BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un milione dalla sentenza Rea Ma il sindaco ?? amareggiato “Non possiamo usarlo”

Claudia Terzi parla di uno "strascico di delusione": da una parte perch?? la sentenza non ha accolto del tutto le istanze del Comune, dall'altra perch?? non sa come inserire nel bilancio i soldi.

Più informazioni su

"Credo sia normale un po’ di amarezza di fronte all’accoglimento di una richiesta su tre ed all’addebito di parte delle spese processuali. Oltre tutto, ci sono ancora diverse cose da definire come le modalità di pagamento da parte di Rea, l’ammontare delle royalties ancora dovute per gli anni dal 2003 ad oggi e, ironia della sorte, come inserire questa nuova entrata nel bilancio comunale, considerati i vari vincoli previsti dalla finanziaria e dal patto di stabilità". Così si esprime, in un comunicato il sindaco di Dalmine Claudia Terzi dopo la recente sentenza emanata dal Tribunale di Bergamo nella causa civile tra il Comune di Dalmine (avviata dal precedente sindaco Francesca Bruschi, Pd) e la Rea spa, sentenza che ha visto "vincente" il Comune che incasserà un milione di euro per le royalties non adeguatamente corrisposte dal 2002, anno di entrata in funzione dell’inceneritore.
Il primo cittadino leghista che guida una maggioranza Pdl-Carroccio, parla di uno "strascico di delusione": da una parte perché la sentenza non ha accolto del tutto le istanze del Comune, una su tre, e fa compensare da entrambe le parti in causa le spese processuali, dall’altra perché non sa come inserire nel bilancio il "milione" che finalmente arrriva nelle casse pubbliche. Non sembra del tutto sodidfastta nemmeno del fatto che ancora non siano state definite le royalties che dovranno arrivare dalla Rea dal 2003 in poi: si parla di altri due-tre milioni di euro
"La notizia di questa sentenza – spiega il sindaco Terzi – è motivo di soddisfazione soprattutto perché arriva in un periodo davvero difficile dal punto di vista finanziario. Ciò non toglie che l’adeguamento delle royalties era solo uno dei punti dibattuti".
Come riportato anche nella sentenza, la controversia fra la Holding ed il Comune di Dalmine riguardava l’art. 18 della convenzione e, nello specifico, i versamenti che Rea avrebbe dovuto erogare nel periodo antecedente la messa in funzione dell’impianto, ossia dall’agosto 2001, quando cioè l’inceneritore aveva dato avvio alle prove a caldo necessarie per l’ottenimento dell’autorizzazione regionale e provinciale. Attività, questa, che Rea non considerava di “smaltimento rifiuti”. "Stando all’articolo 18 gli obblighi economici sono subordinati anche all’effettiva costruzione dell’impianto – chiarisce il Sindaco – Evidentemente però anche il giudice ha ritenuto di basarsi solo sul formale inizio dell’esercizio dell’impianto contestuale al rilascio del nulla osta della Provincia di Bergamo".
Altra questione la domanda di indebito arricchimento ex art. 2041 c.c. formulata dal Comune di Dalmine e respinta dal Giudice perché tardiva. Come se non bastasse, a smorzare ulteriormente gli entusiasmi arriva anche la decisione del Tribunale di compensare tra le parti le spese di causa comprese quelle della C.T.U., questo in conseguenza del solo parziale accoglimento delle istanze presentate dall’Amministrazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marilena

    ficcacelo solo tu il naso, saputello, io sono una cittadina come te e ho tutto il diritto di intervenire. La mia richiesta a bergamonews non era per niente impertinente, era solo per avere più facilità a leggere i commenti. Evidentemente chi ha la coda di paglia come te pensa male anche quando non ce n’è motivo. Auguri!

  2. Scritto da andrea l.

    ma è ovvio, marilena, perchè quelli di bergamonews non possono vedere la Bruschi. Prima pubblicano il suo intervento e poi, brutti cattivi, non lo mettono nei pezzi correlatio come vuoi tu che ambisci a fare il direttore di giornale, il sindaco, il sindacalista, il politico. Ma non hai mai provato a pensare che bsarebbe sufficiente che badassi a fare il tuo mestiere, ammessoi che tu ne abbia uno, invece di ficcare il naso in cose che non conosci e forse nemmeno capisci?

  3. Scritto da La vita è bella .

    @38 andrea- giornataccia, eh ?

  4. Scritto da gigi

    se non è in grado cambi lavoro

  5. Scritto da birillo

    ricordiamo all’assessore Iodice che le difficoltà ad inserire i soldi a bilancio, ammesso che esistano, sono dovute alle regole stabilite dal governo suo amico.

  6. Scritto da gabriele

    che vergogna questa vergogna di aver ragione, le da fastido primo aver vinto e poi aver soldi per far qualcosa e non potersi fermare solo al lamento.
    cmq complimenti alla precedente amministrazione

  7. Scritto da mitiar1

    a me sembra che di 27 commenti almeno 20 non abbiano inteso cosa significhi quanto detto dal sindaco.
    tutto nasce dal patto di stabilità e da altre regole introdotte per limitare certi sprechi dei comuni anche in presenza di entrate straordinarie.
    questo purtroppo si traduce in una difficoltà nel regolarizzare queste entrate e soprattutto difficoltà nello spenderle senza infrangere il patto di stabilità.
    problema di tutti i comuni che abbiano soldi.
    …..parlatevi invece di insultarvi …

  8. Scritto da noncambianomai

    mi spiace caro mitiar 1 (commento 28), ma sei disinformato sulle regole del patto di stabilità: quel milione di euro è utile sia per la cassa (e dunque per spendere di più nell’anno in cui è incassata e senza violare il patto di stabilità), sia per far realizzare opere e servizi che la giunta Terzi non vuole o, peggio, non intende fare. Forse la lega della signora Terzi e i suoi alleati del pdl pensano che i loro elettori di opere e servizi non ne hanno bisogno. Arriverà l’interrogazione Dapoto?

  9. Scritto da Roba de macc

    @28 mitiar1 – Eh no ! Non mischiamo il mazzo. Chiedersi come si registrano a bilancio e far diventare questo un interrogativo pubblico è da oggi le comiche. Se non lo sapete (!?) fate un colpo di telefono, Vabbè la fantasia al potere ma si tratta di una posta di bilancio ben precisa. Il secondo punto è come gioca questo fatto nel patto di stabilità. Dovreste saperlo, se non lo sapete la ricetta non cambia ….date un colpo di telefono !

  10. Scritto da legamagnonacomeroma

    Un consiglio alla sindachessa… li passi a bossi che lui sa sempre come utilizzarli… suo figlio, sua moglie, catania, palermo, Ama Roma, comune di roma. Ne ha gia’ regalati tanti di milioni a sta gente cosa vuole che ci metta a regalare in giro anche questo… e’ la specialita’ del suo partito dopo tutto no? Chi risparmia e si comporta bene viene limitato e bacchettato gli spreconi e magnoni vengono aiutati e premiati…. ma l’assurdo è che la gente continui a votarli questi incapaci!

  11. Scritto da Che popolo!

    In questi siti emerge il basso livello del popolo italiano, o almeno di una parte di esso. Nessuno capisce niente di quel che si dice, tutti si schierano e si insultano per partito preso.
    Va be che questa è democrazia, far parlare tutti di tutto senza alcuna conoscenza dei fatti, ma un po di limiti bisogna pur metterli se no diamo l’impressione di un popolo di beoti.

  12. Scritto da PADANIA LIBERA!!

    Ma roba da matti! Il Comune ha 1 milione di euro, e il governo impedisce di spenderli? Ma non è giusto!!! Sono soldi nostri, di noi padani e decidiamo noi cosa farne!! Ma chi è c’è al governo?

  13. Scritto da ti rispondo subito

    al governo ci sono il PDL e la Lega Nord

  14. Scritto da marilena

    perchè non avete messo come articolo correlato la risposta dell’ex sindaca bruschi?

  15. Scritto da SLEGHISTA

    Ma forse governa la lega ladrona a dalmine??

  16. Scritto da ciaoLega

    Dalle parole del sindaco mi pare derivi una certa delusione per la legnata che il tribunale ha imposto ai loro (della Lega) amici della REA e dintorni (fu la Lega a volere l’inceneritore REA ) e mi pare che i suoi fautori abbiano fatto una magra fine. Il bello é che i limiti al bilancio dei comuni li ha messi il ministro PDL piu’ FILOLEGHISTA che ci sia nel governo B.

  17. Scritto da non ho parole

    @grazfari, è lo sportello “immigrati” che hanno chiuso.
    Quello “emigrati” lo vogliono aprire per cacciarli via……………

  18. Scritto da Gianluca Iodice (1)

    Vi invito a leggere con più attenzione quanto ha dichiarato il sindaco.
    La questione non è “non sappiamo come usare i soldi” (perchè lo sapremmo, eccome, visto tutti i progetti sul tavolo e le difficoltà di bilancio) ma “non sa come inserire nel bilancio il milione”.
    è una questione di regole della finanza pubblica, che fa fatica a tenere in conto gli imprevisti (in entrata e in uscita).
    Quello che è certo è che non possono essere messe sulla spesa corrente

  19. Scritto da Gianluca Iodice (2)

    tali sono lo sportello immigrati o lo spazio gioco.
    è un problema che avrebbe avuto qualsiasi altra amministrazione.
    Appena sarà chiaro come si potranno gestire questi soldi, non abbiate timore: saranno investiti nel migliore dei modi.
    Gianluca Iodice
    Assessore alla Cultura, Tradizioni e Pubblica Istruzione
    Comune di Dalmine

  20. Scritto da Beppe

    @19

    Insomma che sfiga aver vinto la causa….ora vi tocca lavorare….
    Era meglio perderla in modo da poter criticare ancora di più e meglio la precedente amministrazione, cosa che vi riesce molto bene a quanto ci par di capire, dopo il primo anno di vostra amministrazione.

  21. Scritto da noncambiano mai

    Asessore Iodice, comprendo il suo imbarazzo per la pessima comunicazione del suo sindaco. Ma non insista anche lei nel dire che non si sa come inserire in bilancio quei soldi e che non si sa come utilizzarli. Può utilizzarli come crede, per le nuove opere come per lo sportello immigrati elo spazio giovani o che diavolo vuole. Se poi vuole tenerli fermi per paura di un secondo grado di giudizio sfavorevole, veda lei con i suoi colleghi di giunta. Ma questa è altra cosa.

  22. Scritto da sabbioantica

    Ma mi scusi assessore, a che titolo parla? E’ forse diventato il portavoce della Sindachessa? Visto che ha avuto la lingua per fare tali aberranti dichiarazioni lasci che sia lei a spiegarci quali siano queste “invalicabili” difficoltà di iscrizione a bilancio di tali somme. E non si dimentichi che sono soldi per i quali tutti i cittadini di dalmine pagano quotidianamente sorbendosi inquinamento, rumori e malattie…. non quisquiglie contabili come quelle di cui parlate.

  23. Scritto da aureliobelingheri

    Scusate ma a ME sembra che la difficoltà da parte del Sindaco e la LEGA sia di ammettere senza sè e senza ma di aver sbagliato a criticare l ‘amministrazione precedente ,che ha preso a suo tempo l’iniziativa di far valere le proprie ragioni rispetto alla questione dei soldi che in percentuale la REA doveva versare al COMUNE DI DALMINE,perché a questo punto ritengo che le dichiarazioni del SINDACO mi sembrano quasi una difficoltà della LEGA a spiegare AI LORO AMICI (REA) la sentenza.AurelioB

  24. Scritto da Roba de macc

    @18- sig. assessore, immagino che anche lei voglia scherzare. Mi scusi, faccia fare un colpo di telefono al ragioniere o agli organi competenti , Siete i primi a in italia ricevere un indennizzo a fronte di una causa vinta ? E’ semplicemente sconcertante oltre che grottesco. La sensazione (e più) che date è che vi dispiaccia perchè sono soldi spuntati dalla precedente amministrazione.

  25. Scritto da politik2010

    Li restituisca alla rea, oppure li devolva in beneficenza !

  26. Scritto da Roba de macc

    Per inserirlo in bilancio provi col flauto magico anche lei !!!

  27. Scritto da sabbioantica

    Siamo alle comiche! MA che amministratori abbiamo? Hanno la fortuna di ricevere dei soldi e accampano scuse contabili? Serve un commercialista padano? Intanto noi cittadini pero’ veniamo avvelenati dall’inceneritore che non voleva pagare nemmeno il pattuito! Complimenti sindaco… li rimandi alla REA se non sa cosa farne dei soldi.. oppure faccia invece un giretto a piedi del suo comune per vedere in che stato pietoso sono marciapiedi e strade poi magari qualche idea dove spenderli le viene…

  28. Scritto da cipoll

    -per insererli in bilancio chieda al dirigente, lo paghiamo apposta.
    -se non sa come usarli, ripristini i servizi, metta a posto le strade e poi vedra’ che avanza poco.
    -Compri ancora un po’ di carta intestata con scritto DALMEN.
    -dica la verita’, e’ profondamente dispiaciuta di aver fatto lo sgambetto agli amici della Rea, si autoquereli e metta come beneficiario la Rea, tanto qualcosa da dirsi la trovera’ di sicuro, al limite ascolti l’aria che tira a Dalmen.

  29. Scritto da non ho parole

    Non ho parole……………

  30. Scritto da Beppe

    La Sindaca è in difficoltà perchè ora non può più dar colpa della sua mala-amministrazione ai buchi del precedente sincaco.
    Inoltre è in difficoltà anche perchè deve ammettere che chi c’era prima di lei HA GOVERNATO BENE!!!!!!!!!!!

  31. Scritto da diego frazzini

    la sentenza è esecutiva, quindi Rea deve pagare punto e basta, nel bilancio i soldi ci vanno diretti e molti di più del milione, visto che la perizia del CTU (consulente tecnico d’ufficio) si ferma all’ottobre 2004 : da quella data parte il resto che con un calcolo spannometrico (non abbiamo ancora visto la sentenza) potrebbe dare altri 2 milioni,ottimi per le spese per investimenti per il cui utilizzo nulla osta, anche Rea, che ha altre pendenze in causa (teleriscaldamento,ICI), ricorresse.

  32. Scritto da el zorro

    resto basito, l’unico rischio è che la potentissima Rea, che non ha pagato per anni l’Ici sull’inceneritore ( dal 2002 al 2007) e non ha fatto il teleriscaldamento ( doveva scaldare tutta Dalmine!!In realtà scalderebbe a malapena una parte della piscina), opponga un ricorso alla sentenza e il comune riesca a perderlo. Se è delusa che la Terzi si dia da fare per il resto che non è stato riconosciuto in primo grado.Per le spese poi ! vale la pena spendere 10 per ottenere1 milione. Che barzelletta

  33. Scritto da Peter Anderson

    Da residente a Dalmine, ripeto quello sostenuto in un precedente messaggio: se arriveranno i soldi che vengano utilizzati per le cose importanti per la cittadinanza, tra cui le strade da sistemare ed il ‘bypass’ da Via Segantini alla superstrada per deviare il traffico di passaggio in città direttamente sulla superstrada. Per quanto riguarda la REA fa un servizio pubblico di smaltimento – Dalmine e l’hinterland ha molti abitanti che consumano e gettano per cui un inceneritore è sacrosanto.

  34. Scritto da diego61

    Sono come quelli che vincono all’enalotto: dopo sbarellano perchè non sanno cosa fare dei soldi!
    PERO’QUESTI SONO DEGLI A MMINISTRATORI PUBBLICI… O ALMENO DOVREBBERO ESSERLO.
    Alla scuola di mio figlio piove dentro da mesi, sarà meglio si facciano consigliare come usarli i soldi

  35. Scritto da ALESSANDRA CATTANEO

    non voglio fare polemiche, ma li usi per ripristinare lo spazio gioco per i bambini piccoli, oppure per ampilare gli asili nido, o dare dei contributi ai genitori che non possono permettersi di spendere 650 euro al mese di retta per il nido…(io sono una di quelle§)

  36. Scritto da Carlos

    io sono presidente di una pro loco molto attiva e se il sindaco non sà come spenderli li dia a mè so benissimo come spenderli e metterli a bilancio, in modo da ritornarli ai cittadini e di solito riesco anche a triplicarli.

  37. Scritto da noncambiano mai

    se vuole saper come usarli quei soldi, provi a chiedere al suo collega sindaco di arcene, che per una causa vinta di milioni ne ha avuti più di tre.

  38. Scritto da grazfari

    questo comunicato da parte di un amministratore è ridicolo,
    quando ha dovuto togliere i servizi ha deciso prontamente ( spazio giochi sportello emigrati ecc.. ) ora che ha i soldi si lamenta ma dico un pò di fantasia!!!!

  39. Scritto da Keynes

    Non si scoraggi signora Terzi, nel bilancio deve iscriverli nella parte “Entrate”. Ha presente ?

  40. Scritto da pierlugi

    E’ proprio vero !
    Finchè possiamo dire di aver toccato il fondo, non l’abbiamo ancora fatto.
    Un cieco può diventare sordo, una vedova può perdere i figli, una amministratice che già male amministra può sprofondare nel ridicolo e così via.”