BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alzano, casi di scabbia alla casa di riposo

La malattia ha colpito un'anziana ospite, poi un altro ultrasettantenne, quindi 5 operatori. In tutto 28 persone sono state sottoposte al trattamento sanitario.

Più informazioni su

Tutto il paese ne parla da qualche giorno con una certa preoccupazione. Alla casa di riposo di Alzano Lombardo, la fondazione Martino Zanchi, si sono verificati alcuni casi di scabbia.
La malattia, che si trasmette per contagio diretto e provoca irritazioni forti della pelle, è comparsa lunedì scorso in una anziana ospite della residenza per anziani e poi si è propagata a un altro ultrasettantenne, quindi alcuni operatori (cinque), hanno presentato i sintomi.
Per questa ragione i servizi medici del dipartimento di prevenzione dell’Asl di Bergamo hanno deciso di sottoporre al trattamento sanitario 28 persone: i due anziani, i cinque operatori e 21 parenti  degli ospiti che erano in qualche modo venuti in contatto con i contagiati.
Il trattamento consiste in una pomata da spalmare sulla cute irritata che in pochisimi giorni cura i sintomi, cioè il forte prurito, e guarisce del tutto la malattia. Malattia, provocata da un acaro, che viene considerata con un certo timore, più che per la sua gravità per il fatto che è associata a condizioni di scarsa igiene personale ed è molto contagiosa. In effetti la precauzione numero due, dopo il trattamento medicinale, è stata quella di far sterilizzare tutto quanto sia stato toccato dai malati
Ora, a distanza di qualche giorno, la situazione pare sotto controllo, anche se ad Alzano l’argomento "scabbia" tiene banco non solo tra i famigliari degli anziani ricoverati ma tra tutti i cittadini decisamente preoccupati.  
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ?

    Stavo riflettendo Redazione,ho tanto Tempo… Sinistra Destra,si scrive tantissimo di Sputi etc,e poi di quello che accade in una Casa di Cura per Anziani,non gliene frega una M…a a nessuno;ma i nostri Vecchi sono proprio cosi inutili?

  2. Scritto da daniele bernabei

    Gentilissimo/a “Asl se ci sei batti un colpo”, di colpi ne battiamo parecchi. Scabia e pidocchi possono purtroppo essere fastidiosi compagni di viaggio ma oggi non sono pericolosi. Non è una questione di anno e non è un’epidemia. Non è assolutamente detto che sia colpa della Casa di Riposo. L’Asl è comunque intervenuta subito assieme ai medici della struttura per la profilassi tenendo sotto controllo la situazione. La saluto cordialmente. Relazioni Esterne e Comunicazione Asl di Bergamo

  3. Scritto da Ignorante.

    Gentilissimo Dott Daniele Bernabei Resp Relazioni Esterne e Comunicazione ASL,io sono un modesto ignorante Disoccupato,ma comunque sia nel 2010 che all’interno di una Casa di Cura per Anziani si parli ancora di Scabbia ritengo sia una cosa vergognosa(seno in tutto cio dove starebbe la Notizia ?)28 casi non sono pochi e poi anche il Personale… Gli Anziani nelle Case di Cura dovrebbero essere persone Super protette ed assistite. Prevenire non Curare!

  4. Scritto da daniele bernabei

    Guardi, non è una questione di titolo o di professione. Ma neanche di allarmismo. La scabia (o scabbia) è una comune infezione della pelle. A “par condicio” può colpire chiunque, senza distinzione di sesso, età o posizione sociale. Piuttosto, per fortuna la persona è stata ricoverata nella struttura, dove si sono accorti della situazione, ed è stata curata. Per precauzione, poi, sono state sottoposte a profilassi anche 21 persone (sulle 28 totali) che non presentavano sintomi. A presto

  5. Scritto da ASL se ci séi batti un colpo.

    Una domanda,ma nel 2010,non vi sembra un po vergognoso che in una Casa di CURA,scoppi un Epidemia(28 casi)di SCABIA?! Ma chi dirige la Casa di Cura di Alzano un”Acaro”?