BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mondonico: “Massima concentrazione contro il Portogruaro”

La Celeste vincendo potrebbe scavalcare in classifica la formazione veneta: "Guai se entriamo in campo tranquilli, soprattutto in difesa".

Più informazioni su

“La partita contro il Portogruaro è importante per non perdere troppo terreno in classifica”. Con i tre punti di sabato al Comunale (fischio d’inizio alle 15) l’AlbinoLeffe potrebbe fare un bel balzo in avanti scavalcando, tra l’altro, proprio la formazione veneta ora avanti di sole due lunghezze. Ne è consapevole Emiliano Mondonico, che nella conferenza stampa della vigilia prova a spronare i suoi ragazzi: “Dovremo giocarcela sino alla fine -le parole del Baffo di Rivolta- La classifica al momento dice che il Portogruaro ha solo due punti più di noi, ma è presto per dire se sono al nostro livello. Dobbiamo mettere grinta e guai a noi se entriamo in campo tranquilli: non dobbiamo addormentarci nemmeno per un secondo". Il Portogruaro Summaga, al suo primo campionato tra i cadetti, era stata definita da molti come possibile outsider per l’organico giovane e di qualità: “Hanno giocatori di categoria e un gruppo forte che comincerà a giocare nel proprio campo solo dalla prossima domenica. Quindi non ha goduto del fattore campo. E’ una squadra grintosa, ma con uomini di qualità come Pià ed Espinal”. Il tecnico seriano non cerca alibi guardando le assenze tra squalifiche e infortuni, ma preferisce pensare a soluzioni alternative: “Rispetto a sabato scorso abbiamo perso Garlini e Hetemaj e abbiamo recuperato Previtali. siamo ancora più penalizzati quindi. Ma noi dobbiamo fare di necessità virtù, in attesa che le scelte possano essere più ampie. Mi auguro che Bombardini stia bene, vedremo prima della partita. Ho provato Taugourdeau, Cia e Salvi per cercare alternative. Potremmo ipotizzare anche un Luoni in mediana: le pensiamo tutte e guai a noi se ci facessimo mettere sotto dalle difficoltà”. Il tallone d’Achille della Celeste, secondo il suo allenatore, rimane il reparto difensivo: “Prendiamo troppi gol, il portiere è avversario e spesso il migliore in campo. Nella fase offensiva questa squadra produce. Dobbiamo migliorare in difesa, togliendo magari un uomo offensivo e sceglierne uno più difensivo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.