BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Pd: “Comune in ritardo sulle curve isofoniche”

Interrogazione di Elena Carnevali. "L'assessore Bandera aveva detto che entro la fine dell'estate avrebbe presentato lo studio. Ma ?? pronto?"

Più informazioni su

Il capogruppo del Pd del Comune di Bergamo Elena Carnevali annuncia un’interrogazione alla giunta comunale sulle curve isofoniche per i decolli degli aerei da Orio al Serio, constatando che le modifiche sulle rotte nella “fase di decollo ad oggi non hanno migliorato la situazione relativa al disagio ambientale, in particolare per i cittadini di Colognola”. “L’assessore Bandera dichiarava che entro la fine dell’estate sarebbe stato presentato lo studio per la definizione delle curve – scrive Carnevali -. Ma la situazione non è migliorata e quindi interroghiamo il sindaco e l’assessore Bandera per sapere se lo studio per la definizione delle curve isofoniche è pronto, e per sapere quando si intende portare a conoscenza la commissione competente e il Consiglio comunale”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da per polaroid

    si, probabilmente risulterà che siamo “sfigati” certificati!!Ma appunto per questo qualcosa dovrà x forza cambiare. Agli occhi della legge nn dovrebbero essere permesse certe situazioni di disagio e pericolo. (ovvio che la visione è assai diversa per i politici locali che pensano solo ai loro benefici economici…). Quindi o risulterà una situazione pessima (reale) davanti a cui Orio DOVRA’ cambiare o la situazione risulterà rosea come sempre………….

  2. Scritto da beppe 54

    Abito a stezzano e parlare x strada quando passa un aereo è impossibile,capisco che posti di lavoro… ed economia della provincia serva ma che prezzo. Il guadagno di qualcuno non deve passare sulla testa di tutti gli altri.Ultimamente anche aerei (russi?)quadrimotore che hanno raddoppiato il rumore, se questo è rispetto della legge, mi fa ridere articoli sul giornale che non permettono ad un negoziante in citta di ampliare l’attività perchè la macchina del caffè fa rumore.i

  3. Scritto da bergamasco vero e fiero dell'aeroporto del norditalia

    @11
    hai ragione, Beppe. Probabiilmente se tu usassi l’aereo parleresti in modo diverso. Io abito a Colognola e posso parlare benissimo.
    Pensa te! e oltre il nostro aeroporto abbiamo anche la vista del casello dell’autostrada.

  4. Scritto da block!!!

    @9, 10
    La legge che vale a Linate vale anche a Bergamo
    Sapevi?
    Non siamo in svizzera. Bergamo è in Italia.
    Quindi muchela di piagnucolare. Bergamo potrà avere il suo aeroproto e vivere in santa pace come fanno anche loro.

  5. Scritto da cittadino serio di Colognola

    @8
    io sono a Colognola da tanti anni e sono sano come un pesce.
    Ciao

    P.S.: A me (noi) l’aeroproto serve perché nessuno vuole andare fino a Malpensa e rimetterci lo stipendio. Quindi guai a chi ce lo tocca.
    Chiaro?

  6. Scritto da contro la mafia

    @2
    il giorno che sacbo si stuferà di essere accusata (calunniata e basta) di non rispettare la legge vi farà una querela con i controfiocchi. Così vi farà passare la vostra spocchia

  7. Scritto da Tuditanus

    Le decisioni finali circa le isofoniche di Orio saranno prese a Dublino.

  8. Scritto da pavel

    ma fatte ‘ste benedette curve poi cosa succede? il “casino” aumenta o diminuisce? perchè se aumenta, o non diminuisce, se le tengano pure

  9. Scritto da "Non col vento"

    Su questo argomento nessuno ha la coscienza a posto e quindi questi interventi sono demagocici e propagandisti.
    E’ tempo di privatizzare o superare il conflitto di interessi.

  10. Scritto da pavel

    ben detto 5… Quis custodiet ipsos custodes?

    così comune e provincia smetteranno di fare un pò gli azionisti affamati di utili un pò i paladini dei cittadini

  11. Scritto da paolo

    in ritardo di 5 anni, così a occhio e croce quelli dell’amministrazione bruni

  12. Scritto da POVERI NOI!

    Già….tutti sono in ritardo e si accusano a vicenda…
    Intanto il tempo passa e i “poveri” cittadini subiscono sempre di più!
    In primis noi a Colognola (di male in peggio) e ora anche i vicini (azzano, stezzano etc).
    Per fortuna bisogna tutelare la salute e la sicurezza! che vergogna…

  13. Scritto da polaroid

    ma se lo scopo delle curve isofoniche è quello di certificare una situazione, cosa ne uscirà? che quelli di Colognola, Azzano e Stezzano sono degli “sfigati certificati”? e dopo? una bella pacca sulle spalle?e suddividersela un po’ tutti insieme la sfiga usando tutte le rotte di decollo disponibili e ragionare su quella situazione, visto che tutti dicono che l’aeroporto è importante?

  14. Scritto da A.Z. BG

    Come mai il PD di bruni,carnevali e c.chiede oggi agli altri tutto ciò che non ha voluto fare quando era al comando del comune per 5 anni?Evidentemente non ne sono stati capaci e oggi vogliono che i nodi vengano sciolti da chi è più bravo di loro.

  15. Scritto da GIOAN

    RICORDO CHE LE NUOVE ROTTE HANNO PROCURATO ENORMI DISAGI ANCHE AI CITTADINI DIAZZANO…STEZZANO…DALMINE…E ALTRI!!!!
    S.A.C.B.O. VERGOGNA