BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mazzetta da 50 mila euro, condannato il presidente Morzenti

Concussione e una condanna a 4 anni e mezzo per Giovanni Morzenti presidente della Federazione sport invernali (Fisi).

Più informazioni su

L’accusa aveva chiesto sette anni, il tribunale l’ha condannato a quattro e mezzo: stiamo parlando di Giovanni Morzenti, originario di Vilminore di Scalve e presidente della Federazione sport invernali (già presidente di Bergamo Infrastrutture e consigliere della Sacbo), ritenuto colpevole dal tribunale di Cuneo di concussione insieme al colonnello della Guardia di Finanza Maurizio Caboni che invece è stato condannato a 7 anni. Per entrambi interdizione perpetua dai pubblici uffici.
In sostanza il tribunale ha ritenuto fondate le accuse del dentista Francesco Pejrone che avrebbe dato 50 mila euro a Morzenti per evitare di essere coinvolto in un processo e non ha invece accolto, perché non provate, quelle di un altro accusatore, l’impresario edile Osvaldo Arnaudo, assolvendo quindi con  formula dubitativa Morzenti dalla seconda accusa.
Tutto comincia nel 2006 quando viene arrestato in provincia di Cuneo, a Fossano, il  tenente colonnello della Finanza Maurizio Caboni che aveva appena intascato una mazzetta di 25 mila euro da due imprenditori del cuneese.
Il legame tra Morzenti e Caboni è che lo scalvino si offriva, secondo l’accusa, di aggiustare questioni legate a problemi con la Finanza grazie all’intervento del suo amico, appunto il tenente colonnello.
La difesa di Giovanni Morzenti annuncia ricorso in Appello.

SCI Morzenti confermato presidente della Fisi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.