BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fiaccole e commozione nel nome di Silvia fotogallery

Oltre cinquecento persone alla fiaccolata per Silvia Betti, uccisa dal marito. "No alla violenza sulle donne, il nostro silenzio ?? un urlo di dolore".

Più informazioni su

E’ stato un evento organizzato dall’associazione Sirio, che si occupa da anni di violenza sulle donne e di protezione, delle donne e non solo. Ma venerdì 15 ottobre, a Treviglio, è andata in scena una fiaccolata di solidarietà con una partecipazione ben oltre la rete di attività e conoscenze della stessa associazione. Più di 500 persone, soprattutto donne, hanno protestato contro la violenza dopo l’ultimo increscioso episodio: l’omicidio di Silvia Betti, 48 anni, accoltellata a morte dal marito Luigi Marenzi all’alba di martedì, nell’appartamento di piazza della Repubblica. C’era anche il sindaco Ariella Borghi nelle strade della città, che ha partecipato in silenzio alla fiaccolata iniziata proprio da piazza della Repubblica. C’erano molte altre donne che partecipano alla vita politica e pubblica di Treviglio, ma anche semplici cittadine, rimaste colpite da quell’omicidio in un appartamento apparentemente tranquillo vicino al centro trevigliese. "Usciamo dal silenzio e dall’indifferenza", oppure "il nostro silenzio è un urlo di dolore" erano solo due degli slogan che si sono visti alla fiaccolata. Oltre agli organizzatori di Sirio alla fiaccolata hanno aderito anche "Consiglio delle Donne", Cgil, Cisl e Uil, "Sportello Donna", associazione "Diversa…mente", Legambiente, Slow food.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Antonella

    Davvero una serata commovente e seria

  2. Scritto da Tristezza

    Qui non si tratta di strumentalizzare la violenza sulle donne, si tratta di avere rispetto di una tragica vicenda famigliare che nulla ha a che vedere con le violenze che si consumano all’interno di tante famiglie o, purtroppo, come accade sempre più spesso, in luoghi pubblici e nell’indifferenza assoluta.
    Quindi, mi auguro, che queste tristi vicende non vengano utilizzate per darsi visibilità che non si merita.

  3. Scritto da marilena

    per 2. mi pare che lei non abbia capito o fa finta di non capire per poter accusare qualcuno di strumentalizzazione. La violenza sulle donne è anche quella dei mariti verso le mogli!

  4. Scritto da Roberta

    c’erano anche tanti uomini ed anche esponenti politici del PD e del PDL. mancava la LEGA, ma non sono quelli per la sicurezza a 360 gradi?
    Cmq c’è ancora molto da fare per aiutare noi donne