BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Areté va al Salone del gusto e “forma” 9 detenuti

A Torino dal 21 al 25 ottobre anche Areté – Comunità del cibo di Terra Madre, mentre sperimenta un corso di formazione che vede coinvolti nove detenuti del carcere di Bergamo.

Più informazioni su

Areté – Comunità del cibo di Terra Madre parteciperà, assieme ai piccoli produttori delle comunità del cibo di tutto il mondo, al Salone Internazionale del Gusto e Terra Madre, che si terrà a Torino dal 21 al 25 ottobre 2010.
All’inizio del 2010 la Coopertativa Areté e l’Associazione Amici di Areté – in collaborazione con la Condotta di Slow Food Bergamo – hanno dato vita alla prima Comunità del cibo di Terra Madre della provincia di Bergamo.
Areté, in collaborazione con l’Associazione “Amici di Areté”, l’AIAB, la Regione Lombardia, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, la Cassa delle Ammende del Ministero della Giustizia, la Casa Circondariale di Bergamo e numerose realtà di territorio, ha dato vita al progetto nazionale “Costruzione di un modello di impresa agricola con finalità sociali”, con l’obiettivo di proporre un modello credibile e replicabile di azienda sociale agricola, in grado di coniugare spirito solidaristico e capacità gestionali di impresa.
Grazie a questo progetto, attualmente la Cooperativa sta sperimentando un corso di formazione teorico-pratico che vede il coinvolgimento di nove detenuti del carcere di Bergamo, impegnati ad apprendere le tecniche dell’agricoltura biologica.
Inoltre, con il patrocinio dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Lombardia, la Cooperativa Aretè e l’Associazione Amici di Areté stanno attuando una campagna di informazione e sensibilizzazione sui temi dell’agricoltura sociale, rivolta in modo particolare ai produttori agricoli, ai consumatori ed alle scuole superiori.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lara

    Bravissimi! Meno male che c’è chi da la possibilità a chi ha sbagliatio e sta scontando la sua pena di potersi riscattare e reinserirsi nella società!