BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’assessore al Bilancio: “Progetto da bloccare”

Fabrizio Ricci ricorda che l'Amministrazione comunale non approva la costruzione della contestata bretella.

Più informazioni su

“Quello che avevamo sostenuto con un Ordine del Giorno nel settembre 2005 rimane invariato, ovvero l’amministrazione comunale d’Almè, di cui sono Assessore al Bilancio, non approva la costruzione della bretella di collegamento tra la SS 470 e la SP 175, così come sostenuto oggi, condividendo le osservazioni dei soggetti interessati, esprimendo parere contrario al progetto preliminare presentato dalla Provincia di Bergamo”.
Lo ha dichiarato l’Assessore al Bilancio del Comune di Almè, Fabrizio Ricci, a margine della manifestazione di stamane in Comune promossa dalla famiglia Scolari titolare della fattoria didattica “La Merletta – Inawakan”.
“L’unica forza politica astenuta al voto dell’O.d.g. presentato allora in consiglio, fu proprio la Lega Nord, il Partito di maggioranza assoluta in via Tasso e che oggi governa con la solita abitudine di tenere un piede in due staffe, promettendo la difesa dei cittadini e del territorio, disattendendo sistematicamente le promesse nel momento di decidere”.
“Il senso di responsabilità, che il ruolo di amministratore mi impone, mi vede contrario al progetto che rischia di provocare gravi distorsioni sia dal punto di vista ambientale e paesaggistico, sia dal punto di vista occupazionale e produttivo”.
Da subito la nostra amministrazione – ha concluso Fabrizio Ricci – ha paventato la necessità di trovare soluzioni alternative, meno invasive e pregiudizievoli di diritti e interessi legittimi dei residenti ma, né la precedente Giunta né quella attuale, hanno voluto o saputo dimostrare la giusta sensibilità. Auspico che la Provincia trovi il coraggio di riflettere, pensando a una modifica del progetto”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stella

    E’ triste vedere continue lamentele e commenti aggettivati od oggentivanti che esprimono deboli e poco edificanti sentimenti di astio di chi non conosce la realtà o non approfondisce la verità. Leggendo l’intervista, sembra che egli non sia contrario al progetto in sè, ma al tracciato. Ai censori delle opinioni su progetti sovracomunali vorrei chiedere di tacere anche quando un’opera passasse sul tetto di casa sua. Bisogna aver paura dell’ignoranza e non dello scalpo. Vada avanti Ricci!

  2. Scritto da w gli indiani

    bravo Ricci, finalmente una voce dal Comune

  3. Scritto da piero

    ricci sindaco

  4. Scritto da alex

    Paura per lo scalpo. furbetto !!

  5. Scritto da '???

    Non capisco perchè per strade di interesse sovracomunale debba esprimere un parere il comune. Se guardiamo a tutti i localismi, non andiamo più avanti. Se per fare una strada dobbiamo subire le opposizioni dei comuni e dei privati, mi dite che strada costruiamo?

  6. Scritto da angi

    Caro Ricci, anziche lanciare continue lamentele e opposizioni ai progetti altrui, perche non proporre un concreto progetto alternativo ed evitare continui fermi a lavori indispensabili per la stragrande maggioranza della popolazione? L’oscuro Ricci non solo non bloccherebbe , ma costruirebbe insieme diventando meno oscuro.