BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiaip: “Giudizio positivo sulla cedolare secca”

“La cedolare secca sugli affitti segna una svolta storica, e come tutte le discontinuità suscita resistenze", le parole del presidente provinciale Giuliano Olivati.

Più informazioni su

“La cedolare secca sugli affitti segna una svolta storica, e come tutte le discontinuità suscita avversioni e resistenze”, afferma Giuliano Olivati, presidente provinciale Fiaip Bergamo, la Federazione italiana agenti immobiliari professionali. “L’Italia, che è uno dei paesi con il più alto tasso di proprietari immobiliari, dal 72 all’80 per cento a seconda delle stime, paradossalmente soffre di un pregiuduzio contro la proprietà immobiliare, finora vista dal fisco come un limone da spremere”, prosegue Olivati. “Anche in questa occasione non sono mancati i fautori della fiscalità, che hanno accusato la cedolare secca di essere a favore dei proprietari con un reddito alto a scapito di quelli a basso reddito. Il nostro giudizio sulla cedolare secca è assolutamente positivo – ribadisce il presidente Fiaip Bergamo – anche se siamo stati i primi a rilevare che la sua applicazione è neutrale per i contribuenti fino a 15 mila euro di reddito (è un dato matematico). A nostro parere vanno favoriti tutti i provvedimenti di stimolo per il settore immobiliare, attraverso la leva della detassazione e della semplificazione fiscale. La cedolare secca, diminuendo le tasse sul reddito da locazione, serve proprio ad incentivare l’acquisto di appartamenti da mettere a reddito”.
“La conseguenza – conclude Olivati – sarà l’incremento dell’offerta di immobili in locazione, con maggior soddisfacimento del fabbisogno, e il calmieramento fisiologico dei canoni, a tutto vantaggio degli inquilini. Occorre abbandonare il pregiudizio anti-mercato, per monitorare spassionatamente e senza pregiudiziali ideologiche gli effetti del nuovo sistema di tassazione sul comparto delle compravendite e locazioni immobiliari”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da OWNER

    La cedolare frenerà ulteriormente il mercato delle locazioni.Infatti i proprietari aumenteranno il canone di affitto trasferendo di fatto la tassa sui loro inquilini.Dunque non mi sembra una grande trovata…

  2. Scritto da giuliano olivati

    se si amuenta il canone del 20% si va fuori mercato e non si affitta più a nessuno. e l’offerta è già oggi tanto alta che le richieste di canoni fuori mercato non hanno chances. quindi reputo non realistica la previsione.