BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Iscrizione in ritardo? 50 euro di multa

E' quanto ha deciso l'ateneo di Bergamo. "Si tratta di un messaggio educativo, già presente da tempo da altre parti", le parole del rettore Paleari.

Più informazioni su

Ti iscrivi in ritardo? Eccoti servita una multa di 50 euro. E’ quanto ha stabilito l’università di Bergamo. “Non aumenteremo le tasse – le parole del rettore Paleari – ma contemporaneamente vogliamo dare un messaggio educativo evitando inutili sprechi. Inoltre, la sanzione, è una misura già introdotta da molti altre università”. “Messaggio educativo” che arriva dopo che l’anno scorso gli universitari ritardatari furono 1000. A questo punto vale la pena ricordare le scadenze: per le matricole è fissata al 30 novembre (per i corsi di accesso libero) mentre è scaduta il 5 ottobre la possibilità di iscriversi per il resto degli studenti. Questi ultimi, come le matricole, hanno tempo fino a fine del mese prossimo per completare le iscrizioni ma per loro il salasso sarà raddoppiato essendo costretti a versare una multa di 95 euro. Non solo. Chi si “scorderà” di presentare la certificazione Isee (anche per questa il limite è fissato al 30 novembre) pronta un’ulteriore sanzione di 150 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da comunicattivo

    Questo tipo di more ci sono sempre state in tutte le università e sono più che corrette! A volte si scopre davvero l’acqua calda!

  2. Scritto da Gianni

    Ritengo sia giusto far pagare una mora per mancato pagamento, ma 95 euro anche per un solo giorno è veramente sproporzionato. In tempi di crisi come questi si dovrebbe essere più equi. Poi, esperienza personale, pago le tasse e mi trovo spesso e volentieri a lezione in piedi contro il muro o addirittura fuori dall’aula costipata ad origliare dietro la porta per sentire il docente. Sarebbe opportuno una raccolta firme degli studenti per rettificare, al ribasso, l’importo della sanzione.

  3. Scritto da lore

    iscrizione in ritardo multa? ok, ma parliamo di tutti i “ritardi” causati da una segreteria inefficiente? verbalizzazione voti dopo mesi dall’esame molte volte non ancora avenuta, avvisi non comunicati e ciliegina sulla torta eccola: non è ancora uscito il calendario degli esami della facoltà di economia, e siamo ad ottobbre, incredibile… un ragazzo che deve farsi i programmi degli esami da dare per problemi di stage, tesina, erasmus?? svegliaaaaa

  4. Scritto da cacasenna

    per Iore: nella maggior parte dei casi gli esami non vengono registrati perchè i docenti restituiscono i registri dopo mesi e mesi!! prima di sparare sentenze sarebbe meglio informarsi del perchè le cose non funzionano!!

  5. Scritto da Gianni

    x cacasenna.. Lore ha solo affermato un principio, giusto, che riguarda i ritardi delle verbalizzazioni.. I docenti a qualcuno dovranno rispondere no? Forse a chi decide gli importi delle sanzioni.. Il problema è che sono troppo elevate.. Riduciamole..

  6. Scritto da lore

    x cacasenna… forse hai ragione che i professori comunicano in ritardo i voti, però dovrebbe esserci maggior chiarezza anche in queste “piccole” cose, e poi un inefficienza nel rapporto docente-segreteria non può penalizzare gli studenti, e quando le parti in gioco sono due, se un professore è in ritardo a consegnare il registro deve essere la segreteria a sollecitarlo… mettiamo un limite di giorni anche qua? sicuramente c’è già; mettiamo una multa per il ritardo della consegna? spero di si

  7. Scritto da Gianni

    Concordo con Lore, giusta la mora, ma non così eccessiva.

  8. Scritto da l.l.

    Ma vi pare possibile? L’avviso con le nuove condizioni di mora (95 euro) è stato pubblicato il 12 ottobre 2010, ovvero una settimana dopo la scadenza fissata per il 5 ottobre.
    Semmai l’Università avrebbe dovuto pubblicare molto tempo prima della scadenza eventuali more aggiuntive. E’ una chiara condizione vessatoria.
    Se non arrivano soldi da Roma mi sembra veramente poco legale sottrarli agli studenti. Inviterei tutti a non pagare e a fare ricorso al giudice. Federconsumatori dov’è?

  9. Scritto da il giudice

    Ineccepibile.

  10. Scritto da Sgherro

    …i soliti “elitari”, andranno a colpire la gente che non pensa solo all’università e con 95 euro ci compra la spesa per due settimane…vergogna, vergogna vergogna!

  11. Scritto da Sergio

    @ I.I.
    l’importo della mora per tardivo versamento è stato pubblicato nelle norme amministrative della guida dello studente già dal 12 luglio.
    http://www.unibg.it/struttura/struttura.asp?cerca=dida_guidastu
    @Sgherro
    Essere iscritto all’università significa, anche, imparare a ricordarsi e rispettare le scadenze

  12. Scritto da marilena

    il ritardo della presentazione isee era già sanzionato lo scorso anno:100 euro!