BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poliambulatorio, il Pdl contrario allo spostamento

Poliambulatorio di Ponte San Pietro, il Popolo della Libertà è contrario allo spostamento. Si profila quindi uno scontro con la Lega Nord.

Più informazioni su

Poliambulatorio di Ponte San Pietro, il Popolo della Libertà è contrario allo spostamento: questa la decisione emersa a seguito della riunione del partito convocata lunedì per discutere della volontà (manifestata dall’Azienda Ospedaliera di Treviglio) di trovare una nuova casa alla struttura a causa dell’inadeguatezza della sede attuale, non a norma con i criteri di accreditamento previsti dalla normativa regionale. Si profila quindi uno scontro con la Lega Nord, che appoggia la decisione dell’azienda ospedaliera di Treviglio. "Il PDL ritiene sbagliata la scelta di spostare in un altro comune il Poliambulatorio – recita il documento prodotto dal partito – Ponte San Pietro è il centro delle principali vie di comunicazione della zona, essendo raggiungibile facilmente in automobile, in autobus e in treno. Trasferire la struttura significherebbe penalizzare i cittadini bergamaschi residenti nelle aree dell’Isola bergamasca e della Val San Martino".
Le infrastrutture viarie e le reti di trasporto su gomma e rotaia delle due zone, infatti, convergono a Ponte San Pietro. Inoltre, La maggior parte degli uffici pubblici, che servono l’Isola bergamasca e la Val San Martino, quali ad esempio l’ufficio del registro, l’azienda sanitaria locale, l’agenzia delle entrate e diversi altri, sono siti sempre nello stesso comune, che funge da punto di riferimento.
Il gruppo PDL in Consiglio Provinciale presenterà un ordine del giorno durante la prossima seduta in merito all’argomento. In particolare, la richiesta è che si individui «una nuova struttura ove collocare, in tempi relativamente brevi e in ottemperanza con i criteri previsti per l’accreditamento, il poliambulatorio, e che i criteri per l’individuazione del sito siano basati sulla facilità di raggiungimento della struttura da parte di tutti i cittadini dell’Isola Bergamasca e della Valle San Martino sia con mezzi privati che mezzi pubblici su gomma e ferro". Una comunicazione in tal senso verrà inviata anche all’Assessore Regionale alla Sanità.
In attesa del reperimento di una nuova struttura, «si potrebbe soprassedere sulla decisione. Sembra che sia prevista una proroga per il raggiungimento dei criteri di accreditamento, inoltre pare che il Policlinico San Marco abbia dato disponibilità ad ospitare, anche temporaneamente, il poliambulatorio".
Il PDL punta poi il dito contro l’Amministrazione Comunale di Ponte San Pietro: "In più di una occasione l’Azienda Ospedaliera ha sollecitato il Sindaco affinché si concordasse un recupero dell’attuale struttura. L’Amministrazione Comunale non ha dato risposta alle numerose sollecitazioni dell’azienda, trascinando il problema per troppo tempo, fino all’attuale situazione".

La riunione di ieri ha visto la presenza del Coordinatore Carlo Saffioti, del Vice Coordinatore Pietro Macconi, dei Responsabili degli Enti Locali (Paolo Franco e Demetrio Cerea), di Matteo Oriani in rappresentanza del gruppo in Consiglio Provinciale nonché dei sindaci, degli amministratori e dei coordinatori dell’Isola Bergamasca e della Val San Martino. Presente anche il delegato agli Enti Locali del Governatore Roberto Formigoni, Marco Pagnoncelli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Michela

    i lavoratori di quella struttura svolgono ugualmente bene e professionalmente il loro lavoro, lasciateci almeno fuori dalle vostre beghe! Non permettetevi di tirarci in mezzo!

  2. Scritto da dan

    ma , tutti questi tuttologi, hanno provato a visitare i poliambulatori e vedere il personale e gli utenti in che schifo stanno? ma i diritti non credo siano solo dei politi e dei pensionati, proviamo a pensare anche ai lavorato di quella struttura.

  3. Scritto da cuìn

    il 3 ha confuso i lettori di bg-news con quelli del giornale.

  4. Scritto da Luca

    @3 il PDL è contrario allo spostamento dal Comune di Ponte San Pietro, il documento è chiaro. @2 il PDL si è confrontato con i suoi amministratori che hanno portato avanti una linea condivisa da 18 sindaci su 24 dell’isola.

  5. Scritto da Quale giornale?

    @4 CUIN
    QUALE GIORNALE? Repubblica? Corriere? La stampa? L’Espresso?L’Unità?

  6. Scritto da Luca

    @7: nell’odg del pdl c’è anche che l’azienda ospedaliera non sposti la struttura da Ponte San Pietro, è il primo punto. Secondo punto: devono essere trovate soluzioni anche temporanee per rimanere a Ponte. Terzo punto: individuare nuova struttura sempre a Ponte visto che l’attuale non sarebbe più a norma e metterla a norma costerebbe quanto o + di una nuova. A me sembra chiaro se poi lei vuole polemizzare lo faccia pure

  7. Scritto da padre di famiglia

    la posizione del PDL è chiara e quella del direttivo di capriate non lascia dubbi ; ora qualcuno metta allo scoperto quei padani furbetti che pensano a tutt’altro che al bene dei cittadini.La battaglia deve essere comune senza distinzione di casacche politiche o partitiche dopo vedremo chi c’è e chi ci fa!!!!!!!

  8. Scritto da cristiano

    Altra lite, altro spettacolo (indecoroso), questi non sono capaci di decidere nulla insieme. Almeno litigassero per cose comprensibili, no solo per assetti di potere e appoggi a varie combricole e cordate. Che schifo.

  9. Scritto da pierangelo

    Avere opinioni diverse è legittimo e auspicabile, così come confrontarsi sulle scelte. Gravissimo e ingiustificabile è invece decidere o concordare di nascosto, ignorando gli altri amministratori interessati e i cittadini che rappresentano. Questo si può fare a casa propria per le proprie cose, questo si può fare se a prevalere non è l’interesse comune.

  10. Scritto da Paolo Rossi

    Redazione, prego saper leggere, il PDL non è contrario allo spostamento ma ritiene che vada fatto in una zona che abbia le stesse caratteristiche di accesso come le ha tuttora.
    Sempre il solito vizio di far titoli tendenziosi, tanto il cittadino non legge l’articolo nella sua completezza, e si fa un’idea diversa dal titolo.
    Non siate tendenziosi, please. PDL e LEGA litigano già per tanti altri futili motivi