BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poliambulatori, un trasloco contro il territorio Come è possibile?

Protestano i Comuni, si oppongono Pdl e Pd, ma il direttore generale dell'ospedale di Treviglio non cambia idea sul trasloco a Brembate Sopra.

A chi risponde il direttore generale di un’azienda ospedaliera? La domanda torna prepotente di fronte al crescere delle proteste e delle prese di posizione contro il progetto del dottor Cesare Ercole, responsabile dell’azienda di Treviglio, di spostare il Poliambulatorio di Ponte S. Pietro a Brembate Sopra. Negli ultimi giorni, dopo che avevano manifestato la loro netta contrarietà a questa soluzione l’Amministrazione di Ponte e una quindicina di altre Giunte dei paesi limitrofi, si sono espressi in tal senso anche il coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti da un lato e il segretario regionale del Pd Maurizio Martina dall’altro.
Già questa inedita convergenza dovrebbe far aprire le orecchie. Se due partiti che se le cantano di santa ragione un giorno sì e l’altro pure si trovano d’accordo nel bocciare senza appello il trasloco a Brembate Sopra, si vede che avranno valide ragioni. Che avranno ascoltato i cittadini, che avranno valutato i pro e i contro. Nei giorni scorsi sono anche state prospettate diverse soluzioni. A tutte il direttore generale di Treviglio, il leghista Ercole, ha opposto un secco no, con argomentazioni a volte molto discutibili.
Forse c’entrerà poco la vicinanza politica tra lo stesso Ercole e l’Amministrazione di Brembate Sopra. E’ però abbastanza singolare che finora un solo partito non abbia espresso una sua valutazione sulla vicenda. Guarda caso, è proprio la Lega Nord.
Domanda: un partito che, per bocca del suo confermatissimo segretario provinciale Cristian Invernizzi, si candida a conquistare il 50 per cento dei voti in Bergamasca, può essere così indifferente alle istanze che provengono dal territorio? E’ normale rifiutare incontri, tentativi di mediazione, appelli che provengono anche dai propri alleati? Soprattutto, per tornare alla domanda iniziale, a chi risponde il direttore generale? E’ al servizio della comunità, con i limiti e le responsabilità del caso naturalmente, o risponde solo al proprio partito? 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da belometti@live.it

    Per l’azienda di treviglio è un grosso introito vendere la struttura centrale dei poliambulatori di ponte s.p. specialmente quando si chiede il cambiamento dell’uso. Per certe prestazioni ci ssono mesi e mesi di attesa perchè non razionalizzarlo e potenziarlo, specialmente adesso che si debbono introdurre tecnologie informatizzate?Perchè aprono servizi privati e se ne ridimensionano i pubblici?Che fine ha fatto la proposta fatta due anni fà dall’avis per comperare una parte dei poliambulatori?

  2. Scritto da rb

    @16: lo sai perche’ il nuovo ponte di Briolo non c’e’ ancora? Perche’ la sindachessa di Ponte,che oggi si straccia le vesti per il trasloco a Brembate,ne ha bloccato l’iter nel 2007,decisione poi annullata da una sentenza del TAR di Brescia di quest’anno. Quindi se l’Atb non arriva a Brembate e’ SOLTANTO colpa dell’attuale giunta di Ponte San Pietro.

  3. Scritto da briscola

    per dan 14:ma veramente lei è convinto che tutti, ma proprio tutti, si spostino in macchina?anche i non ancora patentati?anche tutti gli anziani?anche quelli che la macchina non l’ hanno?……

  4. Scritto da dan

    ma quanti usano i mezzi pubblici per recarsi al poliambulatorio?
    in america si va in aereo, a brembate in auto così come a ponte s. pietro

  5. Scritto da carmelo

    La distanza è poca. però a Ponte arriva ATB e Treno, oltre tutte le altre linee dell’isola. Brembate è servito malissimo dal trasporto pubblico: c’è solo la linea Presezzo-Palazzago ( neanche tutte le ore) e la linea Presezzo-Villa d’Almè ( neanche tutte le ore). Ha senso il trasloco se si fà il nuovo Ponte zona Briolo e si fà arrivare ogni 20 minuti un trasporto pubblico tipo ATB, altrimenti è meglio Ponte

  6. Scritto da padre di famiglia

    l’articolo è perfetto ma non ci saranno risposte.Ora però è il momento di dire la verità.Affari immobiliari , gli immobili di Brembate sopra vicino agli ambulatori si rivaluteranno soprattutto se bus vari arriveranno là a sperse della collettività(sono quasi tutti invenduti)e…….se le elezioni del 2011 porteranno al governo di Ponte san pietro la persona giusta !!! l’immobile ex ambulatori sarà l’affare nell’affare.Direttore di BGnews sono un suo ammiratore indaghi la prego con gratitudine .

  7. Scritto da sansone

    Concordo pienamente con @12
    Attenti alla cricca…….
    Che non finisca come l’asta degli appartamenti di proprietà ASL di Seriate a Loreto (Bergamo)
    Parentopoli in agguato……

  8. Scritto da BATMANN

    Risposta in particolare a RB
    Non sarà in america ma non ci sono i mezzi a Ponte c’è il Pulmann e in particolare il Treno
    La praticità e la comodità dei mezzi non è da sottovalutare anche come impatto ambientale

    Meditare prima di scrivere grazie

  9. Scritto da Giulia

    A questo punto verrebbe da dire…magari fosse in America! almeno ci sono più aerei e mezzi di trasporto che vanno lì che a Brembate; per una persona anziana che non ha mezzi di trasporto propri 3km sono tantissimi.

  10. Scritto da chirurgicamente

    QUESITO ECCELLENTE. Vedremo se – e non ce lo auguriamo – la vostra sia l’unica voce di informazione locale. Non basta riempire di cronaca nera la testa della gente. Queste risposte fanno capire cosa è (in bene o in male) la politica.
    Invernizzi, QUI, non nella sede del partito, si valuta cosa sei davvero.
    Da questo si valuta il suo agire e quello del suo partito.
    Anche perchè questo è TERRITORIO. LOCALE.

  11. Scritto da G.P.

    Mi chiedo perché Ponte San Pietro solo quando si vede sorpassato cerchi di mettersi in moto e in malo modo. Perché ha lasciato “andare in prescrizione” ogni termine (sollecitato da Treviglio) e solo quando ha visto Brembate SP proporre qualcosa di concreto si è svegliato!!!
    A proposito della distanza Ponte Brembate: i politici che si riepmpiono la bocca dicendo di aver “sentito la gente” sanno quanti sono i pazienti che accedono ai servizi dell’AO di Treviglio con mezzi pubblici?! DI SICURO NO

  12. Scritto da Manzoni Pierangelo

    @G.P.: ancora una volta si cerca di sviare la questione. Io non sono di Ponte: la domanda rimane se è corretto, giusto, condivisibile, effettuare una scelta come questa che impatta sull’Isola, di nascosto dagli altri amministratori e cittadini. Se non sarebbe stato scontato, naturale, ovvio affrontare le questioni e trovare le soluzioni assieme, possibilmente condividendole o comunque avendo modo di valutarle. Disponibile ad un confronto personale con G.P.

  13. Scritto da roberto

    Già Brembate è un feudo leghista e l’ ASL di Treviglio sta in quota, nelle spartizioni partitiche di Formigoni, alla stessa Lega. Saranno coincidenze?
    E i cittadini subiscono………….

  14. Scritto da a. sangaletti

    Non è concepibile che sto signor Ercole se ne infischi di quello che chiedono i cittadini. Facciamogli sentire la nostra voce, andiamo tutti a manifestare sotto il suo ufficio a Treviglio.

  15. Scritto da f.p.

    ma non è che il dott. ercole magari qualche carta con il comune di brembate sopra l’ha già firmata? e magari già da qualche mese?

  16. Scritto da rb

    per chi non fosse pratico della zona,ci terrei a sottolineare che la distanza tra la vecchia sede di Ponte e quella nuova di Brembate e’ di circa 3 km,non che qualcuno pensi che si stia traslocando in America.

  17. Scritto da Perchè ?

    E’ un pò come per il polo logistico di urgnano , del parere della Lega Provinciale a noi elettori non è dato sapere .
    Piuttosto bizzarro , no ?