BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pronti alla piazza se spostano il poliambulatorio”

Il gruppo coordinatore Anteas di Ponte San Pietro chiede che non venga spostato il poliambulatorio, in caso contrario si dichiara pronto a scendere in piazza.

Il gruppo coordinatore Anteas di Ponte San Pietro chiede che non venga spostato il poliambulatorio, in caso contrario si dichiara pronto a scendere in piazza.

Spett. redazione,
causa il ventilato proposito dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio di spostare a Brembate di Sopra il Poliambulatorio di sua proprietà, ma che da tempo immemore ha la sua sede in Ponte S Pietro, il Gruppo coordinatore dei corsi universitari per anziani organizzati da ANTEAS (Associazione Nazionale per la Terza Età) in Ponte S. Pietro vuole dare voce al senso di amarezza, mista a disappunto, dei suoi numerosi iscritti che, sottolineiamo, fanno un tutt’uno con i residenti anziani, e non, dei 21 comuni dell’Isola direttamente interessati all’utilizzo della suddetta struttura.
La ragione di quanto risiede nel forte disagio che si produrrebbe, soprattutto per coloro che più di altri sono in là con gli anni, nel raggiungere la nuova destinazione. Tentare, come da più parti si sta facendo, di addossare a Giuliana Reduzzi, sindaco di Ponte San Pietro, la responsabilità di una mancata tempestività nell’ ”intervenire” a suo tempo “su Treviglio” a difesa degli interessi della nostra comunità, ma solo adesso quando i buoi sarebbero ormai fuori dalla stalla, lo riteniamo estremamente fuorviante. Noi associati di ANTEAS, a nome di tutta la comunità dell’Isola (circa 130.000 abitanti) che è interessata al mantenimento in loco della suddetta struttura, siamo arciconvinti che esistano ancor oggi i presupposti per trovare un’intesa sulla base di soluzioni che l’Amministrazione di Ponte S. Pietro è in grado di proporre.
Noi, se non si troverà un accordo, intendiamo opporci alla suddetta iniziativa anche con manifestazioni di piazza perché certi “giochi” non vadano a sporcare un ambito tanto importante e vitale com’è quello che attiene alla salute dei cittadini.
Coordinamento ANTEAS di Ponte S. Pietro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da @carozzone

    Carozzone? non Carrozzone?

  2. Scritto da Carozzone?

    Ci mancava anche l’associazione nazionale terza età (mai sentita nominare). Ma da dove viene questo nuovo carozzone? C’è anche quello della seconda età e quello della quartà età?