BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fatti e misfatti della Milano del Novecento

Arriva in libreria il volume del giornalista Franco Tettamanti che raccoglie le storie raccontate nella sua rubrica sul Corriere.

Più informazioni su

Arriva in libreria "Cose dell’altro Secolo: protagonisti, storie, fatti e misfatti nell’Italia e nella Milano del Novecento", fatica letteraria che racchiude cinque anni di lavoro del giornalista Franco Tettamanti, che ha magistralmente descritto, nella rubrica Cose dell’altro Secolo sul «Corriere della Sera», personaggi, storie, fatti e misfatti nell’Italia e nella Milano del Novecento.
Nella prefazione,il vicedirettore del Corriere GianGiacomo Schiavi introduce così il volume: "Dobbiamo a questa rubrica la capacità di rendere viva la memoria e di far appassionare ai fatti della storia e alla bella scrittura, anche se proviamo un po’ di malinconia nel rievocare certe vicende del passato. Le storie sono tante, 204, ne citiamo alcune, certo non per importanza, ma solo come esempio: 1901, dopo l’addio a Verdi il futuro accende i motori; 1925, Milly debutta sul palco; 1967, la banda Cavallero semina morte e paura; 1910, a Porta Vittoria nasce Meazza; Giorgio Gaber al Santa Tecla; 1967, Aniasi a Palazzo Marino; 1926, Vergani e gli amici s’inventano il «Bagutta»; 1946, commando a Musocco, rubata la salma del duce; 1994, Montanelli riparte, in edicola arriva La Voce; 1961, Mariangela Melato comincia con il cabaret; 1958, il killer in trasferta uccide Maria Fenaroli; 1979, si spegne la voce di Demetrio Stratos; 1945, Gianni Brera alla Gazzetta dello Sport; Bar Giamaica, fucina di amicizie amato da Hemingway e Buzzati. ecc. ecc.
Voi dite: un giornalista. Ma Franco Tettamanti è un’altra cosa. È un pittore che invece di dipingere, scrive. Entra nelle storie e le trasforma in miniature: a colori o in bianco e nero. A volte ha la stessa curiosità di un bambino: si emoziona, applaude, si commuove. […] Ha cominciato con un ricordo, poi un anniversario, infine una rievocazione, sotto una testatina leggera, due colonne in cronaca. Titolo: Cose dell’altro Secolo. Una più bella dell’altra: piacevano a noi, e quel che conta, ai lettori. Cosi non ha più smesso di scriverne, e noi di sottolinearne l’artigianale bravura. […] "
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.