato un appello tramite Bergamonews.

Più informazioni su

Sui monumenti al cimitero, l’assessore di Pradalunga al Territoiro Davide Fiammarelli replica ai cittadini (esponenti della minoranza) che hanno inviato un appello tramite Bergamonews.

La lettera firmata da cittadini, omettendo la propria appartenenza al gruppo di minoranza consiliare, con ben tre sindaci emeriti firmatari, che solo oggi scopriamo essersi convertiti al recupero della nostra memoria e storia, ma con difficoltà riusciamo ad individuare e condividere tanta sensibilità per una causa di così scarso interesse, e strumentalizzato alla ricorrenza dei morti.
La questione merita un po’di chiarezza. In primis, lungo il viale sono presenti alcune sepolture che devono essere riesumate per decorrenza del contratto. Per consentire questa operazione, dopo un’attenta analisi dello stato di fatto si è presa in considerazione la possibilità di rimuovere i cippi storici presenti lungo il viale, ricollocandone i più interessanti ai lati delle cappelle cimiteriali e rimuovendo quelli di scarso pregio o con seri problemi di conservazioni. A posto dei cippi è prevista la realizzazione di aiuole decorative. Tutti i cippi presentano evidenti segni di degrado ed abbandono, a cominciare dalla presenza di stratificazioni di sporcizia e muffe fino allo scollamento di lastre marmoree o frammenti. Ad esclusione di una stele marmorea di gradevole fattura, firmata Siccardi, per la quale è prevista la ricollocazione presso il cimitero, per gli altri cippi non si riscontra alcuna valenza artistica, essendo composti da blocchi di pietra o marmo di poco valore con i tradizionali simboli religiosi. Inoltre non possiedono alcun interesse storico, non facendo riferimento a persone morte in qualche guerra o in qualche evento calamitoso o in epidemie, non sono personaggi che si sono distinti per particolari meriti civici, culturali, sociali o militari e per tale motivo non ravvediamo l’opportunità di consegnarli alla riconoscenza pubblica. In sostanza quei cippi non raccontano nulla, o per meglio dire, non abbastanza per meritare la loro conservazione e il necessario restauro a spese della collettività.
Nel nostro cimitero vengono regolarmente estumulate ed esumate tombe con valore artistico ben superiore a questi cippi, senza che nessuno si meravigli o gridi allo scempio. Paradossalmente, seguendo la logica delle richieste dei cittadini firmatari, se il Consiglio Comunale deliberasse di non riesumare nessuna tomba per un secolo intero, tutte le tombe diventerebbero storiche e quindi meritevoli di essere conservate a spese del Comune.
Riteniamo che sia più corretto e serio da parte di un’Amministrazione trattare con equità democratica tutti i cittadini, sia da vivi che da morti.
Questa Amministrazione si sta prodigando per la valorizzazione e promozione del patrimonio storico-artistico, basti menzionare l’illuminazione delle facciate Liberty della Cooperativa e Settecentesca di Palazzo Piccinini-Savoldelli di Piazza Mazzini, la nuova istallazione dell’opera bronzea “Sapere” di Ferruccio Guidotti presso la Scuola Media Paolo VI, il restauro del rustico medievale di cassello Rossini e della baita settecentesca della Pratolina. A questo possiamo aggiungere la proficua collaborazione con il Museo F.lli Ligato, la prossima Mostra dedicata a Daniele Piccinini nella ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia e la prossima pubblicazione di Mario Valoti intitolata “le pietre coti di Pradalunga”. Questi sono gli interventi che riteniamo possano tenere viva la memoria storica ed il patrimonio storico-artistico della nostra comunità.

Assessore al Territorio
Davide Fiammarelli

PRADALUNGA "Non togliete i monumenti al cimitero Sono un pezzo della nostra storia"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mariko

    forse vi dimenticate che ogni 30 anni i morti devono per legge essere estumulati!!!!!!!!!! e andate a vederli prima di scrivere scemenze, sono osceni!!!!

  2. Scritto da Decoroso...

    @6: si,perché è decoroso quello che i Leghisti vogliono fare al Campo Santo di Pradalunga…

  3. Scritto da ivan.caffi@comunepradalunga.it

    la minmoranza consiliare di Pradalunga, battuta alle urne, cerca attraverso lo spazio di Bergamonews di fare propaganda politica a livello comunale. Penso sia indecoroso da parte del Partito Democratico utilizzare questi spazi online di informazione

  4. Scritto da Mariko

    restaurare i cippi? ma siete pazzi? e allora perchè non restaurate anche la lapide di mia nonna che è in fondo al cimitero? dopo aver speso milioni di euro negli anni , pensate piu ai vivi che hai morti! Quei cippi sono orrendi e decadenti, e i morti che contengono non sono piu speciali di quelli che stanno in altre parti del cimitero.
    + SOLDI PER I VIVI – PER I MORTI

  5. Scritto da ali

    ma nel nostro paese di sotegno ai lavoratori disoccupati o in cassa non si parla? evidentemente i soldi è meglio utilizzarli per ribaltare cimiteri e cambi da calcio. Priorità ovviamente!

  6. Scritto da Marika

    Sarò nostalgica ma senza quei cippi il cimitero di Pradalunga non sarà più lo stesso. Inoltre non mi sembra bello togliere una parte di storia di Pradalunga per far posto a fiorellini coltivati. Piuttosto restaurate e riordinate i cippi, no?
    L’ennesima scelta poco centrata della nuova amministrazione che spende soldi inutilmente e penalizza i servizi alla persona!

  7. Scritto da Lia

    Caro assessore alle aiuole… il sindaco ha dichiarato che si eliminano i cippi per problemi di spazio, NON per fare altre aiuole!!! Cancelliamo ricordi e memorie per fare delle aiuole, …ma quando userete un po’ di rispetto per il paese che dite di amministrare?

  8. Scritto da croci senza delizia

    …degno dei notabili della ex dc.
    Che c’entrano i valori artistici che utilizza, biontà sua, nelle sue giustificazioni????