BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Senza incontri raccontiamo l’anima della boxe”

La via del Ring è il documentario coprodotto dalla varesina Ester Production e sarà presentato sabato allo Sport Movies & Tv di Milano

Più informazioni su

Il documentario La Via del Ring è il documentario è diretto da Daniele Azzola e scritto anche da Alessandro Leone, co-prodotto dalla Ester Production di Cardano Al campo insieme a Ardaco, Orda d’oro film, Vision film. Verrà presentato sabato prossimo fuori concorso allo Sport Movies & Tv di Milano e sarà proiettato alle 20.30 a Palazzo Giureconsulti, in Piazza Mercanti.
Come spiegano gli autori, incontrati al termine delle riprese nel 2009, «nel film non si racconta la vita di un campione o di una realtà locale. È piuttosto una storia corale composta da voci conosciute (Damiani, Oliva, Nati), da campioni in attività come Domenico Spada, Simona Galassi, Beppe Lauri, Silvio Branco, dilettanti nazionali come Picardi, Cammarelle, Russo, ma anche da allenatori, uomini d’angolo e tanti giovanissimi che si avvicinano al ring con speranze e aspettative».
 
La via del ring, la cui peculiarità è quella di non mostrare mai un incontro, si propone di raccontare il pugilato, mettendo sullo stesso piano professionisti, dilettanti, campioni e appassionati, il ragazzino di periferia e il laureato che si preparano ai campionati regionali, con l’intento di metterne a fuoco l’alto valore formativo. «Il nostro obiettivo cerca la fatica e il sacrifico negli occhi e nei corpi in tensione degli atleti – aggiunge Leone -, che si preparano a salire, chi prima chi dopo, sul ring, a lanciare una sfida che trova se stessi prima dell’avversario. Da queste fondamenta abbiamo costruito riprese e interviste, nonchè quattro piccole vicende che corrono veloci sotto decine di volti, e segnano le tappe del boxeur come fossero le stagioni della vita. Nonostante le palestre nel filmato siano tante, centrale rimane la palestra del Panthers Lauri di Varese, davvero cinematografica per struttura. Tutti molto disponibili, ci hanno permesso di cogliere diversi aspetti della preparazione».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.