BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bimba nata invalida: l’assessore regionale risponde

L'assessore regionale Luciano Bresciani martedì risponde ai quesiti posti dal consigliere dell'Idv Gabriele Sola sulla lite in sala parto ai Riuniti di Bergamo.

L’assessore regionale Luciano Bresciani risponderà martedì, davanti alla Commissione Sanità, sul caso di una presunta lite in sala parto agli Ospedali Riuniti di Bergamo, risalente allo scorso 30 gennaio, che i genitori ritengono causa della nascita di una bimba invalida.
Sulla questione è stato infatti interrogato dai consiglieri dell’Italia dei Valori, che intendono sapere se la Regione Lombardia abbia ”ritenuto opportuno attuare e predisporre tutti quegli strumenti idonei che, attraverso apposite procedure di verifica, controllo, ispezione ed indagine, abbiano permesso di arrivare ad avere un quadro chiaro e preciso della situazione in ordine ai fatti accaduti, alle persone coinvolte e alle relative responsabilita”. Nell’interrogazione rivolta alla giunta, primo firmatario Gabriele Sola, si sostiene inoltre che questo episodio si inserisce ”in un alto numero di casi di malasanita’ verificatisi in Lombardia” a riguardo dei quali l’Idv chiede se sia stato avviato ”un lavoro di monitoraggio e soprattutto di mappatura”, oltre che ”una attenta individuazione e analisi delle relative cause, al fine di poter fornire una pronta e adeguata soluzione alle numerose criticita’ riscontrate”.

AI RIUNITI DI BERGAMO Cesareo sì o no: medici in lite Nasce bimba totalmente invalida

L’AVVOCATO "Nessuna attenzione nei confronti della famiglia"

BERGAMO Sequestrate cartelle cliniche della bimba nata invalida

BERGAMO Bimba nata invalida ai Riuniti: i medici davanti al pm

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    spero che siano riconosciuti i diritti di questa bambina che, per tutta la vita, dovrà pagare a causa degli errori di persone irresponsabili.