BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecosistema, tre passi in avanti per Bergamo

Dal 41esimo posto del 2009, Bergamo “balza” al 38esimo. La città si piazza nella parte centrale in quasi tutte le classifiche pubblicate dal Sole24Ore.

Più informazioni su

Tre piccoli passi avanti per Bergamo nell’annuale classifica di Ecosistema urbano 2010 promossa da Legambiente. Dal 41esimo posto del 2009, Bergamo “balza” al 38esimo. La città si piazza nella parte centrale in quasi tutte le classifiche pubblicate dal Sole24Ore, non eccelle e non delude.
Come gli anni scorsi, il capoluogo orobico non dà il meglio sul fronte della qualità dell’aria. Meglio invece nel capitolo trasporti, pubblica amministrazione e imprese. Bene anche nella classifica di raccolta differenziata e smaltimento rifiuti: nel primo caso la percentuale supera il 50%. Dati contrastanti invece nel capitolo ambiente: male nell’estensione del verde fruibile, bene per l’estensione pro capite si zone a traffico limitato. Tra le ultime posizioni invece per quanto riguarda le isole pedonali, mentre sempre a metà classifica nell’indice di ciclabilità.
Passando alla situazione generale, la prima della classe di quest’anno è Belluno, che strappa il posto a Verbania E’ quasi assordante il tonfo di Roma, passata dal 62esimo al 75esimo posto per via del traffico scriteriato e superata da Milano, che pure perde 17 posizioni e cade dal 46esimo al 63esimo piazzamento. Piccoli progressi solo per Torino, che è 74esima (era 77esima l’anno passato), perché migliora leggermente nelle medie del PM10 e dell’ozono e risale, anche se di poco, nei settori del trasporto pubblico, dei consumi idrici e dei rifiuti, sia nella produzione che nella raccolta differenziata dove arriva al 42%. Drammatica, poi, la situazione delle grandi città del Sud. Napoli, Palermo e Catania soccombono sotto cumuli di rifiuti e scontano forti carenze nel trasporto pubblico.

La graduatoria finale della qualità ecologica dei 103 capoluoghi di provincia italiani è il risultato dell’incrocio di oltre 125 mila dati ricavati da informazioni e statistiche riferite a ben 125 parametri che vanno dall’affidabilità del trasporto urbano alla superficie verde per abitante, dall’efficienza del sistema idrico alla qualità dell’aria, dai chilometri di piste ciclabili alla quantità di acque reflue depurate, dalla diffusione delle energie rinnovabili alla gestione dei rifiuti e alla loro raccolta differenziata.

La graduatoria finale

Punteggio riportato da ciuascuna città in base ai parametri monitorati da Legambiente e Ambiante Italia e variazione rispetto all’edizione precedente

Bergamo alla posizione 38, in risalita di tre posti rispetto al 2009

Guarda la tabella completa

Le classifiche singole

Aria e acqua (clicca per le classifiche complete)

Le polveri (polveri sottili pm10), valori medi annui
69esima: 36,5

Le emissioni pericolose (biossido di azoto), valori medi annui
64esima: 42,0

Rischio ozono (media del numero di giorni di superamento della media mobile sulle 8 ore di 120 g/mc)
79esima: 80,0

Gli usi civili (consumi idrici domestici pro capite in litri/abitante/giorno
98esima: 233,6

Quanto si sciupa (differenza in% tra l’acqua immessa e l’acqua consumata per usi civili, industriali, agricoli)
18esima: 19

Depurazione (indice sintetico. Capacità di depurazione in %)
30esima: 97

Trasporti (clicca per le classifiche complete)

L’incidenza delle auto (vetture circolanti ogni 100 abitanti)
37esima: 61

Moto in circolazione (motociclisti circolanti ogni 100 abitanti)
78esima: 14

I viaggi collettivi (trasporto pubblico: viaggi/abitanti/anno per tipologia di città)
settima nelle città medie: 139

Disponibilità mezzi (trasporto pubblico: Km/vetture/abitanti/anno per tipologia di città
12esima nelle città medie: 32

Mobilità sostenibile (indice sintetico basato su una serie di indicatori)
22esima: 54,5

Ambiente (clicca per le classifiche complete)

Tra alberi e giardini (estensione pro capite di verde fruibile in area urbana in metri quadrati)
65esima: 6,34

L’estensione del verde (superficie delle differenti aree verdi sul totale della superficie comune in metri quadrati per ettaro)
Nona: 3,541

Solo per chi cammina (isole pedonali. Estensione pro capite della superficie stradale pedonalizzata in metri quadrati per abitante)
89esima: 0,01

Accesso con limiti (estensione pro capite di aree destinate a zona a traffico limitato)
22simo: 4,34

Riservato a chi pedala (indice di ciclabilità. Metri equivalenti di piste ciclabili ogni 100 abitanti)
38esima: 8,00

Energia
(clicca per guardare le classifiche complete)

Carburanti (consumo annuale pro capite di benzina e diesel in Kep per abitante)
55esima: 418

Interruttori “caldi” (consumo elettrico per usi domestici in kWh/abitante/anno)
89esima: 1,201

Il fotovoltaico (solare fotovoltaico in kW installati su edifici comunali ogni 1000 abitanti)
46esima: 0,23

I pannelli (solare termico. Metri quadrati installati su edifici comunali ogni 1000 abitanti)
52esima: 0,19

Politiche energetiche (indice sintetico. Politiche basate su risparmio energetico e fonti rinnovabili)
Decima: 79

Rifiuti

Quanto si recupera (Raccolta differenziata. Quota % di rifiuti differenziati, frazioni recuperabili, sul totale dei rifiuti prodotti)
14esima: 51,50

Quanto si butta via (produzione pro capite di rifiuti urbani. Chilogrammi/abitante/anno)
33esima: 526,8

Pubblica amministrazione, Imprese
(clicca per guardare le classifiche complete)

Marchio di sostenibilità (certificazioni ambientali Iso 14001 ogni 1000 imprese attive)
41esima: 2,77

Pianificazione e partecipazione ambientale (indice sintetico composto da Agenda 21, progettazione partecipata, bilanci e piani locali)
15esima: 73

Eco menagement nell’ente locale (indice sintetico composto da: uso di carta riciclata, auto ecologiche prodotti equo solidali, certificazione ambientale, raccolta differenziata)
60esima: 19.

Le schede evase (capacità di risposta delle amministrazioni comunali. Indice sintetico)
18esima: 94.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da block

    Ah ecco. Volevo ben dire. Quando dico che l’inquinamento non è tutta colpa dell’aeroporto, visto che gli aeroporti inquinano in tutto il mondo.
    Usare autobusa al metano o auto elettriche, no eh?
    E noi ingrassiamo i petrolieri