BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Via a misura d’uomo, si amplia per servire l’albergo”

I residenti della frazione Borgo Redona hanno raccolto le firme contro la variante: "Ma per l'amministrazione siamo obsoleti e provocatori"

Più informazioni su

I residenti della frazione Borgo Redona di Trescore Balneario chiedono un po’ di visibilità in merito a una questione solo apparentemente piccola perché denuncia la tendenza a insediare aree verdi. 

Siamo un piccolo comitato nato per salvaguardare una frazione di Trescore Balneario.
Frazione a volte sconosciuta dalla popolazione stessa.

Siamo i residenti di una via spesso dimenticata dall’amministrazione comunale passata e presente, essendo a 4 Km dal centro di Trescore Balneario.
La zona è ricca di verde e boschi; è presente un’azienda vitivinicola degna di nota. La via stessa prende il nome dalla sua Villa settecentesca. Un insediamento urbanistico è presente all’inizio della strada per poi aprirsi in un ampio vigneto.
Scriviamo per denunciare un insulto a questo luogo già martoriato nelle sue parti più prestigiose con un cambio di destinazione d’uso di un vecchio cascinale degno di nota, deturpato e trasformato in ristorante ed albergo sotto l’occhio “vigile” delle amministrazioni comunali che in questi anni si sono susseguite.
In questi giorni tante scolaresche stanno visitando l’azienda vitivinicola. Una lunga fila di bambini chiassosi, allegri e colorati che salgono la via, ravvivando questo luogo che non è la Toscana, ma uno di quei pochi centri abitati a misura d’uomo rimasti inalterati in tutti questi anni.
L’insulto è l’inserimento nel PGT dell’allargamento della strada della Frazione Redona (strada a fondo chiuso), questo per permettere una migliore viabilità ai matrimoni e fornitori vari del ristorante.
In un incontro con l’amministrazione comunale richiesto dai residenti e avvenuto il 15 luglio scorso, è emerso chiaramente da parte nostra il rifiuto (eravamo in 72 persone, mancavano solo i bambini) a questo piano. Vi era stata precedentemente una raccolta firme contro la variante.
Ma per l’amministrazione comunale siamo obsoleti, siamo disturbatori e provocatori.
Crediamo che la peggior provocazione sia la beffa di una strada più accessibile, a vantaggio di chi in barba alle leggi e al vivere in comunità e con l’aiuto anche silenzioso dell’amministrazione, ha creato un vero danno utilizzando a piene mani i condoni senza porsi tanti problemi di coscienza e civiltà.
Trescore Balneario
Comitato Borgo Redona

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Nettuno

    Abito ad Entratico e sono quindi un “dirimpettaio” della frazione Redona. Ho assistito in questi anni alla vergognosa distruzione della vecchia cascina panoramica in un obbrobrioso e artificiale ammasso di cemento armato che chiamano “armonia”!!! Cittadini di Redona, NON CEDETE!

  2. Scritto da il giudice

    Se la strada è pubblica e non privata non capisco il nesso e la legittimità
    della protesta.
    Certo ad Almè tre pellerossa convocati da imprenditore locale hanno bloccato una grande opera pubblica, converrebbe anche a voi fare lo stesso, auguri.

  3. Scritto da mobbing e furti

    Penso che il sindaco di Trescore in questo momento abbia ben altri problemi.

  4. Scritto da lelio

    A Redona è sorto un mostro uno sfregio al paesaggio che adesso detta legge ai residenti, grazie al sostegno del sindaco Finazzi leghista. Come al solito la Lega è prona xcon i potenti e dura con i deboli,
    E tutto questo non in calabria ma in val Cavallina.

  5. Scritto da El Merendeiro

    Vero. Passo tutti i giorni dal fondovalle e vedo la famosa “Locanda” in questione.
    Io sono per “il fare”, ma in questo caso si va a rompere la quiete di un posto che non deve necessariamente essere stravolto