BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il “caso Colantuono” al bar sport di Bgnews “L’allenatore rischia il posto” video

Nel dibattito a cui hanno partecipato Daniele Belotti e Giangavino Sulas il tecnico nerazzurro, dopo il brutto ko rimediato a Piacenza, è in bilico.

Più informazioni su

Continuare con Colantuono o no? E soprattutto cosa non funziona in casa atalantina? Dopo la sconfitta di Piacenza bergamonews ne parla con un dibattito a cui hanno partecipato l’assessore regionale Daniele Belotti e il giornalista Giangavino Sulas. “La risposta sul mister non è semplice da dare perché la società non ha la lampada di Aladino. Ciò che è certo è che se Percassi ha sentore che questo allenatore non è in grado di risolvere i problemi della squadra è giusto che la decisione drastica la faccia subito. La cosa peggiore è tentennare”, queste le parole di Sulas mentre il politico leghista concede, per il momento, piena fiducia al tecnico.
Una fiducia che però non cancella i problemi di una squadra che emergono nel secondo tempo. “Non è possibile giocare da serie A in primo tempo e poi diventare, per magia, una di C nel secondo tempo. Per questo – prosegue Belotti – la mia idea è che sia un problema mentale. Noi siamo l’Inter del campionato cadetto, tutti contro di noi giocano alla morte e la difficoltà nostra è mantenere la concentrazione per 90 minuti, una cosa che ora non sta accadendo”. I due sono concordi sul prossimo impegno dei nerazzurri in coppa Italia contro il Livorno: guai a snobbarla soprattutto perché il tecnico ha a disposizione una rosa talmente ampia per affrontarla nei migliore dei modi.
Infine Belotti parla della situazione della curva Nord. “L’organizzazione del tifo è stata decapitata dai provvedimenti della polizia; In trasferta c’è un buon tifo anche se scordinato, in curva invece sembra che ci sia paura . Forse perché nella Nord c’è la presenza ancora di qualcuno del direttivo, gli stessi che hanno scritto il volantino in cui si “consiglia” ad ognuno di stare al suo posto. E’ necessario non creare una spaccatura nella curva. Prima bisogna mettere la logica dell’Atalanta, quindi quello del gruppo ma in questo caso sembra che il discorso si sia invertito. E’ una situazione anomala”.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.