BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cagni al Comunale, sono partite le grandi manovre? fotogallery

Durante la partita di Coppa Italia persa contro il Livorno allo stadio era presente il tecnico bresciano con il suo collaboratore ed ex atalantino Massimo Taibi.

Più informazioni su

Tutti quelli in tribuna hanno notato che mercoledì sera, per la gara di Coppa Italia Atalanta-Livorno, c’era uno spettatore d’eccezione: Gigi Cagni accompagnato dall’ex atalantino Massimo Taibi, suo portiere di fiducia ai tempi del Piacenza ed ora suo collaboratore.
A dir la verità la presenza del tecnico bresciano non è una novità al Comunale ma stavolta la notizia ha fatto rumore, perché la sensazione è che siano partite le grandi manovre – preventive, al momento – per non ritrovarsi impreparati in caso di fallimento di Colantuono.
Gli indizi ci sono tutti. Cagni, che mai ha allenato l’Atalanta, più volte è stato accostato alla Dea anche nel recente passato, come nel caso del ballottaggio (poi perso) con Mutti per succedere a Conte dieci mesi fa. Inoltre, essere presente ad un terzo turno eliminatorio di Coppa Italia con tutte le seconde linee in campo, in una serata fredda e con lo stadio deserto, per vedere uno spettacolo (mai avvenuto) suona francamente strano…
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da abroatan

    Per me voi di BergamoNews siete solo alla ricerca di piu persone possibili per fare numero, e prendete l’accasione per ogni ca…….ta per scrivere fesserie! Il Pelato a Bergamo non si tocca, e il nostro PP lo sa bene! A forza di cambiare l’anno scoso siamo andati in B, ed ora cosa volete, rimanerci per tanto tempo come il Toro?, vedrete che a fine andata noi saremo in prima fila!!!! altro che cambiare allenatore.

  2. Scritto da sargo

    gigi ha ragione…bravo!

  3. Scritto da digeo

    D’accordo con pintogroup. Attenzione, perchè gli effetti di un esonero non sono mai prevedibili, ne sappiamo qualcosa visto l’anno scorso.
    La verità è che colantuono è stato accolto con molto scetticismo quest’estate e, fin dall’inizio, è stato messo sotto accusa per tutto (gioco, modulo, scelte); ma se pettinari e ardemagni sono quelli visti fino ad oggi, come si può criticare un allenatore che li lascia fuori? Lasciamolo in pace, lui viene fuori sul lungo periodo e ci porta su

  4. Scritto da paolo

    il solo vedere taibi ieri allo stadio mi ha fatto venire un coccolone…

  5. Scritto da Freddykatz

    Donadoni ??! Ma siete apposto ??
    VI RICORDO che faceva parte di quel Milan che
    ci RUBO’ la finale di Coppa Italia negli anni ’90
    ( Massaro, Baresi….)
    PER FAVORE NON PENSATELE NEMMENO CERTE
    COSE, UN PO’ DI DIGNITA’

  6. Scritto da kimi

    avevamo Mutti in casa…che bisogno c’era di Colantuono: le solite idee di grandezza strampalate di Percassi …grande imprenditore??? Sarà…è stato un giocatore mediocre (legnoso lo chiamava sistematicamente il buon Corbani) e a tuttoggi mediocre presidente!!!
    Cambiare in corsa per poi richiamarlo al cappezzale della squadra altrettanto di corsa??? Ma smettiamola, ormai c’è lui, osannato da tutti quest’estate…lasciatelo lavorare in pace!
    cerchiamo di ridiventare un pò seri a Bergamo!

  7. Scritto da doll

    hai ragione kimi 1. Ma l’errore è stato dall’inizio. Colantuono ha dimostrato nella sua carriera post Bg di non essere un grande allenatore.
    qui lo sta solo confermando.
    Tenere Mutti era solo ragionevole ma poco di immagine…

  8. Scritto da omar

    se torna Taibi e’ benvenuto, ma non in porta pero’…

  9. Scritto da fabry

    Cagni oltre ad essere un grandissimo uomo è un ottimo allenatore che farebbe benissimo alla Dea, spero che sabato ci sia la svolta per un approdo del Gigi, perchè vedo che il Colantuono oltre a non avere idee chiare non ha più con sè la squadra.

  10. Scritto da Maurizio(falso)

    Cagni l’ho incrociato al ristorante anche prima di Atalanta-Vicenza. Ne ha perse si o no una dall’inizio del campionato. Ieri quindi non fa testo; certo, se salta Colantuono è uno dei papabili.

  11. Scritto da digeo

    Non credo che percassi prenda un allenatore conservatore come cagni, non è nella sua natura, non è il suo tipo di allenatore. se cambia, vedo più probabile un donadoni o un vavassori bis.

  12. Scritto da Guido

    Se arrivasse Donadoni sarebbe proprio un po’ colpo…l’importante che la decisione si prenda velocemente prima che sia troppo tardi.
    Condivido l’opinione di fabry nel dire che Colantuono non sa più che pesci pigliare e la squadra non lo segue più.

  13. Scritto da gigi

    per me stiamo diventando troppo impazienti
    quasi peggio di roma milano napoli
    lasciamoli lavorare, pazzesco cambiare allenatore ora e poi facciamo troppe discussioni e polemiche che certo non aiutano l’ambiente.Una volta questa piazza era invidiabile per la tranquillità (vedi stampa)e i risultati non mancavano. Forza atalanta

  14. Scritto da Pintogroup

    Vorrei solo ricordare che il Sig. Mutti per uil quale nutro molto rispetto circa 10 anni fa con un ottima squadra non riuscì a salire in A con la Dea perchè con il suo gioco in trasferta non si vinceva mai (e l’anno scorso si è visto di nuovo) e riuscì a pareggiare le ultime 4/5 partite con squadre già retrocesse in b.
    L’anno scorso il Toro nella ns. stessa situazione esonerò Cola x richiamarlo dopo poco visto che stavano andando in c e con lui e una squadra modestina centrarono i play off.