BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Boom del cibo a “km zero”: italiani conquistati

I consumatori preferiscono scegliere i prodotti alimentari del territorio piuttosto che quelli delle grandi marche industriali.

Più informazioni su

Boom del cibo a km zero. Secondo uno studio della Coldiretti, il settore ha sviluppato in Italia un fatturato di 3 miliardi di euro all’anno tra pizzerie, osterie, ristoranti, mense, vinerie, botteghe, pescherie che offrono solo prodotti locali. Si tratta di un fenomeno in controtendenza rispetto alla crisi generale, che coinvolge 63mila cantine, malghe, frantoi e imprese agricole attraverso spacci aziendali, chioschi, bancarelle, sagre e oltre 600 mercati degli agricoltori di Campagna Amica. Una maggioranza assoluta del 53 per cento degli italiani preferisce acquistare prodotti alimentari locali e artigianali che battono nettamente le grandi marche, le quali si fermano al 10 per cento, secondo l’indagine Coldiretti-Swg. La vittoria del prodotto legato al territorio è sancita dal fatto che oltre due terzi degli italiani (68 per cento) si sentirebbero più garantiti da un marchio degli agricoltori italiani rispetto al marchio industriale (11 per cento) e a quello della distribuzione commerciale (10 per cento). Si tratta – sottolinea la Coldiretti – di una opinione confermata dal fatto che nel 2010 si è registrato un vero boom degli acquisti diretti dai produttori dove compra regolarmente il 17 per cento degli italiani con un aumento record del 55 per cento. Favorire la presenza di prodotti locali nei punti vendita è anche l’obiettivo del progetto per una Filiera agricola tutta italiana della Coldiretti per arrivare ad offrire prodotti alimentari al cento per cento italiani firmati dagli agricoltori e al giusto prezzo tramite la più estesa rete commerciale nazionale che coinvolge i mercati di campagna amica, i punti di vendita delle cooperative, i consorzi agrari, agriturismi e aziende agricole, ma coinvolgerà anche la rete della ristorazione a chilometri zero e la distribuzione che intenderà partecipare.  Su questo obiettivo è stato realizzato lo stand della Coldiretti al Salone del Gusto di Torino con uno spazio dedicato ai mercati di campagna amica, ai punti campagna amica e agli agriturismo Terranostra. Gli associati Coldiretti beneficiano di uno sconto di 4 euro per l’ingresso al Salone.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.