BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sarnico ancora in campo per la serie A

L???unica squadra lombarda ci riprova per la V volta consecutiva. Prima partita il 17 ottobre contro il l'ASD Tennis Le Rocce.

Più informazioni su

L’unica squadra lombarda ci riprova per la V volta consecutiva. Prima partita il 17 ottobre.
Com’è andata a finire lo scorso anno, lo si sa.
Il Tennis Club Sarnico, unica formazione lombarda a militare nel campionato a squadre di tennis di serie A, ha nuovamente sfiorato il titolo di campione italiano, qualificandosi come terza squadra più forte d’Italia, insieme al Circolo Canottieri Aniene.
Il campionato nazionale 2009 si è infatti amaramente concluso con la sconfitta subita solo nella semifinale contro il Bassano, dopo una lunga serie di grandi vittorie che avevano fatto ben sperare la squadra bergamasca.
Come andrà a finire quest’anno invece,è ancora tutto da vedere.
La formazione bergamasca, che è stata presentata ufficialmente venerdì durante una conferenza stampa tenutasi a Sarnico nel Centro Culturale Sebinia, si presenta leggermente modificata: lascia il ruolo di capitano ed esce dalla formazione Luca Stoppini, che verrà sostituito da Massimo Ocera, il torinese che ha fatto parte della squadra per ben 7 anni. Accanto ad Ocera, per aiutarlo nella sua veste di capitano, arriverà Gianluca Pantano.
Confermati invece tutti gli altri giocatori: l’italo australiano Joseph Sirianni che milita nella formazione sarnicese dal 2008, il bresciano Marco Pedrini, il trentacinquenne olandese Dennis Van Scheppingen che da cinque anni ormai fa parte della formazione bergamasca e il torinese ventisettenne Alberto Giraudo.
<< Per il nostro club- ha sottolineato Dino Valerio, Presidente del TC Sarnico– continuare a gareggiare in serie A è di per sé una fonte di grande orgoglio. Significa onorare una grande ed illustre tradizione, visto che il nostro circolo ha fatto parte di questa elite sportiva già nel periodo dal 1979 al 1985. E’ chiaro che i risultati ottenuti negli anni scorsi continuano ad alimentare il grande sogno di divenire la squadra più forte in Italia. Detto ciò, la reale ambizione è mantenere il nostro posto, anche per dare a tutti i giovani che frequentano il nostro circolo uno stimolo a far bene, un esempio da imitare.>>.
E proprio a proposito di giovani la formazione sarnicese (che scenderà in campo il prossimo 17 ottobre contro l’ASD Tennis Le Rocce) potrà contare sul supporto di tre “matricole” della serie A: il sedicenne Ayrton Marini, il diciassettenne Gianluca Bergomi e il diciottenne Michele Gusmeri.
Tutti provenienti dal vivaio, potrebbero rivelarsi un ottimo investimento sul futuro del TC Sarnico.
<< Dobbiamo contare sul vero punto di forza della nostra formazione- ha fatto sapere il DS Fausto Marini- che è proprio la solidità e la compattezza del gruppo. E’ chiaro che un po’ di fortuna non guasterebbe. Per ora sembra che il destino ci abbia già dato una mano, visto che il girone nel quale
giochiamo ha 6 squadre anziché 7: ciò significa gareggiare 3 partite in casa e 2 fuori. Diciamo che la squadra che più temiamo si conferma il Bassano, contro la quale abbiamo perso sia nel 2008 che nel 2009. Ma con tutte le altre, ce la possiamo giocare.>>
Oltre ad essere un orgoglio per l’associazione sportiva la squadra è anche un vero e proprio motivo di vanto per tutto il paese: << Anche quest’anno il Tennis Club Sarnico – ha sottolineato il Sindaco di Sarnico Franco Dometti- parteciperà al massimo campionato di tennis nazionale, ed è questo un motivo oltre che di grande rilevanza sportiva anche di soddisfazione e di orgoglio per la nostra cittadina. Auguro di cuore ai nostri tennisti ed al Tennis club il migliore successo che meritano per l’impegno, la professionalità e la passione profusa.>>.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.