BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ad agosto balzo degli ordinativi: pi?? 32,4%

La variazione tendenziale ?? la pi?? alta dal 2001, ovvero dall'inizio delle serie storiche. Tuttavia ancora il livello dell'indice rimane pi?? basso di quello all'inizio della crisi.

Più informazioni su

Gli ordinativi dell’industria ad agosto sono cresciuti del 32,4% (dato grezzo) rispetto allo stesso mese del 2009, e del 7,3% rispetto a luglio. La variazione tendenziale è la più alta dal 2001, ovvero dall’inizio delle serie storiche, comunica l’Istat. Tuttavia ancora il livello dell’indice rimane più basso di quello all’inizio della crisi, in particolare dall’agosto 2008.
Per dati mensili destagionalizzati, il motore della ripresa resta il canale estero: +11,5%, molto più contenuta la dinamica della domanda domestica +4,7%. Stessa fotografia dai dati su base annuale: +50% dal canale estero, +21,3% dal canale domestico.
Gli incrementi più marcati dell’indice grezzo degli ordinativi hanno riguardato la fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+77,3%), la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+48,6%) e la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.C.A. (+45,2%).
In forte crescita anche il fatturato, che ad agosto ha segnato un incremento del 2,8% rispetto a luglio e su base tendenziale (dato corretto per gli effetti di calendario) un incremento del 13,5% (+17,3% dato grezzo). L’indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario in agosto è aumentato in termini tendenziali del 18,9% per i beni intermedi, del 15,8% per i beni strumentali, del 13,5% per l’energia e del 72% per i beni di consumo (con +21,8% per quelli durevoli e
+5,9% per quelli non durevoli).
In agosto, nel confronto con lo stesso mese del 2009, l’indice del fatturato corretto per gli effetti di calendario, ha segnato le variazioni positive più ampie nei settori della fabbricazione di mezzi di trasporto (+39,7%), della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+35,5%) e della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+25%). L’unica variazione negativa si è registrata per le altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (-0,4%).
Continua a soffrire il mercato dell’auto: ad agosto il fatturato è sceso del 6,2% rispetto allo stesso mese del 2009, mentre gli ordinativi hanno segnato un rialzo del 4,8%.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.