BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Frezzolini e il giovane Possenti gli unici a salvarsi fotogallery

Il portiere mette un paio di pezze che evitano un passivo pi?? pesante, il terzino fornisce una buona prova come Dalla Bona. Per il resto ?? notte fonda.

Più informazioni su

FREZZOLINI 7: Il suo dribbling su Danilevicius prima di un rinvio è la cosa più bella dell’Atalanta nel primo tempo. Nella ripresa con un buon riflesso devia sul palo prima la punizione di Barusso e poi compie un’altra serie di grandi interventi.

RAIMONDI 5,5:
Gli unici applausi per lui arrivano al momento della sostituzione. Prestazione leggermente più positiva che in campionato, ma ancora non sufficiente. GENTILI 5: Sul gol del Livorno perde di vista Cellerino per un attimo, quello fatale.

CAPELLI 6:
Complici le numerose assenze Colantuono gli affida la fascia da capitano. Solita prestazione tutta grinta e qualche liscio della roccia di Grumello.

PELUSO 5,5:
In chiusura di primo tempo rimedia un cartellino giallo essersi fatto beffare in velocità da Cellerino, non proprio Usain Bolt.

POSSENTI 6,5: Al suo esordio dimostra subito grande personalità scaricando un gran missile dalla distanza alla sua prima palla giocabile. Oltre a buone qualità sia in copertura che in avanti.

DEFENDI 5:
Finora aveva giocato solo nelle amichevoli precampionato e si vede. A parte un paio di agganci volanti in apertura non riesce mai a farsi vedere ed esce a inizio ripresa. RUOPOLO 5,5: Colantuono gioca la carta super Ciccio a metà della ripresa nel vano tentativo di far saltare il banco livornese.

BASHA 5: Primo tempo da dimenticare con una serie di disimpegni errati. In particolare uno al limite della propria area sulla quale si avventa Danilevicius che, fortunatamente per lui, centra la traversa.

DALLA BONA 6,5:
E’ quello che si impegna di più nel primo tempo tra i nerazzurri. La forma non è ancora delle migliori, ma rimane una delle poche note liete della serata.

PETTINARI 5: Non riesce a sfruttare la prima occasione da titolare dopo tanto tempo. Quelle poche palle che passano dai suoi piedi non sortiscono quasi mai l’effetto desiderato. Dimostra anche un certo timore nel tentare la giocata.

BONAVENTURA 5,5: La prima frecciata verso la porta del Livorno parte dai suoi piedi a fine primo tempo con un gran bolide a spiovere che finisce di poco alto. Si vede che è l’uomo di maggior classe in campo, ma non riesce a incidere.

CERAVOLO 5: Gioca in un ruolo non suo, quello di prima punta, e per di più viene lasciato tutto solo là davanti. Fino all’ingresso di Ruopolo, che però non lo agevola comunque.

COLANTUONO 5: La squadra che manda in campo è imbottita di riserve, questo è vero, ma la prestazione e soprattutto lo scarso carattere dimostrato rimangono comunque non all’altezza. Ed esce tra numerosi fischi.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Sallivan

    Spezzo una lancia in favore di Marino Defendi, l’anno scorso protagonista da titolare della promozione del Lecce in serie A e ora relegato da mesi in tribuna (come già acadde tre anni fa) da Colantuono che evidentemente ha nei suoi confronti qualcosa di personale e piuttosto gli preferisce un brocco come Ceravolo…
    Un allenatore così non esiste neanche in C. Ma se venisse esonerato credete che risolverebbe il contratto? Colantuono mercenario, a casa!

  2. Scritto da sergio

    Va bene giocare con le riserve, va bene che molti giocatori non hanno il ritmo partita, va bene che a certi personaggi non piace giocare il pomeriggio del mercoledì ma signori noi siamo l’Atalanta, siamo la favorita per la promozione ma avanti così di figuraccia in figuraccia credo che la promozione ce la dimenticheremo e forse non solo quella….

  3. Scritto da paolo

    per colantuono il 5 è generoso! quando ho visto in campo ceravolo come unico riferimento offensivo ho capito che potevamo solo puntare allo 0-0

  4. Scritto da CENO

    IO ERO ALLO STADIO E DICO SOLO UNA COSA:PADOVA-TRIESTINA-MODENA-EMPOLI ALMENO 10 PUNTI ALTRIMENTI SI CAMBIA MISTER!VAVASSORI E CAGNI AD ESEMPIO SONO LIBERI…

  5. Scritto da renato

    Con le chiacchere non si va lontano,Colantuono parla e basta.
    La societa’ gli ha consegnato una corazzata e lui cosa fa? La fa diventare un vascello. Ma i tifosi che hanno la memoria lunga, non dimenticano che questo allenatore non e’ mai riuscito a dare un gioco
    alla DEA neanche nell’anno della promozione.
    Speriamo che la societa’ ne prenda atto e lo spedisca a casa.