BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Restituiti i 6 punti al ciclista passato col rosso

Aveva fatto scalpore, un anno fa, la notizia del ciclista, Fabrizio Segnini, a cui erano stati tolti sei punti dalla patente all'incrocio: ora il giudice di pace gli ha dato ragione.

Più informazioni su

Aveva fatto scalpore, un anno fa, e aveva raccolto ben 128 commenti su bergamonews (leggili), la notizia del ciclista, Fabrizio Segnini, a cui erano stati tolti sei punti dalla patente perché passato col rosso all’incrocio di via Baioni a Bergamo (leggi la notizia).
Ebbene, a distanza di quattordici mesi il lieto fine: a Segnini sono stati ri-assegnati i punti precedentemnete tolti. La decisione arriva dal giudice di pace che di fatto ha annullato la precedente decurtazione effettuata da un agente della polizia stradale che l’aveva fermato il 9 agosto 2009 quando da pochissimo erano state introdotte le nuove norme in tema di sicurezza e non solo l’agente l’aveva multato ma, tra lo stupore del ciclista, gli aveva comminato anche la sanzione "accessoria" del taglio dei punti.
Sanzione che Fabrizio Segnini, 44 anni, titolare di una ditta di traslochi, non ha accettato: il ricorso si è risolto a suo favore, almeno sul versante dei punti della patente.

IL CASO
"Due pedalate, via sei punti" Il racconto del ciclista multato

I commenti dei lettori di Bergamonews

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mitiar1

    x bruttaaria 10
    ecco cosa succede se un ciclista mi da una botta:
    cade e muore e resta invalido.
    e io che attraversavo tranquillamente col verdel’incrocio divento immediatamente pirata, sospettato di omicidio colposo, sottoposto a controlli sangue urine ecc per accertarsi che non fossi ubriaco, drogato ecc quando in realtà la colpa è di uno stupido ciclista che ha provato a suicidarsi a mie spese.
    oltre al senso di colpa che mi rimarrebbe per aver causato danni, sia pur rispettando il cds…

  2. Scritto da mitiar1

    se a lei questo pare poco a me non sembra.
    per cui le infrazioni sono infrazioni a prescindere, commesse a piedi, in bici, in moto, in auto in camion eccecc….

    l’assurdo è che probabilmente col giudice che ha reso i punti il ciclista passato col rosso probabilmente verrebbe pure risarcito dall’assicurazione dell’auto, qualora fosse investito….

    rispetti il codice, brutta aria… lo rispetti lei come lo rispetto io e non ci scontreremo mai :)

  3. Scritto da aria sempre peggiore?

    gli aerei volano in aria o no?
    I suv vanno dove vanno tutti gli altri, treni e navi escluse. O no?
    ….e poi, chi ha mai detto che non debbono viaggiare?
    Siete sono tanti su quattroruote che non sopportano le bici.
    Certo, andare con fuoristrada su strada (e simili, tipo suv) non è molto sensato.
    Ma forse, davvero è questione di BUON SENSO.
    Forse è tutto li….

  4. Scritto da apriti cielo

    25, vero, rispetto del codice della strada. Di infrazioni sulle 4 ruote ne vedo a montagne, al giorno.
    E poi, mi dica, come mai le condizioni del codice della strada sono diverse tra automezzi e automezzi?
    Mah…..
    ma vede, di ciclisti che vogliono ammazzarsi se ne trova uno all’ora. ….
    Al sabato sera si ammazzano per sballo i ciclisti…
    Non ci avevo pensato.
    Che sbadato.

  5. Scritto da SUV Fan

    @19
    Voi fanatici siete sempre uguali! Secondo voi il mondo dovrebbe girare come dite, tutti in bici, guai a chi usa un auto che a voi non garba, inventando a sostegno delle vostre tesi bislacche degli pseudo ragionamenti proto-ambientalisti.
    @18
    Cosa c’entrano gli incidenti? Le panda non fanno incidenti? Le Smart non si scontrano? Il criterio non è dei muscoli come volete far credere ma della libertà di scelta di acquistare una spider, un furgone o un SUV a seconda delle necessità e dei gusti!

  6. Scritto da pessima aria

    vede, 18 la sua domanda, cosa c’entrano gli incidenti con il Suv, dice che lei non ha forse compreso che il mezzo con cui si viaggia E’ PERICOLOSO A SECONDA DI COME E’.
    Se lei si scontra con un camion chi ha la peggio?
    Se un Suv si scontra con utilitaria chi finisce male?
    Ergo, tra una macchina e una bici chi rischia la pelle?
    Esattamente come lei dice (14) che a piedi, il pedone rischia più della bici….
    Non solo chi si muove, ma COME e CON COSA si muove conta.

  7. Scritto da alex66

    Bella l’effige del povero ciclista ingiustamente sanzionato che finalmente a trovato giustizia, magari lo ritroveremo a l’isola dei famosi tanto è strampalato il nostro paese.
    Dal sorrisetto sul viso si deduce che i suoi avvocati sono di maniche corte.

  8. Scritto da SUV Fan

    @21
    Direi che seguendo il suo ragionamento dovremmo vietare agli aerei di volare perchè se cadono fanno male a chi va a piedi, a chi va in bici, a chi va in auto e anche a chi va in SUV.

  9. Scritto da SUV Fan

    E perché non introdurre la patente a punti anche per le bici? E decurtare i punti dalle rispettive patenti? Avete mai provato a fare una passeggiata in zona ciclabile? Quando i ciclisti vi passano in fianco dovete solo sperare che non vi falcino e anche se restate tutti interi probabilmente sverrete dal tanfo di sudore che rimane.
    Evviva i SUV, minimo V8!!!

  10. Scritto da angelo

    Aveva ragione il mio amico: un suv su due andrebbe espropriato senza indennizzo. Così si avrebbero i classici due piccioni con una fava, soldi contro la crisi e schiaffo morale ad un imbecille.

  11. Scritto da Arturo

    Sbagliato restituirgli i punti della patente.avendola il signore in questione sapeva benissimo che NESSUNO può attraversare gli incroci con il semaforo rosso.Certo i ciclisti credono di essere i padreoni delle strade e gli unici ad avere ogni diritto e nessun dovere, ma non è così.Anche loro come del resto i pedoni devono sottostare alle regole del codice della strada.

  12. Scritto da SUV Fan

    @15
    Invece mi dispiace ma devi sorbirti i SUV che ti fanno il pelo quando sei in bici. C’est la vie….

  13. Scritto da pessima aria

    @14 Suv fa,
    Mi dica quanti incidenti procurati dalle pericolosissime bici hano fatto feriti e morti
    e quanto hanno fatto i suoi cari e rombanti (e inquinanti) suv.-
    Se il criterio è quello dei “muscoli” non è esattaamente un ragionamento.
    Capito, anche giudice 11?
    Se vado con un carrarmato non è uguale che andare col triciclo.

  14. Scritto da angelo

    Caro SUVfan(c…)
    Mi spiace ma possiedo e uso solo l’auto. Mi piacerebbe poter usare solo la bicicletta, e poter veder sfrecciare i suv accanto a me pensando all’idiozia di buttare tanti soldi in mezzo alla strada.

  15. Scritto da Pippo

    Bell’esempio! Come al solito, siamo in Italia ….

  16. Scritto da brutta aria

    @7 L’infrazione non dipende dai mezzi che uso????
    Provi a urtare una persona che attraversa una strada in bici e poi con un bel suv. Mi dica se l’effetto non cambia.
    Questa è veramente buona come barzelletta.
    Ricordo per gli accaniti automobilisti contro i ciclisti, che il ciclista è stato multato.
    pm 5 batte giudice 1, CENTO a ZERO.
    Le scatole di lamiera provocano brutti effetti: non solo inquinamento nell’aria…

  17. Scritto da il giudice

    Verissimo in Italia oramai tira un gran “brutta aria” !!
    Tutti vogliono trasgredire alle regole per il proprio tornaconto noncuranti del prossimo, di questo passo temo e prevedo che l’anarchia torni presto nel nostro paese, come se già non bastassero gli ultimi nefasti anni ’70 ed ’80.
    Bravi avanti cosi e non lamentatevi dopo quando lo stato si trasformerà in stato di polizia, perchè ve lo siete voluto, auguri.

  18. Scritto da angi

    Che si tratti di ciclista o no non è importante, di fatto quello che sembrava un rigurgito di efficienza civile, è rientrato nei meandri della più completa anarchia italiana. Ora tutti in teoria potrebbero passare con il rosso e non solo i ciclisti. Quì non si tratta di essere gli uni contro gli altri, poiche un ciclista di solito è anche un automobilista e viceversa, ma si tratta delle sabbie mobili in cui si trova la magistratura italiana che premia o punisce il mezzo e non chi lo guida

  19. Scritto da Colpirne uno, sbagliando, per educarne cento?

    Molti hanno uno strano concetto della responsabilita’ individuale. C’e’ chi si rammarica di una sentenza come questa (che nessuno conosce ne’ ha letto, ma la quesitone e’ di costituzionalita’, e la norma punti nel frattempo e’ stata abrogata) perche’ togliere una pena fuorilegge data a un un sinolo darebbe il via alle scorribande di una categoria. “Il guidice” poi col suo consueto e compiaciuto approccio retrivo alle cose del mondo e’ come al solito insuperabile..

  20. Scritto da il giudice

    Sentenza sciagurata che darà ancora più via libera alle scorribande di branchi di cicloamatori che alla domenica impediscono de facto il normale scorrimento del traffico.
    Solo i più temerari osano oramai sfidare questi pirati su due ruote quando passano con il rosso, entrano nei sensi unici contromano, invadono marciapiedi ed altre imprese simili. Vorrei invitare il distratto giudice di pace a percorrere la sp 91, per esempio, alla domenica mattina e poi vedremo se si renderà conto dello sbaglio

  21. Scritto da X 1

    Peccato, due pedalate avrebbero fatto bene pure a te. Dai tuoi commenti sembra tu ne abbia urgente bisogno. Magari poi trovi un automobilista acido come te che ti stira solo perchè sei sulla bicicletta.

  22. Scritto da mitiar1

    per una volta concordo, in parte, col giudice.
    però, secondo me, va fatta chiarezza:
    la bici non richiede patente quindi non si tolgono punti al ciclista. ok
    la moto richiede patente A
    l’auto richiede patente B
    2 esami separati.
    perchè se commetto un infrazione in moto ci perde la mia patente auto (e viceversa) e se commetto la stessa infrazione in bici le mie patenti sono salve?
    infrazioni uguali, pene uguali.
    l’infrazione al cds non dipende dal mezzo che uso.

  23. Scritto da Libero

    Good news, direbbe la Gabanelli. Evviva! Adesso i punti toglieteli al vigile!

  24. Scritto da ZIO BEPPE

    Questa sentenza renderà alcuni ciclisti ancor più indisciplinati, arroganti e ineducati! Vorrei sapere una cosa…se io a bordo della mia utilitaria ad un incrocio trovo un semaforo rosso e non vedo passare nessuno perchè non posso passare?

  25. Scritto da pm

    @1: finalmente abbiamo scoperto quale sarà la causa della fine del mondo: non il riscaldamento globale, non l’inquinamento, non il terrorismo, non la guerra nucleare, ma i terribili e pericolosissimi ciclisti!!!
    Per fortuna c’è chi ci si prende la briga di presentarci analisi tanto lucide ed equilibrate.

  26. Scritto da mario

    @Giudice
    non è una sentenza sciagurata anche se le tue ragioni sono valide, è la ” POLIZIA STRADALE ” che ha sbagliato ad interpretare il codice della strada, infatti quest’ultimo non prevede decurtazioni di punti per i ciclisti che infrangono articoli che non prevedono il ritiro della patente.

  27. Scritto da il giudice

    @2
    ma come fa lei a dedurre che ho bisogno di pedalare, che guido una vetturetta e che vado in bicicletta?
    Mia zia paterna Rosetta, detta rosy, è nota e famosa cartomamte in terra elvetica, Zurigo, e sò per certo che certa un’assistente bravo e capace, si faccia avanti che vedrò di intercedere presso la fattucchiera di famiglia per suo conto.
    Come provino mi snoccioli i sei numeri del superenalotto di stasera.
    Se vuole partecipare al forum lo faccia, altrimenti legga eco.it e buonanotte.